MondoXbox

Live your
passion!

Need for Speed: Hot Pursuit

Recensione - Need for Speed: Hot Pursuit

I tanti che hanno atteso un ritorno alle origini di Need for Speed sono stati finalmente accontentati grazie ai ragazzi di Criterion, che con Need for Speed: Hot Pursuit ci riportano indietro con gli anni catapultandoci in corse sfrenate alla guida di auto da sogno, con la polizia perennemente alle calcagna. Scopriamo nella nostra recensione se il gioco è davvero in grado di farci riassaporare quelle magiche atmosfere.

Il Gioco

Need for Speed: Hot Pursuit si rifà alle origini tipicamente arcade della serie, alleggerendosi di una trama portante o di una struttura free roaming e proponendoci direttamente una serie di gare di difficoltà crescente che, se vinte, sbloccano man mano nuove auto e circuiti su cui gareggiare. Tutto il gioco si svolge nella contea fittizia di Seacrest County, sulla cui mappa vengono visualizzate le diverse gare da portare a termine, in due carriere separate: una ci offre la possibilità di impersonare un “fuorilegge dell’asfalto”, mentre l'altra ci mette nei panni di un poliziotto alla guida di attrezzatissimi bolidi. Nel primo caso dobbiamo superare ben 60 eventi che comprendono le classiche gare contro otto rivali guidati dalla CPU, gare 1 contro 1, corse singole contro il tempo, l’innovativa competizione denominata Anteprima che ci mette alla guida di una vettura di classe alta con la quale dovremo fissare nuovi record e, infine, Hot Pursuit e Caccia dove lo scopo principale è quello di sfuggire alla polizia. Nei panni di un tutore dell’ordine troviamo, invece, 48 eventi che spaziano tra tipologie come Risposta Rapida, una variante della gara a tempo con l’aggiunta di penalità nel caso di incidenti, Hot Pursuit e Interceptor. In Hot Pursuit bisogna speronare quanti più piloti possibile prima del raggiungimento del traguardo, mentre in Interceptor dobbiamo intercettare e speronare un pilota specifico per non fargli concludere la gara. Per concludere entrambe la carriere, il titolo ci porta via circa una quarantina d'ore.

  • img
  • img
  • img


Sia impersonando il fuorilegge che il poliziotto le auto sbloccabili sono in tutto 52, appartenenti a diverse categorie come le sportive, da turismo, esotiche e i prototipi come la potentissima e bellissima Zonda. Oltre a sbloccare vetture e nuovi percorsi, vincendo le gare e conseguendo determinati punteggi si ottengono anche altri premi come gadget per il potenziamento delle armi, di cui vi parlerò più avanti, filmati promozionali e video delle più belle auto al mondo.

Non manca un comparto online, privo di lag e di disconnessioni, che comprende la gara singola con un massimo di altri sette amici collegati, la modalità Hot Pursuit che vede fuorilegge e poliziotti fronteggiarsi in due squadre da quattro giocatori e, infine, l'Interceptor a due giocatori, criminale contro poliziotto.

Amore

Autolog

- Una delle caratteristiche più interessanti di Need for Speed: Hot Pursuit, in grado di innalzarne notevolmente la già elevata longevità, è l’Autolog, una sorta di "Facebook automobilistico" che ci permette di tenere sotto controllo sia i nostri progressi che quelli dei nostri amici. Il sistema ci presenta tutti i progressi dei nostri amici, permettendoci di visualizzare tutte le loro foto ingame e confrontando i nostri record personali, indicandoci persino quando qualcuno ha superato un record su una data pista, invitandoci a batterlo per fargli vedere chi è il più forte. L’Autolog ci consiglia, inoltre, quali nuovi eventi della campagna ci conviene disputare in base al nostro livello attuale di esperienza. Una novità davvero interessante, che ci mette in competizione con i nostri amici senza dover essere necessariamente collegati contemporaneamente per affrontarli testa a testa.

Grandi soddisfazioni

- Correre in Need for Speed: Hot Pursuit dà sempre tantissima soddisfazione a prescindere dal tipo di gara scelta: che si tratti di cercare di arrivare primi al traguardo competendo in un testa a testa con altri piloti, dotati peraltro di una ottima intelligenza artificiale, oppure che si cerchi di ottenere il tempo migliore su un singolo tracciato, le gare richiedono sempre tutto il nostro impegno e non risultano mai frustranti. Contribuisce a tenere altissimo l’entusiasmo anche un sistema di controllo perfetto e facilmente assimilabile sin dalle prime battute, con un'ottima curva di apprendimento. Una volta spenta la console non vedrete l'ora di rimettervi in pista per far ancora una volta infiammare le strade di Seacrest County.

