MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



WWE 2K Battlegrounds
copertina

Recensione - WWE 2K BattlegroundsXbox OneGame

Dopo il deludente lancio di WWE 2K20, 2K ha deciso di prendersi più tempo per il rilancio del suo simulatore di wrestling, ma voler lasciare a digiuno gli amanti della WWE: nasce così WWE 2K Battlegrounds, rappresentazione arcade ed autoironica del mondo del wrestling che ci riporta piacevolmente indietro nel tempo. Scoprite con noi cosa aspettarvi!

Il Gioco

Quest’anno stiamo tutti vivendo, anche dal punto di vista sportivo, un’annata piuttosto complicata. Nell’ambito degli sport USA, il Wrestling ha sofferto in maniera particolare il contatto “live” con gli spettatori ma, dal punto di vista videoludico, le cose sono andate anche peggio visto il pessimo risultato ottenuto, in termini di vendite e di performance tecnica, di WWE 2K20, il primo titolo della serie non sviluppato da Yuke’s. Forte di questa esperienza, 2K ha deciso di dare al team Visual Concepts più tempo per creare un titolo di wrestling all'altezza delle aspettative, proponendoci nel frattempo un’alternativa che, come vedrete, ha tante frecce al suo arco. Ecco dunque arrivare WWE 2K Battlegrounds di Saber Interactive, un gioco dall’anima profondamente ed uniformemente arcade e caratterizzato da lottatori "deformed", che strizza l’occhio ai giochi di wrestling anni ’80 e ’90 ma che non lesina in termini di giocabilità e, soprattutto, longevità.

img
Non appena avviato il gioco, ci possiamo fare subito subito un’idea delle molte opzioni a nostra disposizione con sette macro-categorie tra le quali scegliere il nostro punto di partenza: Gioca, Superstar, Creazione personaggio, Creazione Battlegrounds, Sfide giornaliere e l’angolo "Benvenuto a WWE 2K Battlegrounds". Possiamo giocare diversi tipi di incontri come match singoli, tag team, tornei personalizzabili, sfide giornaliere da completare e, soprattutto, una ricca modalità campagna che, grazie anche all’ausilio di una storia a fumetti (che vede tra i narratori gente del calibro di Paul Heyman e Steve Austin), si dipana attraverso un’incredibile varietà di ambientazioni e oltre 100 incontri nei quali possiamo impiegare man mano dei nuovi personaggi che ci fanno familiarizzare con le nuove classi di lottatori. Molto interessante anche la modalità King of Battleground, che prevede incontri multiplayer online contro altri tre giocatori nei quali vince chi getta gli avversari al di là delle corde. Altrettanto ben fatti i Tornei, dov'è possibile sfidare giocatori di tutto il mondo in diverse modalità di gioco presenti in Battlegrounds.

MX Video - WWE 2K Battlegrounds

Ma è nel momento in cui decidiamo di scendere sul ring che ci rendiamo conto delle quattro caratteristiche fondamentali del titolo 2K: semplicità, divertimento, sana confusione e un po' di ripetitività. La Campagna prevede incontri di tutti i tipi (tag team, gabbia, gauntlet, 4-way, triple threat e così via) per gli amanti della varietà ma, sebbene all’inizio tutto vi possa sembrare eccessivamente facile, vi posso assicurare che le cose non stanno proprio così. Dopo esserci riscaldati ed aver preso confidenza con il sistema di gioco nella prima ambientazione (un pub dall’ambiente davvero terrificante a New York), la progressione prevede una serie di incontri per i quali è obbligatorio ponderare attentamente le proprie mosse per non rischiare patetici e funesti k.o. Tutti i lottatori vengono suddivisi in categorie in base alle loro attitudini specifiche: high flyer, brawler, power, all-rounder, tecnici. Prima di affrontare un match qualsiasi, i wrestler vanno scelti nell’ambito del nostro roster, tra quelli che saremo riusciti a sbloccare progredendo nella modalità Campagna. Alcuni dei lottatori posseggono delle caratteristiche peculiari, da colpi potenziati ad una certa facilità nelle mosse di schienamento, dal ripristino rapido di una salute ottimale alla capacità di utilizzare delle contromosse particolarmente produttive nel bloccare i potenziamenti avversari.

img
Man mano che progrediamo nella Campagna sbloccheremo quindi i diversi wrestler, anche se non tutti e non così facilmente; se vogliamo sin da subito i pezzi da novanta, dovremo ricorrere al solito store con un sistema di microtransazioni che prevede la presenza di due tipologie di valuta: Battle Bucks e Golden Bucks. Nel primo caso si tratta di una valuta che può essere accumulata vincendo incontri e raggiungendo gli obiettivi prefissati, nel secondo caso si tratta di valuta acquistabile con moneta reale (ad esempio, comprare 500 gettoni vuol dire investire circa 5 euro). E’ possibile acquistare vestiti, pacchetti di lottatori standard ma anche pacchetti contenenti le grandi stelle del passato con i loro costumi di scena: è il caso, ad esempio, di Andrè The Giant, The Undertaker o The Rock. L’unico vero problema sta nel fatto che se si vuole sbloccare tutto subito, il rischio è quello di dover spendere una discreta quantità di soldi. Anche il comparto sonoro risulta ben fatto, con una tracklist composta principalmente dalle musiche d’entrata dei lottatori e dalla telecronaca, durante i match, del duo composto da Mauro Ranallo e Jerry “The King” Lawler, due dei miglioro esperti in materia.

