MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



The LEGO Movie 2 Videogame
copertina

Recensione - The LEGO Movie 2 Videogame

Lo studio britannico TT Games torna a produrre un titolo dedicato ai mattoncini danesi più conosciuti al mondo, stavolta dedicandolo ad un recente film: The LEGO Movie 2 Videogame. L'abbiamo provato e siamo quindi pronti a dirvi cosa ne pensiamo.

Il Gioco

Dopo il rilascio di LEGO DC Super-Villains, TT Games torna alla ribalta con la trasposizione della nuova pellicola uscita nei cinema di tutta Italia, The LEGO Movie 2 Videogame, che però non si limita a svolgere il compitino ma prova a portare piccole novità alla formula dei titoli a mattoncini in termini di gameplay e contenuti. Dopo il breve filmato introduttivo tratto dal film, il gioco ci lancia subito nel vivo dell’azione nei panni di Emmet, il protagonista di gioco e pellicola, spiegandoci le basi del gameplay: essendo noi uno dei leggendari Mastri Costruttori, abbiamo la capacità di costruire tantissimi oggetti che avranno un’importanza fondamentale per lo svolgimento della storia, a patto di avere le giuste istruzioni per poterli costruire.

img
Durante lo svolgimento della trama principale, infatti, sblocchiamo numerosi gadget che daranno al nostro protagonista tutte quelle abilità che ci saranno utili per risolvere i vari puzzle incontrati, necessari per poter procedere nella storia. Ed è qui che notiamo uno dei principali (e forse più importante) cambiamenti del titolo rispetto ai precedenti LEGO: la mancanza di abilità peculiari legate espressamente ad un unico personaggio. Chi è ormai esperto conoscitore o giocatore di questi titoli saprà che, nelle precedenti produzioni, ogni personaggio aveva delle abilità che lo rendevano unico o comunque utile a risolvere un determinato enigma; in The LEGO Movie 2 Videogame invece questa meccanica viene completamente stravolta, dando la possibilità ai giocatori di poter sfruttare appieno il loro omino preferito senza doverlo cambiare più volte, meccanica che in taluni casi era anche tediosa. Potremo così utilizzare la pistola rampino per raggiungere luoghi alti e lontani per sbloccare particolari sezioni, utilizzare il binocolo per scannerizzare e ottenere nuovi tipi di oggetti per poi riprodurli fedelmente grazie alle nostre abilità di Mastro Costruttore, distruggere particolari rocce spaziali con la super-potenza dei nostri pugni e così via, per un totale di circa dieci abilità ognuna delle quali indispensabile e ottenibile durante lo svolgimento della storia.

MX Video - The LEGO Movie 2 Videogame

Per viaggiare tra un livello all’altro dovremo ottenere un determinato numero di “Pezzi Principali”, dei particolari mattoncini di color viola con le stelline che, una volta inseriti nel meccanismo apposito, sbloccheranno il portale per il meta-livello successivo. Il mondo di gioco è suddiviso in vari pianeti ripartiti in tre sistemi, di cui uno ancora non accessibile e che verrà rilasciato successivamente tramite contenuto aggiuntivo: il Sistema Rex-ploratore, di cui sei pianeti andranno sbloccati dopo aver ottenuto un certo numero di Pezzi Principali, il Sistema Sorellare, formato dai sette pianeti in cui si svolge la storia del gioco, e, infine, Sobborghi della Galassia che, come accennato, sarà parte di un futuro DLC.

È stato anche introdotto un sistema di loot box, chiamati Cimeli, che ci faciliterà la vita nel collezionare tutti gli elementi presenti nel gioco tra personaggi, oggetti di scena, luoghi e veicoli. Abbiamo a disposizione cinque tipologie di Cimeli divisi per colore: quello verde ci permette di ottenere tre diversi oggetti di scena, quello viola ci dà nuovi personaggi, quello azzurro ci sblocca nuovi veicoli ed edifici, mentre gli ultimi due, speciali e rari, sono quello rosso che ci permette di sbloccare oggetti speciali e cappelli e quello dorato che ci dona un oggetto per ognuna delle altre tipologie. Se dovessimo ottenere un doppione, probabilità che aumenta dopo ogni ottenimento, non c’è da preoccuparsi perché questo si trasformerà in un frammento di cimelio dorato, e ogni cinque frammenti otterremo un mattone completo con cui poter sbloccare ulteriori nuovi oggetti. Questi cimeli sono facilmente ottenibili grazie alla presenza di alcune casse speciali che, una volta aperte, ne rilasceranno uno o due totalmente casuali, ma saranno reperibili anche di tanto in tanto dai nemici che sconfiggeremo.

img
Un’altra particolarità di The LEGO Movie 2 Videogame è un piccolo ritorno al passato: l’assenza delle voci. Nei vari giochi LEGO usciti nel corso degli anni, i ragazzi di TT Games hanno aggiunto le voci ai personaggi, sfruttando per quelli più iconici anche i doppiatori originali e aggiungendo negli ultimi anni anche il doppiaggio italiano. In The LEGO Movie 2 Videogame tutto questo non c’è, tranne in qualche sporadico video d’intermezzo probabilmente ripreso dal film (e comunque doppiato nella nostra lingua). Qui i personaggi si esprimono in versi senza senso come quell’ormai lontano LEGO Harry Potter, accompagnati da delle nuovolette testuali con i dialoghi in italiano. A rimanere invece una garanzia è la classica comicità e ironia di questi titoli, ormai parte effettiva del brand.

