MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




img Xbox One
copertina

Spencer: Microsoft aumenterà gli investimenti in studi e titoli first party

Parlando con la famosa pubblicazione finanziaria Bloomberg, il capo della divisione gaming di Microsoft Phil Spencer ha rivelato che la società farà maggiori investimenti nello sviluppo di titoli first party, e questo includerà anche l'acquisizione di nuovi studi.

Spencer ha spiegato che nella storia di Microsoft ci sono stati periodi in cui si è investito maggiormente nella produzione di giochi ed altri in cui ci si è focalizzati meno sulla creazione di contenuti first-party, ma ora l'azienda è intenzionata a far sì che l'abilità di creare nuovi giochi diventi uno dei propri punti di forza.

Questo è sicuramente rassicurante per chi temeva che la casa di Redmond stesse tirando i remi in barca sul fronte dei titoli first-party, ma per ora non sappiano né in cosa consisteranno questi nuovi sforzi, né quando si tradurranno nell'uscita di nuovi titoli. Quello che sappiamo, comunque, è che MS è già al lavoro su diversi titoli non annunciati (alcuni dei quali scontati, come Halo 6 e Forza Horizon 4), e che all'E3 2018 ne sapremo di più.

In un tweet scollegato da questo discorso, inoltre, Spencer ha voluto chiarire una errata interpretazione delle sue parole in un'altra intervista, in cui traspariva avesse detto che le esclusive Microsoft potrebbero arrivare in futuro su altre piattaforme: il manager ha fatto capire che si riferiva a Minecraft, che già sappiamo essere presente su altre console, e che non ci sono altri piani simili al di fuori di ciò.

Siamo molto curiosi di vedere cosa ci riserva per il futuro Microsoft ora che finalmente Xbox One X è arrivata: l'azienda potrà concentrarsi appieno nella produzione di nuovi titoli? Lo scopriremo probabilmente dall'anno prossimo.

MX Video - Xbox One

Altro su MondoXbox e sul web

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

caricamento Caricamento commenti...