MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



All-Star Fruit Racing

Recensione - All-Star Fruit Racing

Mario Kart ha mostrato un modo tutto nuovo di combinare un genere "serioso" come quello dei racer ai party game, e non a caso l'hanno seguito finora molti altri giochi, con più o meno successo. Anche gli italiani 3DClouds ci provano con All-Star Fruit Racing, frullando questo concetto con un inedito sistema di power-up a base di frutta. L'esperimento avrà dato i frutti desiderati o c'è del marcio? Scopriamolo insieme!

Il Gioco

Siete perdonati se non avete ancora sentito parlare dei milanesi 3DClouds, visto che All-Star Fruit Racing è il loro primo titolo originale ma non per questo si tratta di un prodotto poco ambizioso: con tanti contenuti e un gameplay con diverse idee originali, le premesse per un titolo di kart davvero speciale ci sono tutte.

img
Fin dal tutorial si capisce presto cos'abbia di unico questo titolo in un genere che non ha purtroppo saputo offrire tantissime innovazioni nel corso degli anni. Il gioco ci offre mondi a base di frutta, kart coloratissimi e la novità data dal Juicer, ossia l'elettrodomestico usato normalmente per creare succhi di frutta. In All-Star Fruit Racing questo diventa uno strumento che di fatto permette al giocatore di crearsi i propri power-up con il potere della frutta; nella modalità più classica del gioco infatti, non ci sono i classici power-up casuali da raccogliere in giro per le piste ma delle file di frutta come il cocco e il kiwi. Il giocatore può quindi usare i power-up associati ad ognuno di questi frutti, oppure combinarli per dar vita a risultati sempre più potenti. La tipologia del frutto decide il tipo di power-up che ne viene fuori, ad esempio un frutto invernale è più improntanto verso i poteri difensivi. E' possibile scegliere quali frutti usare, arrivando a combinarne fino a quattro per attivare il potere speciale del personaggio, solitamente alquanto devastante come un enorme cocco che rotola e spazza tutto o una fetta di kiwi magnetica che attira tutti i kart che passano.

MX Video - All-Star Fruit Racing

Per chi volesse un'esperienza più simil-Mario Kart, comunque, c'è anche la classica variante con i power-up casuali in punti fissi della mappa, anche se sicuramente la modalità coi Juicer è la più variegata e interessante, assieme ad altre varianti come eliminazione dove a ogni giro viene eliminato il giocatore che in quel momento si trova in ultima posizione. Per il resto, gli standard del genere ci sono un po' tutti: derapate lunghissime per caricare il turbo, sportellate a volontà tra i kart che hanno una guida molto arcade ma che sono anche molto resistenti, salti enormi, piste cosparse di strisce turbo per sgasate vincenti. Il tutto in un'ampia serie di modalità. In primis c'è la campagna, che porta i giocatori attraverso le classiche gare contro l'IA in vere e proprie coppe, anch'esse ovviamente a tema fruttato. Ci sono poi gare rapide con tante impostazioni personalizzabili, a partire dal numero di avversari fino a quello dei giri, che possono anche arrivare a delle vere e proprie gare endurance (per gli standard del genere) da 10 giri.

img
La reale longevità di un titolo del genere, che di fatto combina il racer al party game, sta ovviamente nella possibilità di giocare con altri giocatori, e in questo senso All-Star Fruit Racing non delude affatto le aspettative offrendoci un supporto online completo con tanto di campionati personalizzati fino a 8 giocatori. Oltre a questo troviamo anche il gioco in locale a schermo condiviso fino a 4 giocatori, con tanto di IA a riempire i posti mancanti. Il titolo ci offre poi tantissimi oggetti per la personalizzazione dei kart, che oltre a colori e livree possono anche essere modificati nelle misure e colorazioni delle ruote. Dulcis in fundo, presente anche la localizzazione italiana oltre al supporto Xbox One X con risoluzione 4K.

Amore

Fruttoloso!

- Il tema fruttato del titolo non è solo un pretesto per fare power-up a base di mela e cocco in piste generiche: l'intero gioco è un'enorme macedonia di frutta dove quasi ogni elemento è legato a questo concetto. Le ambientazioni sono in gran parte costruite con elementi di frutta o comunque di stampo naturale, troviamo creature animate a tema di frutta in giro per le piste e le isole che fungono da ambientazione alle varie categorie di piste seguono le quattro stagioni offrendoci di conseguenza costruzioni e decorazioni basate sulla frutta di quei periodi dell'anno. Un bel concept esplorato egregiamente.

Frullando i poteri

- La vera novità del titolo è il suo modo innovativo di gestire i power-up. Invece dei classici poteri casuali che possono ribaltare le sorti dell'incontro in qualunque momento, nella modalità classica dei Juicer è il giocatore che deve gestirsi tatticamente la frutta che trova sul tracciato. Si può puntare a power-up di una frutta singola, più veloci da accumulare ma meno efficaci, o combinare due, tre, o addirittura quattro frutti per poteri sempre più forti, offensivi o difensivi. E' un sistema molto interessante che permette ai giocatori di crearsi i power-up che più gli servono, e non essendoci rubberbanding o power-up troppo decisivi (come il guscio blu di Mario Kart), la strategia nella gestione della frutta è davvero importante.

All you can eat di frutta

- A livello contenutistico, All-Star Fruit Racing non ha assolutamente nulla da invidiare ai colossi del genere grazie a ben 23 piste totalmente differenti tra loro (niente versioni invertite o specchiate per aumentare il numero), 22 personaggi ognuno con il proprio potere speciale, macchine customizzabili, opzioni ampiamente personalizzabili che permettono di creare campionati complessi o gare lunghissime e supporto multigiocatore sia in locale che online. C'è materiale per dozzine, forse centinaia di ore di sportellate, derapate e power-up. Peccato solo che, forse per la poca fama del titolo e il prezzo che lo rende un acquisto abbastanza rischioso, già pochi giorni dopo l'uscita del titolo sia difficile trovare giocatori online.

Odio

Tecnicamente altalenante

- Difficile aspettarsi che un titolo indie abbia i valori di produzione di giochi tripla-A, ma All-Star Fruit Racing presenta comunque diverse pecche con sporadici cali di framerate, soprattutto in split screen, alcune collisioni imprevedibili ed una fisica dei veicoli che a volte si comporta in maniera strana. Anche i caricamenti risultano talvolta un po' lunghi. Nulla che renda il titolo ingiocabile, ma è giusto sottolineare questi problemucci.

Personaggi e animazioni basilari

- Il tema fruttato del titolo sicuramente avrebbe potuto portarci dei personaggi che fossero dei veri e propri frutti animati, ma si tratta invece di personaggi umani stilizzati in maniera un po' cartoonesca, con solo un paio di vestiti o colori di capelli abbastanza generici che ricordano vagamente il colore del frutto del proprio potere speciale. Considerando poi che ogni personaggio ha praticamente le stesse identiche animazioni, sicuramente mancano di un po' di personalità.

Tiriamo le somme

All-Star Fruit Racing non avrà l'eccellenza tecnica, meccanica e di "star power" di colossi come Mario Kart o Sonic & All-Stars, ma grazie a uno stile artistico accattivante, tantissimi contenuti e un sistema di power-up piuttosto innovativo e tattico riesce a proporsi come alternativa interessante per gli appassionati del genere. Con tanto di supporto multiplayer locale e online e una marea di contenuti da sbloccare, di carne al fuoco ce n'è davvero tanta ed è sicuramente tra i titoli più riusciti di questo tipo sulle nostre console.
7.7

c Commenti


L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
caricamento Caricamento commenti...