MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Black Desert

Recensione - Black Desert

A distanza di tre anni dall'uscita su PC, il team coreano Pearl Abyss porta finalmente l'atteso MMORPG Black Desert sulle nostre Xbox One, un prodotto unico grazie alla sua forte impronta action in un enorme mondo completamente esplorabile. Scopriamo insieme i pregi e difetti di questa particolare produzione, quasi unica nel panorama console.

Il Gioco

La trama di Black Desert ci cala nel bel mezzo della guerra tra la Repubblica di Calpheon ed il Regno di Valencia. Entrambe le fazioni hanno messo gli occhi sul deserto che le divide, luogo in cui si possono trovare le Black Stones, pietre fonte di un enorme e misterioso potere che portò alle prematura fine dei regni antichi. Ad accompagnarci in questa enorme avventura troviamo il misterioso Black Spirit, un piccolo spirito che sarà al nostro fianco durante il corso di tutto il gioco, proponendoci quest per avvicinarci sempre più all'enigmatico potere che lo collega molto strettamente alle Black Stones.
La prima cosa che il gioco ci propone di fare è quella di creare il nostro alter ego tramite un ottimo e profondo editor, capace da solo di portarci via qualche ora di gioco nel tentativo di ricreare il nostro personaggio perfetto. Oltre alla totale personalizzazione estetica offertaci - di cui vi parlerò più avanti - la scelta principale che ci si pone dinanzi è quella della classe del nostro eroe: questa influirà drasticamente sul gameplay di Black Desert, facendo leva sul suo profondo e particolare combat system, caratterizzato da una moltitudine di combo che lo avvicina più ad un action game in terza persona, piuttosto che ai canoni classici a cui ci hanno abituato gli rpg.

img
Le classi inizialmente disponibili erano sei, alle quali se ne sono appena aggiunte - tramite un aggiornamento assolutamente gratuito - altre quattro, per un totale di dieci classi diverse tra cui scegliere. A queste ne saranno aggiunte altre nel corso del tempo sempre tramite una serie di aggiornamenti già programmati dal team di sviluppo con una vera e propria roadmap. Si parte dal classico Berserker che punta tutto sulla forza bruta in furiosi combattimenti corpo a corpo. Abbiamo poi il Ranger, un agile guerriero che preferisce gli scontri a distanza sfruttando la sua innata maestria con l'arco. La Sorceress invece basa la sua forza sull'energia oscura di cui è pervasa e sulla sua grande aglità, queste capacità le consentono di cavarsela sia negli scontri a distanza, ma anche in quelli ravvicinati facendo sfoggio sia di attacchi magici che di colpi corpo a corpo davvero letali. il Warrior è il classico eroe armato di spada e scudo e questo ne fa certamente la classe con maggiori capacità difensive rispetto a tutte le altre. Non può certamente mancare la Witch che compensa la sua scarsa difesa e le sue deboli capacità negli scontri ravvicinati con incantesimi magici capaci di spazzare via interi gruppi di nemici e di sferrare attacchi magici a distanza.

MX Video - Black Desert

Oltre a queste sei classi di base, tutte ben differenziate tra loro e capaci di offrirci un gameplay profondamente diverso, se ne sono appena aggiunte altre quattro: Musa che altro non è che il classico eroe di stampo orientale, agile e veloce, ma comunque letale grazie al sapiente uso della spada e del suo arco. Abbiamo poi lo Striker che basa la sua forza sui propri pugni e il mix tra arti marziali ed il combattimento da strada, rendendolo eccezionale nei combattimenti ravvicinati grazie al suo elevato numero di combo ed alla sua forza bruta. Il Dark Knight è armato di spadone al quale può aggiungere attacchi magici per stordire i nemici ed al contempo per potenziare i propri attacchi. Infine troviamo Lahn che basa la sua forza sulla sua incredibile agilità e la capacità unica di librarsi sul campo di bataglia riuscendo a coprire brevi distanze in un attimo.

