MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Star Wars: Il Potere della Forza
copertina

Recensione - Star Wars: Il Potere della Forza

Una spada laser, pianeti fantastici da esplorare, tanti nemici da combattere ed il potere della Forza al proprio servizio: cosa potrebbe desiderare di più un appassionato di Star Wars? Magari una trama coinvolgente che riveli importanti retroscena dell'universo creato da George Lucas? C'è anche questo in Star Wars: Il Potere della Forza, il nuovo action game targato LucasArts. Dopo averlo provato a fondo, siamo pronti a condividere con voi le nostre impressioni.



Vi capita mai di farvi un’idea negativa di un titolo prima ancora che arrivi nei negozi? A noi è accaduto con Star Wars: Il Potere della Forza, subito dopo aver provato la demo su Xbox Live: seppur fosse graficamente molto bella, il gameplay ci era sembrato piuttosto scialbo e poco divertente. Sarà per questo che, una volta ricevuto il gioco in versione definitiva da Activision, ci siamo apprestati a giocarlo con rassegnazione, convinti di aver di fronte l'ennesimo palloncino gonfio di hype che sarebbe scoppiato una volta messo alla prova. Beh, fortunatamente ci sbagliavamo: seppur il titolo non sia scevro da difetti, abbiamo finito per divorarlo rimanendone pienamente soddisfatti, sia come fan di Star Wars che come appassionati di videogiochi. Esaminiamone insieme pregi e difetti.

  • img
  • img
  • img


Una trama da film
Una delle cose che ci ha stupito maggiormente di Star Wars: Il Potere della Forza è come la trama sia profondamente radicata nella continuity di Star Wars, narrando avvenimenti importantissimi nella storia della Ribellione e dell'Impero. Il gioco ci vede nei panni di Starkiller, un giovane apprendista Sith cresciuto fin da piccolo da Darth Vader in persona, seguendo gli insegnamenti del lato oscuro: una volta raggiunta la maturità, Vader decide di metterlo alla prova chiedendogli di trovare ed eliminare i pochi cavalieri Jedi rimasti in vita (la storia si pone tra Episode III ed Episode IV), ed introducendolo poi in una complessa cospirazione imperiale. Ovviamente non vi riveleremo i dettagli, ma vi basti sapere che la storia, narrata tramite delle belle sequenze di intermezzo tra una missione e l'altra, è ricca di colpi di scena portando a sviluppi inimmaginabili, che pongono sotto una nuova luce alcuni degli eventi della trilogia classica, da Una Nuova Speranza in poi. Una trama profonda e sicuramente imperdibile per qualsiasi appassionato di Star Wars, tanto che in USA ne hanno già pubblicato il romanzo ed un fumetto, contemporaneamente all'uscita del gioco.


Scatenare la Forza
Ovviamente trattandosi di un gioco d'azione, la parte centrale e più importante sono i combattimenti sul campo di battaglia, e anche su questo fronte il titolo LucasArts non ci ha deluso. La cosa che non avevamo apprezzato della demo era come sembrasse tutto troppo facile, e come si riducesse il tutto ad un mero scagliare in giro nemici e casse metalliche mentre si avanzava, senza incontrare resistenza, lungo il livello. Fortunatamente questo si è rivelato essere solamente il risultato di una scelta poco felice degli sviluppatori, che per la demo hanno posto il protagonista potenziato al massimo e con tutti i poteri, all'interno di uno dei primi livelli del gioco.

In realtà il progresso tra i livelli (una decina in tutto, anche se alcune ambientazioni si ripetono un paio di volte) si è rivelato nel gioco finale molto più morbido e soddisfacente: escludendo il primo stage, che fa da prologo alla storia ed in cui controlliamo un potentissimo Darth Vader, tutti gli altri ci vedono nei panni dell'adepto Starkiller mentre diventa sempre più abile sia nell'uso della spada laser che nella padronanza della Forza. Si inizia potendo utilizzare la spada laser con pochissime mosse, mentre i poteri della forza utilizzabili si limitano alla spinta ed alla presa per muovere e scaraventare nemici ed oggetti: man mano che si combatte, poi, il personaggio sale progressivamente di livello, acquisendo sfere della Forza che potremo distribuire in un apposito menu per attivare nuove combo con la spada, nuovi poteri della Forza o potenziare quelli esistenti. I combattimenti diventano così sempre più complessi sia in mischia, con la possibilità di unire la maestria alla spada laser con i poteri della forza, sia alla distanza, scaraventando oggetti contro i nemici, scagliando contro di loro la spada o colpendoli con potenti fulmini o onde d'urto. Molto soddisfacente poi la "creatività distruttiva" che ci viene concessa: a volte ci siamo divertiti ad uccidere i nemici facendoli volare in alto nel cielo con la Forza e lasciandoli cadere a terra a peso morto, oppure in presenza di strapiombi ci divertivamo a farli precipitare tutti con la spinta della forza ancor prima che potessero attaccarci.

  • img
  • img
  • img


A garantire che i combattimenti siano sempre vari e mai ripetitivi, ci pensano i molti tipi diversi di nemici che incontreremo: alcuni ci attaccheranno velocemente da vicino, altri preferiranno rimanere distanti, ed ognuno avrà modi diversi per essere sconfitto, risultando più vulnerabile a determinati attacchi. Le battaglie si fanno sempre più intense ed impegnative man mano che si procede, e ci capiterà di combattere confrontandoci con decine di nemici aiutati da giganteschi Rancor o camminatori imperiali, estremamente impegnativi da sconfiggere. Non mancano ovviamente i boss di fine livello, spesso Jedi nemici che andranno combattuti capendo i loro punti deboli ed individuando le tattiche di attacco migliori. Ogni combattimento con boss o nemici di grandi dimensioni culmina poi con delle scene animate in cui dobbiamo premere determinate sequenze di pulsanti per riuscire a concludere la battaglia.

