Ultime recensioni

img

D4: Dark Dreams Don't Die

di Giuseppe Genga / Neural P 21 set 2014
D4: Dark Dreams Don't Die si è rivelato essere una bella sorpresa, soprattutto per quanto riguarda la trama che rivela avere molta più sostanza di quello che sembrerebbe ad un primo sguardo. Per 14,99 Euro merita sicuramente l'acquisto se amate le avventure punta e clicca e le trame misteriose, indipendentemente dal sistema di controllo che intendete usare. L'unica incognita sta unicamente in quanto dovremo attendere per i prossimi episodi, e quanti saranno in tutto: speriamo che Swery non ci tenga troppo col fiato sospeso. 8.7
img

Destiny

di Davide Ambrosiani / Ambro P 19 set 2014
Nel valutare Destiny si rischia di incappare in un errore: basarsi sul fatto che è un progetto a lungo termine. Questo potrebbe portare il giudizio in un senso troppo negativo, dimenticando che nemmeno Halo era quello che è oggi fin dal primo episodio, o, all’opposto, troppo bonario lasciando perdere le carenze di questo primo passo in visione del fatto che è qualcosa destinato a perdurare nel tempo, e quindi migliorabile. La verità a questo punto sta nel mezzo, valutando quello che è Destiny come gioco, non come saga. Dato questo punto fermo, Destiny è un titolo che diverte fino a quando ha qualcosa da offrire, un problema purtroppo non così lontano nel tempo. Temo che il debole multiplayer possa venire abbandonato all’arrivo dei pezzi grossi (fra l’altro, scherzo del Destino, uno di questi pezzi grossi sarà la stessa riedizione dell’intera saga di Halo con il suo leggendario multiplayer) , quindi non sarà l’esperienza competitiva a tenere occupati i giocatori fino al prossimo episodio. Anche la storia non sembra avere un potere d’attrazione così forte come ci si aspetterebbe da una saga. Tutto il resto dipenderà da quanto Bungie ha intenzione di espandere l’esperienza di gioco, e non solo attraverso DLC a pagamento ma anche con eventi nuovi, idee nuove da inserire in una struttura che di fatto si presenta solida e perfettamente funzionante. In sostanza Bungie ha offerto ai giocatori di forgiare il proprio destino con Destiny, ma non sono i soli a dover ancora costruire un futuro definito. 7.5
img

Risen 3: Titan Lords

di Mirko Rossi / Thor P 16 set 2014
Risen 3: Titan Lords è un titolo che, pur avendo le carte in regola per ritagliarsi il proprio spazio nel mondo degli action-RPG, pecca purtroppo negli aspetti fondamentali del genere. La stupenda ambientazione a sfondo piratesco e la trama lunga ed avvincente, arricchita da una grande varietà di quest secondarie, si scontrano purtroppo con una realizzazione tecnica non all’altezza e con un combat system macchinoso e poco appagante. Il risultato è un gioco che piacerà solo ai veri appassionati del genere e dei precedenti titoli creati da Piranha Bytes , ma che purtroppo non riesce ad esprimere completamente le proprie potenzialità a causa di difetti non proprio marginali. I miglioramenti rispetto al passato ci sono, ma non bastano ancora per permettere alla saga di Risen di fare il salto di qualità e confrontarsi ad armi pari con gli altri esponenti del genere. 6.5
img

Warriors Orochi 3 Ultimate

di Davide Mapelli / MAPO78 P 16 set 2014
Warriors Orochi 3 Ultimate è praticamente l’enciclopedia delle serie Musou in un singolo gioco; tutti i fan troveranno pane per i loro denti, una quantità incredibile di contenuti - alcuni dei quali inediti - tutti migliorati e rifiniti, forti di una definizione nativa di 1080p e di un frame-rate fisso ai 60 fotogrammi al secondo. Resta però forte l’impronta old gen di questa produzione: se da una parte quasi tutti i problemi congeniti della serie sono stati risolti, è innegabile quanto il gioco nel suo insieme fatichi a distaccarsi da una semplice sufficienza, specialmente dal punto di vista tecnico. Se invece la particolare formula hack’ n slash di Omega Force non vi ha mai attratto, difficilmente riuscirà a conquistarvi a causa del gameplay che può portare presto alla noia, a prescindere dalla mole di cose da fare e da sbloccare che caratterizza il gioco; a voi la scelta. 7.5
img