Come potete già intuire da questa breve descrizione, ogni classe offre un ventaglio di possibilità ben diverse dalle altre, lasciando al giocatore la possibilità di sperimentare sistemi di combattimento differenti tra loro. Come vi dicevo il combat system di Black Desert è assolutamente unico per un MMORPG, avvicinandosi più ad un action game puro piuttosto che ad un gioco di ruolo. Le combo disponibili per ogni classe sono molte e andranno sbloccate e potenziate mano a mano che procederemo nel gioco utilizzando i Punti Combattimento che otterremo combattendo, rendendo i nostri personaggi delle vere e proprie macchine mortali. Naturalmente Black Desert ci offre una moltitudine di attività in cui cimentarci, ed ovviamente la principale è rappresentata dalle Quest che il gioco ci offre. Le missioni principali ci sono affidate dal Black Spirit e ci porteranno in tutti gli angoli del mondo di gioco svelandoci i molti segreti che circondano questa misteriosa creatura. Oltre a queste non possono certamente mancare le Quest secondarie che ci vengono affidate dai moltissimi personaggi che popolano il mondo di Black Desert. Abbiamo infine delle Quest ripetibili, sbloccabili non appena avremo raggiunto determinati livelli e che ci consentiranno di accumulare esperienza e ricompense a nostro piacimento, ripetibili semplicemente aspettando il tempo necessario per poterle affrontare nuovamente.

img
Oltre alle Quest abbiamo a disposizione una grande quantità di attività secondarie, a partire dalla pesca che ci consente di pescare in qualsiasi bacino idrico presente nel vasto mondo di Black Desert ottenendo pesci che possiamo poi vendere oppure utilizzare nelle nostre ricette, facendo entrare in scena un'altra attività, ossia la cucina. Possiamo quindi preparare ricette semplici che non richiederanno particolari accorgimenti per essere realizzate, ma possiamo preparare anche piatti più elaborati sfruttando le ricette ed i vari utensili di cucina che possiamo comprare da uno dei tanti negozi presenti nel mondo di gioco. Negozi che dimostrano la cura nei particolari del team Pearl Abyss: a differenza della maggioranza degli RPG in cui troviamo negozi per così dire generalisti, Black Desert ci offre una grande quantità di punti vendita ben diversi tra loro, spaziando dal classico fabbro che può offrirci armi, a quello che commercia e ripara armature, fino a negozi più specialistici come quelli dedicati all'arredamento delle case, passando a quello che vende solo opere d'arte, arrivando ad esempio al negozio specializzato in candele e candelabri, un ventaglio di possibilità mai visto prima. Questo aspetto è ovviamente collegato al possesso di una o più case; essendo un gioco in cui moltissimi giocatori popolano lo stesso server, ognuna delle abitazioni presenti può essere acquistata e personalizzata da più giocatori, ma basterà selezionare lo slot del nostro personaggio per poi arredarla e personalizzarla a piacimento. Un altro aspetto comune a tutti gli RPG è la raccolta di materiali sparsi nel mondo di gioco ed anche in questo caso Black Desert si rivela diverso rispetto ad ogni altro gioco di questo genere. Per raccogliere legna dobbiamo necessariamente avere un ascia in inventario, per la pietra servirà un piccone e così via rendendo anche questa attività più profonda e specializzata della semplice raccolta indiscriminata di materiali solitamente vista in ogni gioco di ruolo.

