MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Football Manager 2021 Xbox Edition

Recensione - Football Manager 2021 Xbox EditionXbox One DigitalGame

Dopo un'assenza di ben 13 anni (risale al 2007 il FM 2008 per Xbox 360) torna finalmente su Xbox il manageriale calcistico per eccellenza: Football Manager 2021 Xbox Edition arriva, lo dice il nome stesso, in esclusiva console Xbox facendoci vestire i panni di dirigenti e allenatori di calcio. Sarà riuscita SEGA a fare centro in questa riconciliazione tra manageriali calcistici e console? Scopriamolo insieme.
img

Il Gioco

Sono passati molti anni dagli ultimi tentativi di portare un gestionale calcistico su console: sia Football Manager 2008 di SEGA che Scudetto 2007: Championship Manager di Square Enix arrivarono nel 2007 su Xbox 360. Svanita nel 2011 la serie SE, quella SEGA ha continuato a prosperare su PC giungendo alla venticinquesima edizione, ed ora la casa giapponese ha finalmente deciso di produrne nuovamente una versione Xbox con tanto di ottimizzazioni per Series X / S. Una longevità così imponente sta a testimoniare il livello della qualità della produzione ma anche il grado di fidelizzazione dei giocatori che vivono il titolo con grande passione.

Per i giocatori meno esperti è doveroso fare una premessa: da almeno tre edizioni, la versione classica e completa di Football Manager si accompagna ad una versione più light, denominata “Touch”, che si presenta più snella senza per questo doversi sentire una versione di "serie B". Football Manager 2021 Xbox Edition affonda le proprie radici proprio in questa variante, che non lascia, comunque, proprio nulla al caso, e questa edizione del gioco per Xbox rappresenta già di per sé una piccola rivoluzione per il solo fatto di essere uscita dal mondo PC.

img
Ma veniamo al sodo: Football Manager 2021 Xbox Edition ci permette di intraprendere una carriera da Manager di una squadra di calcio, ed in questo contesto la modalità Carriera rappresenta il fulcro del gioco mentre il resto (dal Fantasy Draft agli Scenari) è un buon contorno comunque decisamente apprezzabile; il gioco inizia con la creazione del nostro alter-ego grazie ad un ottimo editor, che ci consente di rappresentarci nella maniera più confacente alle nostre aspirazioni. Possiamo decidere di vestirci alla Guardiola piuttosto che alla Carletto Mazzone, stabilire la nostra provenienza geografica, i nostri tratti somatici e così via.

Nella veste di Manager non dobbiamo solo pensare alle questioni di campo ma anche tenere i contatti con la dirigenza (stabilendo obiettivi e budget ad inizio stagione), gestire il mercato cercando di mettere a segno i colpi compatibili con il nostro budget, ottimizzare gli allenamenti, sedare gli animi dei tifosi e così via. Un particolare riguardo va riservato allo scouting, con osservatori da assumere e mandare in giro per il mondo per cercare i giovani talenti a costo zero (utilissimo se decidiamo di allenare un club dal basso budget). In quest’edizione, a causa della pandemia da Covid-19, le società hanno budget decisamente più ridotti e questo influenzerà non poco la politica dei trasferimenti, molto concentrati sui prestiti a causa della scarsa circolazione di denaro liquido.

img
All'inizio del gioco possiamo inoltre decidere di non allenare alcuna squadra, iniziando da disoccupati per poi sederci su una delle panchine che si renderanno libere a causa dell’esonero di un manager che ha iniziato la stagione. Altre modalità di gioco sono rappresentate dal Fantasy Draft (sulla falsariga del Draft NBA con scelta dei giocatori dal database) e dai Campionati Online, cuore dell’esperienza multiplayer del gioco e che ci permettono di cimentarci in campionati o partite secche contro avversari umani.

Venendo alle meccaniche di gioco, dalla gestione dei rapporti con la dirigenza fino ad arrivare alla pianificazione della partita Football Manager 2021 Xbox Edition mette nelle nostre mani ogni singola scelta, ognuna delle quali ha un impatto più o meno grande sul gioco, dalla partita che andremo ad affrontare fino all'intero campionato. Già da questo s'intuisce che non è un gioco adatto a tutti e, soprattutto, non vuole esserlo tenendo alta l’asticella della simulazione anche in questa versione Xbox. Ma se è vero che non è un titolo da prendere sotto gamba, è altrettanto vero che Football Manager 2021 Xbox Edition ci offre una serie di tutorial, suggerimenti e tool che consentono di prendere le decisioni migliori. Un corposo tutorial ci mostra tutti gli elementi del gioco, i parametri, tutti i dati e le statistiche, ed è proprio sulla base di questi che dovremo prendere le nostre scelte. E se la possibilità di delegare scelte e impostazioni rende l'approccio al gioco facile anche per i neofiti, saper gestire ogni elemento è di vitale importanza: un cattivo rapporto con la dirigenza ci porterà ad avere meno soldi da investire in nuovi giocatori, dimenticare (o sottovalutare) la gestione dello spogliatoio ridurrebbe il morale dei giocatori con conseguenti problemi in partita e via dicendo.

img
Veniamo ora al punto cruciale: com'è avvenuto il passaggio PC-console in termini di gameplay? Il pad della nostra Xbox è in grado di compensare efficacemente la storica accoppiata mouse + tastiera? Da questo punto di vista è stato fatto un buon lavoro, agevolato dal fatto che gli sviluppatori sono partiti dalla versione Touch del gioco per non dover ridisegnare da zero tutti i menu e sottomenu. Ovviamente giocare con mouse e tastiera è sicuramente più naturale per questo genere di titoli, ma il sistema di controllo per console risulta comunque efficace e soddisfacente; le levette analogiche ci permettono un movimento discretamente agevole tra i menu di gioco, mentre ai tasti frontali sono delegate le scelte all’interno dei menu. I tasti dorsali, invece, ci fanno muovere all’interno delle singole pagine dell'interfaccia permettendoci, ad esempio, di analizzare le varie statistiche dei giocatori o di entrare nei sottomenu.