Madden NFL 15

di Antonio Di Lorenzo / thebitstreamer P 15 set 2014
Era da parecchio tempo che non mi divertivo così con il football americano. La ricchezza delle modalità di gioco, la bellezza grafica e la facilità e immediatezza del gameplay, pur conservando la giusta profondità per gli utenti più esperti, fanno di questo titolo uno dei migliori di sempre. Non è certo il gioco perfetto, ma per coloro che amano questo sport (e non solo) è un must have. 8.6
img

Flockers

di Giuseppe Genga / Neural P 14 set 2014
Flockers è un puzzle game impegnativo e coinvolgente, che sicuramente chi ha amato Lemmings saprà apprezzare. Purtroppo però servirà una certa dose di pazienza a causa dei controlli che rendono l'esperienza più scomoda di quanto avrebbe dovuto; è sicuramente un gioco maggiormente godibile con un mouse e seduti davanti ad un monitor, ma comunque si riesce ad avere buoni risultati anche così. Le meccaniche di base sono comunque buone ed il design dei livelli/enigmi è ottimo, per cui se siete amanti del genere è sicuramente un titolo da tenere in considerazione. Flockers è in arrivo sul Games Store di Xbox One il 19 settembre, ad un prezzo che dovrebbe aggirarsi attorno ai 20 Euro. 7.0
img

Metro Redux

di Giuseppe Genga / Neural P 26 ago 2014
Due splendidi FPS riproposti in versione riveduta e corretta, ad un prezzo assolutamente conveniente. Se non avevate mai messo piede nella metropolitana di Mosca, o se l'avevate fatto e vi piacerebbe rivivere l'esperienza, Metro Redux è un acquisto assolutamente consigliato. Giusto in tempo per tenerci occupati prima dell'invasione dei blockbuster autunnali! 8.7
img

The Golf Club

di Giuseppe Genga / Neural P 24 ago 2014
The Golf Club presenta alcune idee molto interessanti come le funzionalità sociali e l'eccellente editor di percorsi, ma non convince in quegli aspetti che dovrebbero invece essere i più importanti in un titolo golfistico, ossia quelli legati alla pianificazione del tiro e al tiro stesso. Si può passare sopra l'approccio spartano ed anche alla grafica poco curata, ma con un po' più di cura su gameplay e struttura generale avrebbe potuto essere un titolo molto più raccomandabile. Così com'è rimane un gioco appena sufficiente, maggiormente interessante per la possibilità di creare i nostri percorsi piuttosto che per poi giocarci sopra. Ad un prezzo, 34,99 Euro, che non è certo il più economico tra i titoli esclusivamente digitali visti finora su Xbox One. 6.5
img

Diablo III: Reaper of Souls - Ultimate Evil Edition

di Valerio Tosetti / Sonakin P 20 ago 2014
Diablo III: Reaper of Souls - Ultimate Evil Edition racchiude tutto ciò che un giocatore appassionato di hack and slash può volere. La storia coinvolgente di Diablo III, il carisma di un cattivo come Malthael e tutta una serie di novità che rendono ancora migliore la già ottima esperienza vissuta con il primo capitolo. L’unico ostacolo può essere rappresentato dal prezzo, che forse è un po’ troppo alto per chi l'ha già giocato e quindi considera questo una sorta di espansione. Ma se non avete ancora giocato a Diablo III, questo gioco non può mancare nella vostra console. 8.5
img

Magic 2015: Duels of the Planeswalkers

di Andrea Giuliani / Linker360 P 26 lug 2014
Magic 2015: Duels of the Planeswalkers ha il merito di aggiungere finalmente l'editor libero del mazzo, ma paradossalmente taglia le vecchie modalità di gioco alternative, rendendolo quindi il capitolo più povero da questo punto di vista. Rimane comunque inalterato il fascino della strategia del gioco di carte e la grande accessibilità per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo, ma la castrazione delle modalità, l'assenza (di nuovo) dei Planeswalkers e le microtransazioni invasive lo rendono un passo indietro rispetto al precedente capitolo. Speriamo nel prossimo anno di vedere un gioco finalmente completo. 6.0
img