img
Un altro, ennesimo aspetto peculiare di Black Desert è la possibilità di assumere dei lavoratori in ognuna delle città presenti. Questi potranno poi essere inviati in uno dei Nodi per lavorare, facendoci guadagnare delle risorse utili. Anche questo aspetto apparentemente secondario si rivela essere più profondo del previsto visto che potremo far crescere di livello anche i nostri lavoratori, differenti tra loro per razza, capacità e resistenza. Vi ho accennato della presenza dei cosiddetti Nodi, questi altro non sono che luoghi sulla mappa collegati tra loro che potremo rendere nostri investendo i punti necessari per poterli poi sfruttare come posto di lavoro per i nostri operai. Non potremo però acquistare un Nodo a caso, ma dovrà essere collegato alla nostra rete: quelli nei pressi delle città saranno attivi di default per tutti i giocatori e sta a noi decidere dove investire ottenendone di nuovi, ma che dovranno necessariamente essere collegati al nostro Nodo precedente andando quindi a creare una vera e propria rete. Questi Nodi non serviranno solo per recuperare risorse tramite la nostra forza lavoro, ma saranno anche protagonisti delle Guerre di Nodi. Queste vengono attivate solo se faremo parte di un Gilda e nel momento in cui il nostro clan ed uno avversario costruiranno una fortezza nello stesso Nodo. A questo punto avrà inizio una vera e propria guerra tra giocatori di diverse gilde che proclamerà i padroni del Nodo potendone poi sfruttare le capacità e le tasse da esso raccolte. Questo è solo uno dei tanti aspetti PvP che il gioco ci offre, aspetti che non saranno disponibili da subito, ma che verranno attivati una volta che avremo raggiunto il Livello 50 del nostro eroe. Potremo quindi scontrarci con avversari casuali nell'Arena, oppure potremo partecipare alle Red Battlefield che altro non sono che un vero e proprio team Deathmatch da 10 partecipanti divisi in due squadre da cinque elementi.

img
Oltre a tutte queste attività non possono certamente mancare aspetti più comuni a questo genere di giochi, come il potenziamento delle nostre armi ed armature tramite gli Incantamenti e le Trasfusioni in cui andremo a sfruttare le Black Stones raccolte per potenziare il nostro equipaggiamento, aspetto fondamentale per scontrarsi con i nemici che diverranno via via sempre più forti e pericolosi. Possiamo inoltre anche fondere tra loro oggetti compatibili sempre nell'ottica del potenziamento del nostro personaggio.

Essendo Black Desert un MMORPG, la presenza di centinaia di persone sullo stesso server è cosa comune, ed il team di Pearl Abyss ha ben pensato di dotare il gioco di una comoda chat testuale presente su schermo; può sembrare un dettaglio banale, ma la chat si rivelerà presto utile in diverse attività, dalle richieste di partecipazione ad una Gilda fino alle delucidazioni su alcune cose che magari non abbiamo ben compreso. Mi è capitato più volte di trovare un aiuto inaspettato sfruttando questo utile strumento. Ovviamente la chat su schermo tende a nascondere parte dello scenario, ma ci vorrà un secondo per disattivarla.

Amore

Combat System sorprendente

- Black Desert mi ha sorpreso: mi aspettavo un combat system più classico per un RPG, e invece sa offrire al giocatore una possibilità di azione ed un dinamismo assolutamente apprezzabili. Le combo a disposizone di ogni classe sono innumerevoli, potenziabili e soprattutto soddisfacenti da usare. L'impostazione degli stick analogici all'inizio mi ha messo in difficoltà, visto che cercavo di muovermi durante i combattimenti con l'analogico sinistro e questo mi portava a compiere schivate invece che a spostarmi, ma una volta padroneggiato questo particolare sistema di controllo in cui è sufficiente tenere il nemico nel nostro campo visivo muovendo l'analogico destro, le soddisfazioni non sono mancate. Mi è capitato molto spesso di trovarmi in mezzo a furiosi combattimenti con decine di nemici contemporaneamente, riuscendo a cavarmela grazie all'agilità ed agli attacchi magici della mia Sorceress in un tripudio di effetti grazie all'uso del potere oscuro del mio personaggio. Davvero sorprendente e decisamente appagante, specialmente se paragonato ai blandi combat system che spesso caratterizzano gli RPG.

Editor profondo e completo

- L'editor per la creazione del nostro eroe è un altro degli aspetti più curati di Black Desert. Possiamo davvero andare a creare il nostro personaggio ideale nei minimi dettagli, modificando a piacimento praticamente ogni aspetto immaginabile, dalle proprozioni anatomiche, al volto, dalla pettinatura, alla lunghezza della singola ciocca di capelli. Sia che vogliate creare un enorme Berserker, oppure una bellissima Sorceress, questo potente e flessibile strumento non vi porrà alcun limite. Se invece siete pigri o non avete dimestichezza con l'utilizzo di un editor profondo come questo, è possibile sfruttare l'abilità degli altri giocatori, utilizzando un personaggio disegnato da altri e disponibile al download per chiunque lo desideri.