Amore

Piccoli cambiamenti e introduzioni

- Anche se pad alla mano The LEGO Movie 2 Videogame rimane un gioco LEGO abbastanza classico, qualche cambiamento di sorta c’è e, seppur minimo, rende il tutto meno noioso. L’aver predisposto le loot box al posto di collezionabili classici ha cambiato un po’ le carte in tavola anche se, analizzando, è solo una mera questione di raggruppamento e chiarezza per il giocatore. Ancora, l’aver inserito tutte le abilità per ogni personaggio aiuta il giocatore a non tediarsi per dover cambiare sempre l’omino ad ogni puzzle presente, dando inoltre la possibilità di sfruttare i propri personaggi preferiti quando lo si vuole.

Semplicità

- Essendo un titolo fondamentalmente rivolto verso un pubblico più piccolo, il suo essere semplice può effettivamente essere un’arma in più, rendendolo appetibile anche ai più grandi proprio per la sua mancanza di complessità, cercando di diventare un puro passatempo per svagarsi dopo una lunga e pesante giornata di lavoro. Inoltre il multiplayer locale è incredibilmente utile per chi magari vuole condividere questa semplicità con il proprio figlio/a o partner.

Collezionismo

- Sicuramente uno dei fattori fondamentali dei giochi LEGO, in quanto spronano il giocatore a proseguire per recuperare tutto ciò che può essere raccolto. I completisti non si faranno sfuggire questa occasione, ma anche chi è meno propenso a questo stile di gioco potrebbe esserne interessato proprio grazie alla semplicità con cui si può completare.

Odio

Caricamenti Lunghi

- I tempi di caricamento sono sempre una pecca e anche in questo titolo non sono da meno, anzi. Tra un mondo e l’altro dovremo aspettare un po’ troppo tempo rispetto agli standard, considerando anche la pesantezza stessa del gioco. Non siamo di fronte a minuti e minuti di caricamento, ci mancherebbe, ma si nota qualche attesa troppo lunga, cosa che sembra anche leggermente aumentare durante il multiplayer locale.

Problemi Tecnici

- The LEGO Movie 2 Videogame soffre di non pochi problemi tecnici, e la patch uscita qualche giorno fa non ha risolto molte delle problematiche, anche se ha attenuato quelli più gravi. C’è un grosso problema legato alla telecamera, che improvvisamente impazzisce negli spazi angusti causando poi parecchi glitch grafici o addirittura la morte del personaggio, anche se in rarissime occasioni. Pop-up delle texture e bug legati alla fisica a più non posso, oltre a cali di frame spesso incomprensibili, soprattutto in multiplayer. Il problema più grave però è quello relativo ai cimeli dorati, che in alcuni casi non compaiono e obbligano il giocatore al riavvio forzato del gioco e del livello.

Ma dov’è il parlato?

- Gli ultimi titoli LEGO avevano avuto il pregio di introdurre il parlato dei protagonisti, egregiamente doppiato in italiano, per permettere anche ai più piccoli che hanno problemi nella lettura di godere appieno di questi titoli. The LEGO Movie 2 Videogame segna un passo indietro da questo punto di vista, introducendo dei versi molto semplici e banali per i personaggi accompagnati da dei balloon testuali.

Tiriamo le somme

Uno degli elementi che emergono da The LEGO Movie 2 Videogame è l’incredibile immobilismo da parte degli sviluppatori. Ad oggi si può pensare che il team sia sempre meno attento nel rinvigorire il brand, anzi, pare quasi che voglia renderlo solo utile per accompagnare le vendite grazie all’uscita di film e/o altri medium del settore audio-visivo. Pare inoltre che questo titolo sia uscito con troppa fretta, sicuramente per sincronizzarsi al lancio del film, risultando afflitto da una corposa serie di problemi tecnici. La mancanza di dialoghi parlati lo rende inoltre poco adatto per i giocatori più piccoli, a meno che non siano accompagnati in co-op da un genitore che gli legga tutti i testi.
6.0

c Commenti

copertina

L'autore

autore

Personaggio particolare, simpatico e con la curiosità di un gatto. Cresciuto a pane e videogiochi, che ha scoperto nei primi anni di età, si è poi appassionato alla scrittura, alla filosofia e al cinema. Fedele al movimento multipiattaforma, che prima o poi metterà la parola fine alla console war.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
caricamento Caricamento commenti...