Un altro aspetto che va adeguatamente considerato in un gioco di questo tipo è quello relativo alla realizzazione tecnica, non certo intesa come grafica di gioco, ma come capacità di leggere i testi a schermo, elemento imprescindibile. Gli sviluppatori si sono davvero impegnati moltissimo per rendere più leggibili possibile la moltitudine di dati presenti a video, e i loro sforzi sono sotto gli occhi di tutti, così come gli eccellenti risultati. Tenere sotto controllo i vari parametri è abbastanza semplice, il sistema di scelte è ben implementato e mai caotico, ogni elemento sembra messo nel posto giusto e presentato al momento giusto. Anche le scelte cromatiche dell'interfaccia, con i colori che tendono su tonalità abbastanza scure, aiutano molto la vista soprattutto dopo svariate ore di gioco; forse si poteva fare qualcosa di più in merito alla resa della partita, in quanto i modelli poligonali dei giocatori non si rivelano all’altezza delle prestazioni fornite dall’attuale generazione di console. Promosse le prestazioni, con il gioco che fila via liscio senza rallentamenti di sorta.

Prima di tirare le nostre conclusioni, un'informazione di fondamentale importanza: il gioco è completamente localizzato in italiano e, di conseguenza, non sarà un problema per nessuno gustarsi ogni singolo elemento della gestione manageriale.

img

Amore

Un database sconfinato

- Da sempre il punto di forza di FM, anche nella versione console contiamo i numeri ai quali il gioco ci ha abituato da sempre: oltre 500.000 giocatori, più di 2.500 club e ben 117 campionati da oltre 50 paesi di tutto il mondo. Si tratta di numeri inarrivabili per chicchessia, che fanno la felicità di tutti gli appassionati. Trovate davvero di tutto, comprese squadre delle quali, probabilmente, non conoscevate nemmeno l’esistenza. Il tutto condito da una maniacalità nella gestione delle statistiche che non ha eguali nel panorama videoludico: per ogni giocatore troviamo un elenco dettagliato e preciso delle statistiche personali e tecniche, perfettamente riproducibili nel calcio reale.

Il paradiso dei calciofili

- Football Manager 2021 Xbox Edition mantiene viva una tradizione di lungo corso, quella di rappresentare tutto ciò che gli appassionati di calcio desiderano fare: spendere, comprare i migliori giocatori e creare il proprio Dream Team. Ma è altrettanto fantastica la possibilità di immedesimarsi in quei piccoli team di terza e quarta divisione (soprattutto inglesi) e tentare la scalata verso le serie più nobili. Le cose da tenere sott'occhio sono molte, e se non si è dei veri appassionati di calcio si rischia con estrema facilità di compiere decisioni che potrebbero precludere il futuro della nostra squadra in pochissimo tempo.

Una conversione ben riuscita

- Non c'è dubbio che finalmente siamo in presenza di una conversione da PC decisamente fedele all’originale. Il pad Xbox compie ottimamente il proprio dovere con le levette analogiche che ben sostituiscono la funzione del mouse. La grafica a schermo si adegua con garbo ad essere ammirata anche su schermi di grandi dimensioni, con poche “sgranature”. Tutte le modalità di gioco presenti nella versione originale sono state riportate fedelmente, inclusa la componente online.

Personalizzazione infinita

- Come nella versione PC, è possibile configurare il gioco a nostro piacimento sia gestendo il mastodontico database che scegliendo la modalità di gioco maggiormente confacente alle nostre necessità. Anche la gestione delle squadre ci lascia la massima libertà per applicare tattiche e schemi in assoluta autonomia, facendoci davvero sentire al centro dell’azione.

Odio

Per molti, ma non per tutti

- Non c'è davvero molto per cui criticare Football Manager 2021 Xbox Edition, e se proprio dobbiamo trovargli un lato negativo questo risiede nella sua stessa natura: vista la profondità ed il dettaglio della simulazione, il gioco potrebbe risultare troppo ostico anche per i calciofili che però sono meno avvezzi ai titoli gestionali, preferendo magari più l’azione di un FIFA/PES. E' vero che è possibile facilitare il tutto delegando alcune funzioni alla CPU, ma a mio avviso, si perderebbe molto dell’essenza del titolo.

Tiriamo le somme

Football Manager 2021 Xbox Edition è una gran simulazione calcistica gestionale, ed una buona conversione dall’originale PC. L’elevato grado di personalizzazione, l’enorme database e la più che soddisfacente veste grafica uniti ad un’ottima realizzazione tecnica ne fanno un titolo in grado di soddisfare i palati calcistici più esigenti. Sicuramente non è un gioco per tutti, ma per chi vive a pane e pallone si tratta di un must-have anche in versione console.
8.5

c Commenti (8)


L'autore

autore

Da sempre grande amante di tutti gli sport, ha trasferito questa passione nel mondo dei videogiochi non disdegnando però anche gli altri generi. Ama il nostro calcio quanto sport come il football e l'hockey, ma è sempre pronto a blastare qualche alieno quando ce n'è il bisogno!

Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...