Un mondo enorme con decine di attività

- Il mondo di gioco offerto da Black Desert è un enorme sandbox in cui sta a noi decidere cosa fare. Le dimensioni della mappa di gioco sono notevoli e l'impossibilità di spostarsi con una qualsivoglia forma di spostamento rapido ci obbliga a visitarle palmo a palmo offrendoci un enorme ventaglio di attività da compiere. A partire dai combattimenti, passando per lo sfruttamento dei nodi, la raccolta di materiali per il potenziamento del nostro equipaggiamento, arrivando al commercio, alla cucina, alla pesca o alla personalizzazione delle nostre abitazioni, tutte le attività che il gioco ci offre si riveleranno ben presto anche profonde e utili nell'economia globale di Black Desert. Come in ogni MMORPG che si rispetti anche questo gioco ci offre un enorme ventaglio di possibilità in grado di farci creare una vera e propria vita virtuale parallela in un enorme mondo fantasy.

Gran varietà di personaggi e ambientazioni

- Un altro aspetto di Black Desert che ha saputo impressionarmi è la grande diversità che il gioco sa offrire. A partire dalle dieci diverse classi che modificano profondamente il gameplay, anche i paesaggi del Mondo di gioco hanno saputo colpirmi, stesso dicasi per l'accompagnamento musicale che spazia da musiche tranquille e orchestrali, arrivando a brani più rockeggianti durante le fasi più concitate. Ma l'aspetto che forse mi ha più colpito di più è la quantità di nemici ben diversi tra loro. Si passa dai classici mostri tipici degli universi fantasy come Troll, Goblin o semplici animali selvatici, passando per nemici originali e fuori di testa come piccoli esoscheletri di legno simili ad un mech, guidati da una gallina! Certamente la fantasia non manca ai ragazzi di Pearl Abyss, e le moltissime ore richieste da questo gioco sapranno portarci sempre in posti nuovi, caratterizzati da nemici unici e particolari.

Supporto post-lancio

- Mi è capitato, durante questa lunga prova di Black Desert, di leggere articoli che parlavano di "tre anni di contenuti mancanti rispetto alla versione PC", ma la mia risposta a questo era un enorme "per fortuna"! Le attività che Black Desert offre sin da subito al giocatore sono moltissime, alcune anche piuttosto complicate da assimilare, e prediligere un continuo e tangibile aggiornamento del gioco alla possibilità di avere tutto e subito è stata senza dubbio la scelta migliore.

Odio

Un gioco difficile da comprendere

- Partiamo subito dal presupposto che Black Desert è completamente in inglese, e in un gioco ricco di testi come questo può essere un problema non da poco. Ma anche se avete dimestichezza con questa lingua, non illudetevi troppo. Moltissimi aspetti sono davvero complicati e di difficile comprensione, tanto da consigliarvi calorosamente l'uso di una guida o la ricerca di una Gilda italiana con giocatori più esperti capaci di spiegarvi come muovere i primi passi, e non solo quelli, nel vasto mondo di Black Desert. Tutto, a partire dall'interfaccia di gioco arrivando alle molte possibilità offerte, è piuttosto complicato, poco user friendly e molto più indicato ad un'utenza più smaliziata ed avvezza al genere come quella PC, piuttosto che a chi, come il sottoscritto, muove i primi passi in un MMORPG su console. Ho litigato e non poco coi menu di gioco, riuscendo a facilitarmi l'esistenza solo dopo aver modificato le scelte rapide affidate alla croce direzionale, risparmiandomi passaggi tra più menu radiali anche solo per attivare una missione, o semplicemente per aprire la mappa del mondo. Ho faticato a comprendere l'uso delle stalle per ottenere un cavallo, visto che prima bisogna acquistarne l'emblema per poi darlo allo stalliere e quindi ottenere il destriero. Anche la gestione di aspetti in teoria più semplici come l'incantamento di armi e armature può risultare più complicato del previsto, specialmente per un esordiente. Non farsi scoraggiare da tutte queste complicazioni non sarà affatto semplice, ci vuole molta pazienza e dedizione per riuscire a padroneggiare le molte attività presenti nel gioco e solo l'ausilio di una guida potrà aiutarvi per comprendere in pieno e godersi a fondo Black Desert, sperando comunque che in futuro alcuni aspetti, come l'interfaccia utente,vengano in parte migliorati con l'ausilio di qualche patch correttiva.

