MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



OlliOlli World

OlliOlli World - VOID Riders

OlliOlli World è senza dubbio una delle migliori chicche indie uscite in questa prima metà del 2022, grazie al suo stile grafico ed al gameplay estremamente coinvolgente. E conta di continuare a tenerci incollati al pad col suo primo DLC, VOID Riders: scopriamolo insieme!
img
Se non avevate mai visto o sentito parlare di OlliOlli World vi consiglio di recuperare velocemente visto che si tratta di un gioco interessantissimo: la nostra recensione di pochi mesi fa vi aiuterà sicuramente a comprendere il tipo di gioco. Un titolo che ha rappresentato una notevole evoluzione tecnica per la saga, con una grafica 3D cartoonesca ricca di fascino e stile accompagnata da diverse migliorie del gameplay per far uscire una volta per tutte la saga dalla massa di indie "pixellosi" e trovare un suo stile distintivo. Chi ha preso il gioco, ricorderà che è disponibile in diverse edizioni, le più costose delle quali includono un Season Pass per il download dei DLC post-lancio (comunque acquistabili individualmente a 9,99 Euro): il primo di questi, VOID Riders è appena arrivato ed espande il gioco con l'arrivo degli alieni ed una nuova e folle area giocabile.

MX Video - OlliOlli World

La nuova area si va ad inserire sulla mappa esistente e ci porta a scoprire un'inedita storia, seppur sempre molto minimale nello spirito del gioco: due extraterrestri appassionati di skateboarding sono arrivati sulla Terra per trovare i migliori skater da portare al loro signore, e per farlo ci sottoporranno ad una serie di folli prove in un'area che stravolge le leggi fisiche, la V.O.I.D. Zone. Per accedere a questo contenuto dobbiamo aver raggiunto nella storia principale il livello Route 666 nella zona Burntrock; qui, sopra il disco volante schiantato che era già presente, troviamo la nuova area aliena con tre livelli tutorial che ci permetteranno poi di sbloccare i successivi livelli.

img
In quest'area siamo chiamati a tirar fuori ancora una volta il nostro skate per fare acrobazie folli in sfide con personaggi dai bizzarri vestiti alieni, anche se inizialmente sembra tutto piuttosto classico tra rampe, grind e via dicendo. Non passa però molto prima di iniziare a vedere creature e stranezze varie nei fondali, ma soprattutto sul nostro percorso: senza volervi rovinare la sorpresa, in alcuni punti ci troviamo ad essere risucchiati verso l'alto dai raggi traenti dei dischi volanti oppure a dover superare bizzarri ostacoli gelatinosi e molto altro. E questo è solo l'inizio!

img
Il livello di follia, infatti, non fa che aumentare man mano che avanziamo nel nuovo contenuto. Dopo pochi livelli ci si allontana dai percorsi più o meno plausibili della Terra, per finire tra isole volanti, pianeti alieni dai look ispirati alla fantascienza anni '50 e così via, con diverse scelte artistiche molto azzeccate, come ad esempio dei percorsi elastici che si materializzano davanti ai nostri occhi. Non possono naturalmente mancare anche in questo caso i livelli extra, che stavolta presentano sfide decisamente inusuali come ad esempio la raccolta o salvataggio di una serie di mucche che stanno per essere rapite dai dischi volanti degli alieni. Ovviamente, anche ogni livello standard presenta numerose sfide opzionali, percorsi alternativi, collezionabili e classifiche da scalare, spingendo quindi la longevità ben oltre il primo completamento dei 18 nuovi livelli a disposizione.

img
Insomma, VOID Riders è un'aggiunta più che meritevole al già ottimo e corposo pacchetto di OlliOlli World. Non è una rivoluzione vera e propria, ma i livelli più colorati e dinamici, oltre ad alcune aggiunte meccaniche come il raggio traente dei dischi volanti, riescono a differenziare l'esperienza sufficientemente da giustificarne l'acquisto per i fan del gioco base. La longevità non è alta, con tutti i livelli completabili in poco più di un'ora, ma come sempre l'elevata rigiocabilità e il divertentissimo gameplay loop rendono anche questo nuovo DLC di OlliOlli World una godibilissima chicca dai sorprendenti meriti artistici.

c Commenti


L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

c

Commenti

caricamento Caricamento commenti...