Non mancano però i difetti di gameplay: quello probabilmente maggiore è la scarsa intelligenza artificiale dei nemici, che ci è capitato talvolta di vedere imbambolati mentre sparavamo ai loro compagni, come se non si fossero accorti di noi. C'è poi la telecamera che, seppur si comporti bene nella maggior parte delle volte, in alcune occasioni non riesce a mostrarci bene l'azione costringendoci a spostarci altrove per essere più visibili. Ma si tratta di problemi minori: per la maggior parte del tempo i combattimenti risultano estremamente appaganti e divertenti, e il pericolo noia è sempre scongiurato.

Quelli di voi maggiormente sensibili al "valore" di un gioco non faranno probabilmente salti di gioia sapendo però che abbiamo concluso il titolo a livello normale in una decina d'ore, ed una volta terminato non rimane molto da fare: si può rigiocare l'ultimo livello per vedere un finale alternativo a quello visto in precedenza, ma poi il gioco non dà molti motivi di essere rigiocato se non quello di cercare di potenziare maggiormente il proprio personaggio. Manca ovviamente una componente di gioco online, tipicamente assente in titoli di questo tipo.


A spasso per la galassia
Altro grande pregio di Star Wars: Il Potere della Forza sono le stupende visuali: tutti i livelli presenti nel gioco, tratti dalle più famose ambientazioni della saga di Lucas, offrono scenari bellissimi e stupefacenti. E non è solo un merito artistico: il livello grafico è tra i migliori visti in questa generazione, con texture definitissime, oggetti sparsi ovunque pronti per essere sottomessi ai nostri poteri e scenari spesso molto vasti, senza parlare poi degli splendidi effetti visivi provocati dalla Forza, come quando si utilizza il fulmine che lancia scariche elettriche tutto intorno. Anche il protagonista è realizzato ottimamente, con abiti molto curati e dettagliati ed un set di animazioni estremamente convincenti. La varietà non manca, con scenari che vanno dalla fabbrica orbitante di Tie Fighters vista anche nella demo fino al pianeta dei Wookie, Kashyyk, passando per il bellissimo Felucia, coperto di funghi gelatinosi, il pianeta-discarica Raxus Prime o la splendida città volante Cloud City. Visiteremo addirittura uno dei luoghi più famosi di tutta la saga di Star Wars, che non vogliamo rivelare per non rovinarvi la sorpresa, ma non appena lo vedrete capirete di cosa stavamo parlando. Il tutto è arricchito dai molti nemici che incontreremo, i quali, grazie al motore Euphoria, quando vengono presi usando la Forza cercano di aggrapparsi a quello che trovano per non essere scaraventati via, che siano strutture pesanti o loro compagni. Non è nulla che influisca sul gameplay, ma a volte è divertentissimo vedere cosa si inventano, rimanendo saldamente aggrappati a tubi di ferro oppure trascinando in aria con sé altri nemici con i quali inevitabilmente condivideranno la fine.

Se tutto questo girasse perfettamente, avremmo senza dubbio uno dei migliori comparti grafici visti finora durante questa generazione. Purtroppo però il tutto è rovinato da un paio di problemi che, seppur non pesantissimi, ci fanno storcere il naso. Il primo è un costante screen-tearing, l'effetto che vede porzioni di schermo desincronizzarsi leggermente soprattutto durante le rotazioni orizzontali della telecamera: in alcuni livelli, come il prologo, questo problema è molto accentuato, mentre in altri si nota meno, ma è senza dubbio un segno di scarsa ottimizzazione del motore grafico. Altro problema è che ogni tanto, e senza motivi apparenti, l'azione si ferma per una frazione di secondo per poi continuare, come se il gioco dovesse "prendere fiato". Questo non accade sempre, ma non abbiamo fatto a meno di notarlo. Uniamo a questo alcuni bug occasionali: una volta ci è capitato di "cadere" nelle geometrie del livello finendo nel buio totale, ed in un'altra occasione, mentre stavamo combattendo un boss, questo si è immobilizzato senza più attaccare e senza accusare i nostri colpi. In entrambi i casi abbiamo dovuto riavviare la partita. Un vero peccato, probabilmente si tratta di problemi dovuti all'impossibilità di lavorare ulteriormente sul gioco per rispettare la data di uscita, ma se fossero stati sistemati avremmo avuto un vero gioiello di tecnica.

Sul fronte audio assolutamente nulla da eccepire, anzi: la colonna sonora è fortemente ispirata ai film di Star Wars, tutti i suoni delle armi e della spada laser sono riprodotti esattamente come nei film, ed anche il parlato completamente doppiato in italiano é di ottima fattura. Un'eccellente produzione audio, che ci fa sentire come all'interno di una pellicola di George Lucas.

  • img
  • img
  • img


Titoli di coda
Dopo averlo completato, Star Wars: Il Potere della Forza ci è apparso come un titolo solidissimo, capace di narrare una storia profonda e sorprendente con la stessa intensità di un film, ed offrendoci un’esperienza di gioco sicuramente appagante. Siamo convinti che si tratti del miglior action game dedicato a Star Wars dai tempi della serie Jedi Knight, e merita di essere giocato da tutti gli appassionati. Purtroppo alcuni difetti tecnici e di gameplay, uniti ad una longevità al limite della sufficienza, gli impediscono di ottenere una valutazione da vera killer application, ma si tratta senza dubbio di un titolo di qualità che non dovreste farvi sfuggire.
8.2

c Commenti

copertina

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...