Tecnicamente ancora acerbo

- La mia prova è stata effettuata su Xbox One X e, nonostante la grande potenza dell'ammiraglia Microsoft, il gioco presenta comunque alcuni problemi di natura tecnica. Abbiamo a disposizioni due modalità grafiche, una a 1080p con fram-erate sbloccato ed una in 4K bloccata a 30 frame per secondo. Ho optato per questa seconda impostazione - naturalmente litigando col menù preposto - ed effettivamente la definizione è più che apprezzabile, anche se il frame-rate non è certo granitico. Nella modalità a definizione inferiore, invece, si può avere un frame-rate di poco migliore, ma l'effetto di sfocatura dell'immagine a media distanza mi è parso davvero poco apprezzabile e quasi fastidioso. In entrambi i casi però il gioco soffre di un fastidioso tearing dell'immagine che rovina in parte il buon lavoro artistico svolto dagli sviluppatori. Da rivedere anche alcune animazioni che risultano piuttosto mediocri. La speranza è quella che anche da questo punto di vista un aggiornamento futuro possa migliorarne le prestazioni, dando risalto all'ottima direzione artistica intrapresa dai ragazzi di Pearl Abyss.

Niente viaggio rapido

- Personalmente questo è stato un vero e proprio colpo al cuore. La scelta di non adottare nessun tipo di modalità di spostamento rapido tra luoghi già visitati dell'enorme mappa di gioco mi ha scoraggiato in più occasioni. Doversi muovere a piedi o a cavallo per raggiungere la nostra destinazione si rivela presto una scelta piuttosto forzata, specialmente nell'ottica dei novizi in questo genere di gioco. L'unica parziale soluzione è quella di affidarsi all'autopilota disponibile quando siamo a cavallo, ma i tempi di attesa saranno comunque i medesimi di uno spostamento "manuale". Se da un lato questo ci offre la possibilità di visitare palmo a palmo l'intero territorio, dandoci la sensazione di trovarci in una mappa addirittura più grande di quella che effettivamente è, dall'altro lato obbliga a lunghi spostamenti che non sempre si rivelano piacevoli.

Tante missioni troppo simili tra loro

- Se da un lato Black Desert offre tanti personaggi diversi, paesaggi variegati e nemici di ogni tipo, la varietà delle missioni proposte invece tende a ripetersi. Mi sono ritrovato in molte occasioni a compiere missioni identiche tra loro, da quelle basate sul dialogo in cui ho dovuto girare per una determinata città per parlare con i vari NPC, a quelle più votate al combattimento in cui, dopo aver sconfitto un determinato numero di nemici sono arrivato allo scontro col Boss di zona. Certo, la presenza di nemici diversi e via via più potenti cambia le situazioni in cui ci troveremo, ma una maggior fantasia anche da questo punto di vista sarebbe stata apprezzata.

Tiriamo le somme

Black Desert è un prodotto contrastato, ha un potenziale enorme grazie ad aspetti assolutamente unici e ottimi come il soddisfacente combat system, la meravigliosa customizzazione fornita dal profondo editor e la grandissima varietà di paesaggi e nemici presenti, ma purtroppo si perde in aspetti che avrebbero meritato una maggior cura, come l'interfaccia utente, che tende più a complicare la vita del giocatore piuttosto che a semplificarla, o la poca chiarezza nel calare il giocatore alle prime armi in un contesto tanto complesso e una realizzazione tecnica che ha ancora qualche punto debole di troppo. Certamente è un prodotto che richiede una grande dedizione ma che, con la sua moltitudine di cose da fare, saprà realmente offrirvi una vita virtuale parallela in un enorme e bellissimo mondo fantasy. In questo primo mese di vita il supporto post-lancio è stato tangibile, e fa ben sperare nello sviluppo di quello che ha tutte le carte in regola per diventare un ottimo MMORPG.
7.8

c Commenti (2)


Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
caricamento Caricamento commenti...