MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Big Mutha Truckers
copertina

Recensione - Big Mutha TruckersXboxGame

Piccola contea, quella di Hick State County, ma popolata da singolari individui, prima fra tutti la famiglia composta da Ma Jackson ed i suoi quattro rampolli, tutti impegnati nella conduzione di una redditizia attività di trasporti su strada nella azienda di famiglia, la Big Mutha Truckers. Tutto sembra andare per il verso giusto, ognuno impegnato con il suo tir a trasportare merci in giro per la contea, quando arriva il giorno in cui Ma Jackson decide di abbandonare la guida dell'azienda per andare in pensione e godersi il suo meritato riposo. La cara signora decide così di indire una gara tra i suoi pargoli per decidere quale di loro potrà succedergli al trono: il figlio che riuscirà ad accumulare più soldi in sessanta giorni, andrà alla guida della Big Mutha Truckers.

E' questa la premessa iniziale di Big Mutha Truckers (d'ora in poi BMT), titolo decisamente fuori gli schemi dei classici racing games a cui siamo stati finora abituati. Lo scopo del gioco è quello di calarsi nei panni di uno dei figli di Ma Jackson ed affrontare le strade della contea trasportando merci tra le 5 differenti città presenti sul territorio, cercando di ricavarne più soldi possibile in modo da arrivare al termine dei sessanta giorni con un gruzzolo superiore a quello degli altri fratelli ed assicurarsi quindi il posto di comando alla BMT.

  • img
  • img
  • img


Trial con il camion
La modalità principale di gioco è la "Trial con il camion", nella quale dovremo spostarci da una città all'altra per operare i nostri traffici. Gli spostamenti avvengono come in un vero e proprio gioco di guida: ci sono delle strade che connettono le città e dovremo guidare il camion su queste strade per spostarci, con tutti i crismi classici di un gioco di guida: traffico sulle strade, possibilità di cambiare visuale, incidenti, eccetera. Questa operazione di spostamento viene resa più "movimentata" da una serie di componenti: per cominciare, guidare un Tir non è proprio come portare una Focus Cosworth in Project Gotham Racing,il modello di guida è piuttosto realistico e fa sentire tutto il peso del mastodonte snodato, ed anche evitare il più banale degli incidenti richiederà una buona familiarità con il mezzo. Inoltre sulle strade sono presenti alcune insidie come bande di motociclisti che se fatti irritare potrebbero inseguirci per fermare il camion, oppure macchine della polizia che se abbiamo compiuto troppe infrazioni ci inseguiranno per infliggerci multe o portarci al fresco. Per di più il camion sarà danneggiato dagli urti e gli incidenti che subiremo, e dovrà essere riparato altrimenti potrà lasciarci in panne per strada.
Ogni volta che ci fermiamo in una città sarà possibile visitare alcune locazioni fondamentali per il nostro commercio:

  • il Magazzino, in cui sarà possibile vendere le merci che trasportiamo ed acquistarne di nuove. Il prezzo delle merci cambierà da città a città e sta alla nostra abilità di mercanti comprare una data merce dove costa poco e rivenderla nella città in cui ha una valutazione maggiore.
  • il Bar, dove potremo parlare con delle persone in grado di darci dritte sull'andamento del mercato, suggerendoci in quali città una certa merce è più ricercata e quindi sarà vendibile ad un prezzo molto alto. Nei bar sono inoltre sempre presenti degli strozzini disposti a prestarci grosse somme di denaro per comprare le merci, a patto però di restituirli velocemente e con i debiti interessi. Il mancato pagamento di un debito ad uno strozzino comporterà una serie di punizioni come il danneggiamento del proprio camion, che poi andrà riparato. Nei bar sono presenti anche delle Slot Machines, utilizzabili per tentare la fortuna e guadagnare (o perdere) qualche soldo extra.
  • il Garage, in cui sarà possibile effettuare il pieno di benzina, riparare il proprio camion e potenziarlo con nuovi accessori, o comprare delle personalizzazioni puramente estetiche. Il tutto ovviamente a pagamento. C'è anche la possibilità di disegnarsi un proprio stemma da mettere sul camion tramite un tool di disegno simile al Paint di Windows, ma usarlo con il joypad è veramente impossibile, meglio ricorrere ad uno dei tanti simboli già fatti che ci mette a disposizione il gioco.

Il gioco quindi contiene anche una forte componente simulativo/manageriale: non basta saper guidare bene il proprio camion, ma bisogna anche saper essere dei buoni mercanti e saper fiutare gli affari, altrimenti non riusciremo mai a battere i nostri fratelli nella gara che Ma Jackson ci sta facendo fare. Oltre alle componenti di gioco descritte, di tanto in tanto ci sarà anche richiesto di portare a termine degli incarichi speciali: nelle città potremo essere approcciati da loschi individui che ci chiederanno di svolgere per loro dei lavori "sporchi", ma molto remunerativi. Oltre a ciò, i nostri rivali ogni tanto ci sfideranno in delle gare di velocità su strada, giusto per vedere chi è il più veloce, mettendo in palio dei premi in denaro. Ovviamente potremo anche rifiutare sia le missioni speciali che le sfide di velocità, ma questo significa perdere l'occasione di guadagnare soldi extra.



Modalità missione

Oltre alla modalità principale di Trial con il camion, è disponibile anche una seconda modalità di gioco più arcade, chiamata "Modalità missione". In questa modalità non dovremo far altro che portare a termine una dopo l'altra una serie di missioni consistenti in sfide di abilità di guida o missioni di consegna merce entro un determinato lasso di tempo. Al termine di ogni missione ci verrà assegnato un voto che va da zero a cinque stelline. Lo scopo ovviamente è riuscire a terminare tutte le missioni con 5 stelline.



  • img
  • img
  • img


Tecnicamente parlando

Dal punto di vista tecnico, il gioco risente del solito problema che affligge tutti gli altri progetti multipiattaforma (ricordiamo che BMT è sviluppato anche per PS2): la grafica non è di certo quello che ci si potrebbe aspettare da una console dotata come Xbox. I modelli poligonali e le animazioni dei personaggi avrebbero potuto essere realizzate sicuramente meglio, le texture sono in bassa risoluzione ed il livello di dettaglio delle strade che percorriamo lascia a desiderare. Dal punto di vista audio la situazione migliora, in quanto è possibile selezionare una serie di stazioni radio da ascoltare durante la guida, con canzoni a tema rock, country, pop e così via, e con la presenza di alcune canzoni di un certo spessore, come la mitica Smoke on the Water dei Deep Purple. Certo però che ci sarebbe piaciuto poter creare anche le nostre colonne sonore personalizzate prese dall'hard disk di Xbox, altra feature omessa a causa del supporto multipiattaforma. C'è anche una componente di parlato, che purtroppo non è stata doppiata in italiano, ma fortunatamente non è necessaria alla comprensione del gioco e tutto il resto è tradotto in italiano.

6.8

c Commenti

copertina

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...