MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



MondoXbox a Virtuality 2005

Dal 3 al 6 Novembre, si è svolto a Torino "Virtuality 2005 ", convegno dedicato a realtà virtuale, animazione e videogiochi. L'ultimo giorno ci sono state una serie di conferenze sul mondo dei videogiochi e anche sulla nuova console di casa Microsoft, Xbox 360.



Appena entrato nell'edificio non ho potuto fare a meno di notare un'area contenente una serie di postazioni dimostrative di Xbox 360. Fortunatamente il locale era semivuoto dal momento che questo evento non è stato molto pubblicizzato presso il pubblico "casual" ed ho potuto così provare in tutta calma tutti i giochi presenti. I televisori erano settati in maniera pessima e le demo presenti erano build molto vecchie non rappresentative delle versioni finali dei giochi, perciò non erano valutabili dal punto di vista tecnico ma il gameplay era già a uno stato maturo e quindi ben descrivibile. Eccovi una veloce descrizione dei giochi provabili.

Le demostation: I giochi

Kameo: Elements of Power - Dopo un filmato di introduzione inizia subito la demo del livello denominato "Thorn's Castle". I personaggi utilizzabili nel corso della demo sono, oltre alla fatina Kameo, lo yeti Chilla, la pianta carnivora Pummel Weed e il mostriciattolo estinto Major Ruin, la versione Rare di Sonic. Ognuno di questi personaggi ha le proprie caratteristiche, e devono essere usati correttamente per avanzare nel gioco e risolvere alcuni enigmi. Il sistema di controllo è semplice e intuitivo, con i dorsali che si possono usare per scatenare gli attacchi più disparati e combinare insieme per attivare il potere speciale di ogni creatura, e i bottoni A, B, X ed Y per cambiare tra i personaggi utilizzabili. Alla fine del livello c'è un boss: per sconfiggerlo ( e godersi così il filmato di fine livello) è indispensabile combinare gli attacchi di più personaggi. 

Call of Duty 2 - Il livello provabile è quello della campagna d'Egitto. La demo comincia subito in grande stile, con il protagonista a bordo di una jeep diretta in città, mentre tutt'attorno si scatena l'inferno. Ma è una volta scesi in città che inizia veramente la battaglia. I sistemi di controllo sono semplici e intuitivi, con i grilletti per sparare, lanciare le granate e zoomare ed i restanti bottoni per svolgere le altre funzioni, come ricaricare, saltare o abbassarsi. Una differenza molto piacevole rispetto al primo capitolo è la non linearità dei percorsi, con la possibilità di assaltare e uccidere i crucchi maledetti anche da dietro. Stupefacente è poi l' Intelligenza Artificiale dei nemici, oltre a quella degli alleati, che si comportano e reagiscono come dei veri soldati. Durante una sessione di gioco un tedesco ha persino tentato di rilanciarmi indietro la mia granata, ma con scarso successo.  

Peter Jackson's King Kong - In questa demo erano invece presenti ben due livelli giocabili: "Chase", nei panni del protagonista umano, e "T-Rex", usando il bestione King Kong. Entrambe le demo erano estremamente difficili, addirittura frustranti e più e più volte ho dovuto ringraziare che la console fosse protetta da una teca infrangibile e i comandi ben saldi alle demostation. Nei panni dell'uomo, con una visuale in prima persona, bisognava distrarre il T-Rex uccidendo degli pterodattili accanto a lui e facendosi inseguire. Nei panni di King Kong, giocato in terza persona, bisognava annientare (è proprio il termine giusto) alcuni dinosauri e saltare in stile "Prince of Persia" da una parte all'altra dei pendii dell'isola. Personalmente ho trovato i combattimenti nei panni di Kong molto confusionari e poco appaganti. 

Dopo essermi dilettato nel finire le demo più volte, mi sono messo a curiosare minuziosamente la struttura della Dashboard della console.

Le demostation: La Dashboard 

La Dash dell'Xbox 360 è per prima cosa molto semplice e funzionale, oltre che piacevole da vedere. Partendo da sinistra è divisa in 4 sezioni: Xbox Live, Giochi, Hardware e Supporto. Si tratta di aree prensenti nelle console dimostrative, che saranno poi arricchite nelle console finali con tutte le altre sezioni relative a multimedia, Live Arcade, download di contenuti ed impostazioni varie. Qui troviamo tutto quello che un utente vorrebbe sapere sulla console e le sue funzionalità.