Auto per tutti i gusti

- Il parco auto del gioco è ricchissimo; già dopo la prima mezz'ora avrete l'imbarazzo della scelta tra le tante vetture sbloccate. E’ possibile scegliere tra diversi modelli di Aston Martin, Audi, Alfa Romeo, Bentley, Carbon Motors, Chevrolet, Dodge, BMW, Bugatti, Ford, Jaguar, Koenigsegg, Lamborghini, Maserati, Mitsubishi, Nissan, Pagani, Porsche, Subaru, Mazda, McLaren, Mercedes-Benz. E, dulcis in fundo, a un certo punto della carriera riuscirete a sbloccare anche la Lamborghini Murcielago della nostra Polizia di Stato. E, anche se il titolo ha uno stampo prettamente arcade, si sente una profonda differenza nel derapare con una Lancer piuttosto che a farlo con una Porche Boxter.

La strategia delle armi

- Sia impersonando il fuorilegge che il poliziotto, il gioco ci mette a disposizione alcune armi utili per contrastare gli avversari, selezionabili tramite la croce direzionale del pad. Tra queste troviamo il nitro, utile a darci una maggiore accelerazione per pochi secondi, un generatore di onde elettromagnetiche per non farci intercettare dai radar degli altri piloti e le strisce chiodate per perforare le ruote dei veicoli nemici. Possiamo addirittura mandare in ricognizione un elicottero che lancerà contro il pilota in prima posizione una particolare striscia chiodata, quasi impossibile da evitare. Tutte queste armi conferiscono al titolo quel pizzico di strategia che non guasta, aumentando il livello di divertimento offerto.

  • img
  • img
  • img


Grafica e tecnica

- Un vero gioiello dal punto di vista grafico. Gli effetti di ombre e le luci dinamiche sono riprodotti ottimamente, tanto che potrebbe anche capitare che un riflesso del sole sull'asfalto ci accechi per un attimo mettendoci a rischio di incidente. La realizzazione delle auto, pur non facendo gridare al miracolo, è più che soddisfacente, mentre la sensazione di velocità è altissima e non si nota alcun calo di frame-rate; anche l’effetto dei danni sulle carrozzerie, pur essendo soltanto estetico, è stato curato nei particolari. Gli scenari sono molto vari e resi benissimo, presentando scorci da cartolina con tramonti infuocati e altre bellezze naturali. Inappuntabile, poi, la realizzazione degli effetti climatici variabili caratterizzati da sole battente, nebbia, temporali e pioggia. In alcuni casi quest’ultima si trasforma in un incessante acquazzone creando uno strabiliante effetto bagnato sull’asfalto: uno dei più belli, se non il più bello in assoluto, che mi è capitato di vedere in un titolo automobilistico.

Sonoro

- I rombi dei motori sotto la carrozzeria danno la sensazione di essere davvero a bordo di una di quelle macchine da sogno che il gioco propone. Anche i brani che ci accompagneranno per i vari menù e nel corso di un evento sono orecchiabilissimi. Il gioco è inoltre interamente doppiato in italiano e la cosa non può che far piacere.

Odio

Nulla da segnalare

- E' quasi impossibile trovare qualcosa da ridire su questo titolo, ovviamente se si amano i racing game arcade: ci si potrebbe aggrappare all'assenza dell'elemento tuning/personalizzazione delle auto, ma in realtà non se ne sente affatto la mancanza per come è strutturato il gioco. Quindi nulla da segnalare!


Tiriamo le somme

Need for Speed: Hot Pursuit non delude le aspettative, affermandosi come il miglior racing game dell'anno. Siamo di fronte a un titolo capace di regalare un'esperienza di gioco massiccia ed altamente godibile, forte anche dell'esperienza online mixata all’eccellente sistema dell’Autolog. Se amate i racers arcade, questo è un capolavoro che non deve mancare nella vostra collezione. 9.5

c Commenti (51)


L'autore

Appassionata da sempre di videogiochi e modellismo, nel 2007 entra a far parte dello staff di MX iniziando a scrivere news e articoli in maniera sempre più passionata. Divide questa passione con l'amore per la musica e per la sua famiglia, gattina inclusa.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
Caricamento commenti...