img
Il roster dei lottatori è particolarmente ricco ed i futuri DLC (speriamo a costi contenuti) completeranno l’offerta. I comandi di gioco sono particolarmente intuitivi ed il tutorial riesce a farci padroneggiare in maniera piuttosto semplice anche i colpi più impegnativi. Il movimento dei lottatori è affidato allo stick analogico sinistro, mentre i tasti frontali vengono utilizzati per le mosse principali, dando vita a super mosse e combo in combinazione con i tasti dorsali ed i grilletti. Per quanto riguarda la localizzazione, i menu ed i testi in generale sono tradotti in italiano, mentre il parlato rimane esclusivamente in inglese.

img

Amore

Atmosfera da brivido

- Appena saliti sul ring è un'esplosione di colpi brutali e feroci accompagnati da una grafica dai toni quasi cartooneschi. Le mosse, soprattutto quelle speciali, mandano il pubblico in delirio e ci faranno aumentare il livello di un particolare indicatore (denominato crowd bar) in grado poi di favorirci nel momento in cui effettueremo mosse finali come, ad esempio, le sottomissioni. In aggiunta, i colpi speciali e le finisher davvero tamarre sono spassosi come non mai. E se questo non dovesse bastare, possiamo ampliare il nostro arsenale con gli oggetti da raccogliere a bordo ring: sedie, motociclette, martelli.

Arene molto alternative

- Le arene di WWE 2K Battlegrounds sono tutte davvero molto particolari ed uniche ma, in alcuni casi, troviamo delle chicche davvero sorprendenti. Disputando ad esempio un incontro in Florida, notiamo che, in mezzo al pubblico, c'è un simpatico alligatore in grado di mangiarci, masticarci e poi risputarci sul ring. In un’arena messicana invece troviamo un ariete che può essere controllato con un telecomando a distanza: se ce ne impossessiamo, possiamo prendere il controllo dell’ariete per utilizzarlo contro il nostro avversario. E per concludere l’offerta, c'è addirittura la possibilità di aggrapparsi ad un elicottero e piombare sul ring come una bomba.

Aspetto generale molto gradevole

- Graficamente il gioco si presenta molto ben fatto, con animazioni di primissima qualità per il loro genere considerato che si tratta di versioni deformed dei lottatori reali. Assenza totale di aliasing e davvero rarissimi glitch con i modelli dei lottatori, che risultano molto simili alle controparti reali. Anche i ring sono ottimamente riprodotti così come le corde, che rispondono bene alle sollecitazioni. Raramente ho riscontrato cali di frame-rate, e la grafica in generale risulta davvero vivida e colorata in maniera impeccabile, esente da sbavature ed imperfezioni.

Gameplay funzionale ed efficace

- Il gameplay arcade del gioco si discosta radicalmente da quello della serie principale, risultando estremamente frenetico e molto vicino ad un party game stile Super Smash Bros. I comandi sono stati semplificati, ma non troppo, con i tasti dedicati ai pugni e ai calci che dominano la scena. Molto interessanti le mosse speciali, mai fini a sé stesse ma perfettamente integrate nell’azione di gioco.

Odio

Alla lunga un pochino ripetitivo

- Se sul breve, ma anche medio, periodo, WWE 2K Battlegrounds risulta essere particolarmente divertente e gratificante, nel lungo periodo tende invece ad annoiare perché, alla fin fine, il range delle mosse disponibili è piuttosto limitato e molte mosse tendono ad assomigliarsi in maniera particolarmente evidente. Sarebbe stato molto bello poter implementare la varietà di colpi presenti nel vecchio WWE All Stars di THQ.

Modalità creazione poco ispirata

- Se vogliamo trovare un difetto al gioco, probabilmente potremmo riferirci alla fase di creazione del nostro personaggio. Si poteva fare indubbiamente di più rispetto a quanto avviene nella serie principale ma, indubbiamente, questo è un gioco che considera il wrestling da un’altra prospettiva. Magari si poteva pensare alla possibilità di condividere le proprie creazioni tra i diversi utenti della comunità.

Tiriamo le somme

WWE 2K Battlegrounds è una piacevole variante alla più seriosa serie annuale WWE, facendo leva su una grafica ed un character design accattivanti ed un gameplay funzionale che garantisce diverse ore di divertimento. Il roster è solido, con oltre 70 wrestler di ieri e oggi, mentre il carattere arcade del titolo è in grado di avvicinare anche chi non ha mai acquistato un gioco WWE. Il vero punto negativo risiede nella ripetitività delle mosse e dei colpi ma, alla fin fine, ci si può anche abituare pur soffrendo una certa mancanza di profondità e longevità. Una nota di merito va però al prezzo budget, che fa ben digerire le poche mancanze.
8.0

c Commenti

copertina

L'autore

autore

Da sempre grande amante di tutti gli sport, ha trasferito questa passione nel mondo dei videogiochi non disdegnando però anche gli altri generi. Ama il nostro calcio quanto sport come il football e l'hockey, ma è sempre pronto a blastare qualche alieno quando ce n'è il bisogno!

Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
caricamento Caricamento commenti...