Another World: 20th Anniversary Edition

di Mirko Rossi / Thor P 20 lug 2014
Another World: 20th Anniversary Edition è un classico che solo i veri intenditori e gli amanti dei giochi vecchia scuola riusciranno ad apprezzare fino in fondo. La giocabilità lenta e ripetitiva, unita ad un comparto tecnico datato, è un ostacolo per chiunque non abbia un minimo di spirito da intenditore mentre l’elevata difficoltà di alcune sezioni rischia di far demordere la maggior parte dei giocatori. Il prezzo di vendita è limitato e questo è un bene, ma le poche novità rispetto alle versioni pubblicate tempo fa su dispositivi mobili, la scarsa rigiocabilità e alcuni difetti del sistema di controllo rendono questo titolo imperdibile solo per gli amanti dei bei giochi d’annata o da chi vuole approfondire la propria cultura videoludica con un capolavoro d’altri tempi. 6.5
img

EA Sports UFC

di Valerio Tosetti / Sonakin P 14 lug 2014
EA Sports UFC non rappresenta un punto di arrivo della serie, quanto un ottimo punto di partenza nella nuova casa di EA, in vista di un futuro che si preannuncia roseo. I punti da migliorare non mancano, come ad esempio la modalità Carriera che necessita di un po’ più di carisma per essere completa (si veda la My Career di NBA 2K14 next gen). Non male nel complesso e consigliato a tutti gli appassionati di picchiaduro realistici che amano le esperienze di stampo televisivo. 8.0
img

Outlast

di Davide Ambrosiani / Ambro P 9 lug 2014
Vi sono stati dei momenti in cui la pressione muscolare esercitata dalle mie terga avrebbe avuto buon gioco a trasformare il carbone in diamante, e dei momenti in cui le sopracciglia eseguivano la danza della perplessità. Alla fine della corsa, però, Outlast mi ha lasciato più impressioni positive che negative. Può anche essere vista come un’esperienza non nuova, visto che il suo sbarco sulla console Microsoft segue quello di altre piattaforme, ma chi è alla ricerca di qualche ora di sana angoscia e non ha voglia di stuzzicare la burocrazia italiana può puntare su Outlast ad occhi chiusi. In senso lato s’intende. 7.9
img

GRID Autosport

di Mirko Rossi / Thor P 7 lug 2014
GRID Autosport dimostra come sia facile trasformare un gioco potenzialmente grandioso in un “semplice” titolo di corse di buon livello. Il fascino che gli sviluppatori hanno profuso in ogni angolo del titolo si scontra con una realizzazione tecnica non all’altezza e con uno stile di guida ibrido che, nel tentativo di accontentare un po’ tutti, rischia di lasciare insoddisfatti i giocatori in cerca di un genere ben definito, simulativo o arcade che sia. Fortunatamente la modalità Carriera si è dimostrata davvero appassionante e tanto basta al titolo per garantire comunque tante ore di gioco e di divertimento ai giocatori che sapranno superare l’impatto visivo iniziale ed adattarsi al sistema di controllo. La mancanza di una modalità on-line al passo coi tempi è un’ulteriore mancanza in un titolo che, pur rimanendo di buon livello, si lascia sfuggire l’occasione di chiudere questa generazione in modo memorabile. 7.5
img

Sniper Elite III

di Ruben Trasatti P 7 lug 2014
In sostanza, l’esperienza offerta da Sniper Elite III non rimarrà certo stampata nella mente dei giocatori né tantomeno sarà ricordata a distanza di anni per qualche sua peculiarità che l’ha contraddistinta dagli altri titoli appartenenti allo stesso genere. Va però riconosciuta la volontà da parte degli sviluppatori di voler migliorare ulteriormente le varie proposte, tra la maggior cura del level design delle mappe e le tante modalità in multiplayer. Chi ha giocato al precedente titolo può tranquillamente aggiungere un punto in più al voto finale, ma chi si avvicina per la prima volta al brand può attendere un futuro calo di prezzo, a meno che non si è proprio patiti di cecchinaggio. 6.4