  • Nella sezione Xbox Live ci sono le descrizioni delle offerte Live Silver e Gold, del Marketplace e le spiegazioni su come collegarsi. Inoltre è presente sull'Hard Disk una demo Xbox Live Arcade di un gioco chiamato Hexic. 
  • In quella Hardware le descrizioni sulle varie periferiche, i controller, il Parental Control (il blocco dei contenuti per fasce di età), le opzioni di personalizzazione. Dice anche che la telecamera per il servizio di video-chat sarà disponibile solo dall'estate 2006. 
  • Nella parte Supporto si trovavano Foto, Musica e Film, oltre che Media Center Extender. 
  • Per i Giochi, invece, oltre alle 3 demo giocabili descritte sopra, c'erano i filmati di Project Gotham Racing 3, Ghost Recon 3: Advanced Warfighter, Amped 3, Test Drive Unlimited, Top Spin 2, Full Auto, NBA 2K6, NHL 2K6. Curioso il fatto che la console, tramite la pressione del tasto Y, divida automaticamente i demo e i video presenti sull' Hard Disk in sezioni in base al loro genere d'appartenenza. 

Si possono inoltre salvare nel profilo giocatore delle impostazioni predefinite, come la difficoltà o l'inversione dell'asse Y o addirittura il tipo di visuale per i giochi di guida, e ogni volta che si carica un gioco verranno usate tali impostazioni generali.

 

Le Conferenze 

Alle 16.00 in punto, staccandomi con fatica dalle Xbox 360, mi sono diretto velocemente alla prima conferenza del pomeriggio. Questa è stata tenuta dal consulente strategico di Leader e docente di Digital Ent. Design allo IULM di Milano, Fabrizio Vagliasindi, che con l'aiuto di alcuni colleghi ha parlato in generale del mondo dei videogames. Ha aperto la conferenza dicendo che il termine videogioco è ormai riduttivo e parlando del passaggio del modo di concepire il videogioco dagli anni '70, quando quello che contava erano le idee e la programmazione e non la grafica, ai giorni nostri dove giochi sempre più simili a produzioni Hollywodiane con grandi budget ed effetti speciali rubano spazio alle idee originali e ai pochi mezzi per realizzarle. Ha concluso il suo discorso parlando dei codici e dei linguaggi del videogioco che entrano sempre di più nel quotidiano, del videogame come forma d'arte e di cultura e dei suoi vari possibili utilizzi nell'insegnamento, nella politica e nella religione. Terminato l'intervento ha passato la parola ai suoi colleghi, che hanno parlato diffusamente sul videogiocare nel mondo della televisione, di internet e della pubblicità.

Successivamente l'Avv. Thalita Malagò, segretario generale dell'AESVI (l'Associazione Editori Software Videoludico Italiana) ha presentato i vari progetti della società in collaborazione con la PEGI e fornito alcuni dati interesanti, tra i quali il fatto che il 39,6 % dei videogamers è di sesso femminile, e che tra i videogiocatori italiani l'88,3% ha tra i 14 e i 19 anni, il 73,6 % tra i 20 e i 24 e ben il 50% è di età adulta tra i 25 e i 44 anni.

In seguito è stato il turno della Dr.ssa Evita Barra, Marketing Manager della sezione Xbox & Games di Microsoft che ha spiegato brevemente i punti più importanti di Xbox 360, illustrandoci che per aumentare l'appetibilità della console presso il pubblico sono sono stati seguiti i seguenti obiettivi:

  • Un'esperienza di gioco più immersiva
  • La possibilità di essere sempre connessi (tutti i giochi supportano il servizio Xbox Live)
  • Una personalizzazione totale, esterna (mascherine) ed interna (Marketplace)
  • Completa integrazione multimediale, connettività con lettori MP3, videocamere e PC Windows.

La Dr.ssa Barra ha poi sottolineato quelli che saranno gli elementi chiave del successo di Xbox 360:

  • POTENZA: Alta definizione, antialiasing per una qualità da film, audio maggiormente immersivo.
  • GIOCHI: I migliori giochi di ogni genere, dallo sparatutto agli sportivi, e tutte le migliori software house presenti sul mercato in collaborazione con Microsoft.
  • XBOX LIVE: Offerte Silver e Gold a scelta, chat e videochat, Marketplace per scambiare le proprie creazioni.
  • MEDIA: Collegamento rapido con tantissimi dei dispositivi presenti sul mercato.
  • TU: Tutto questo per dare al singolo utente un'esperienza personalizzata secondo i proprio gusti.

Alle 18:00 è poi venuto il momento della presentazione italiana della versione per Xbox 360 di Need For Speed: Most Wanted. Abbiamo dedicato all'evento un articolo a parte, che potete leggere cliccando qui.


c Commenti


Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...