MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Sky Force Reloaded

Recensione - Sky Force Reloaded

Dopo il valido shoot'em up a scorrimento Sky Force Anniversary, i ragazzi di Infinite Dreams tornano a farci combattere nei cieli con il sequel Sky Force Reloaded. Eccovi la nostra analisi.

Il Gioco

Gli shoot 'em up sono certamente un evergreen della storia dei videogiochi. Da classici come 1942 fino a titoli più recenti come Sine Mora o varianti sul gameplay come i bullet hell shooter di CAVE, prendere il controllo di un velivolo su schermi a scorrimento verticale e affrontare orde di nemici sempre più pericolosi alla ricerca di punteggi stratosferici è qualcosa che non sembra passare mai di moda, per la gioia del fan del genere. L'anno scorso Sky Force Anniversary fu stata una bella sorpresa seppur imperfetta, quindi l'arrivo di Sky Force Reloaded è sicuramente gradito.

I fan del genere o gli appassionati dell'episodio precedente si troveranno subito a loro agio a partire dal tutorial, che mette i giocatori nei panni di un pilota di una navicella che si sposta a tutto schermo con visuale dall'alto, in livelli a scorrimento verticale. Ovviamente il percorso è pieno zeppo di nemici che ci sparano con armi di ogni genere, da lentissimi laser fino a più problematici missili a ricerca, chiamandoci ad usare il nostro arsenale per eliminare le forze nemiche.

MX Video - Sky Force Reloaded

Come per ogni shoot'em up di questo tipo, il gameplay si potrebbe quindi riassumere in un continuo sparare e schivare colpi, ma è questo secondo aspetto ad essere il più importante visto che la salute è limitata, mentre i nemici possono anche uscire dallo schermo senza comportare eccessive penalità. In ogni livello ci sono inoltre delle sfide secondarie che prevedono il completamento con condizioni speciali, come per esempio il non essere mai colpiti o la distruzione di tutti i nemici incontrati, quindi se si punta al completamento di tutto bisognerà riuscire a padroneggiare tutti gli aspetti del gioco, senza farsi sfuggire alcun nemico.

Ma non corriamo troppo, perché Sky Force Reloaded ha tante meccaniche di gioco aggiuntive oltre alle numerose sparatorie. In primis, i nemici e gli oggetti distrutti lasciano dietro delle stelle da raccogliere, che poi a fine partita possiamo spendere per potenziare le armi, gli scudi, la salute e così via, ma non prima di aver battuto i temibilissimi boss di fine livello che ci lanciano contro dei pattern di proiettili degni dei bullet hell shooter più cattivi. Oltre alle stelle, gli avversari e gli oggetti distrutti rilasciano di tanto in tanto anche dei potenziamenti per le armi che rendono i nostri armamenti sempre più forti nel corso del livello, quindi anche la ricerca dei power-up ha la sua importanza.

E sì, "ricerca" è proprio la parola giusta perché, mentre i nemici sono ben evidenti sullo schermo, i power-up possono nascondersi anche in casse o altri elementi distruttibili dello scenario, portandoci così a sparare anche a tutti gli elementi a terra. In giro per i livelli ci sono anche numerosi ostaggi da salvare, rappresentati da piccoli omini che salutano il giocatore : per metterli in salvo basta fermarsi un paio di secondi sopra le loro teste.

Il gioco introduce anche un inedito sistema di carte che i fan dei bullet hell shooter probabilmente già conoscono e che permette al giocatore di sbloccare abilità aggiuntive, temporanee o permanenti che siano. Insomma, le possibilità di personalizzazione sono molte e vanno così ad aumentare una longevità già niente male, visto che ci sono ben 15 livelli da affrontare in numerose difficoltà con tanto di obiettivi secondari e la possibilità di giocare in cooperativa.

Troviamo inoltre una modalità torneo settimanale dove affrontare livelli infiniti a difficoltà sempre crescente (una specie di modalità Orda, per intenderci) puntando a punteggi sempre più alti e gareggiando con i tanti giocatori in giro per il mondo. Le cose da fare non mancano quindi, e non manca nemmeno la localizzazione italiana che copre tutti i testi del gioco a parte il buon doppiaggio che rimane invece in inglese con sottotitoli italiani.

Amore

Spettacolo puro

- Come già nel capitolo precedente, anche in Sky Force Reloaded troviamo una grafica molto curata e dettagliata, specie per essere un gioco con visuale dall'alto. Gli scenari sono modellati in 3D con alberi, rocce e strutture molto alte che offrono un bell'effetto prospettico quando sorvolati; a questo aggiungiamo esplosioni e spari spettacolari ed addirittura punteggi e bonus scritti con modelli 3D che aggiungono molto al feeling del gioco. Insomma, non si grida certo al miracolo o al fotorealismo, ma Sky Force Reloaded è certamente uno degli esponenti del genere più spettacolari.

Personalizzazione notevole

- Questo capitolo della saga di Sky Force offre anche notevoli opzioni per modificare la propria esperienza di gioco. Ritorna infatti la possibilità di usare navi differenti con abilità e statistiche diverse tra loro, oltre ai potenziamenti acquisibili raccogliendo i punti bonus lasciati dagli avversari. Questa volta troviamo inoltre un inedito sistema di carte simile a quello della saga di Touhou, che permette di avere potenziamenti permanenti o abilità temporanee speciali che possono stravolgere l'esito delle partite. Questo corregge peraltro proprio uno dei difetti del precedente capitolo.

Livelli rigiocabili

- Gli obiettivi opzionali sono una buona motivazione per riprovare i numerosi livelli del gioco, anche al di là della perenne lotta per i punteggi più alti nelle classifiche. Queste sfide prevedono obiettivi piuttosto difficili come superare il livello senza essere colpiti, salvare tutti gli ostaggi o non farsi sfuggire alcun nemico, costringendo il giocatore a potenziarsi e giocherellare con la personalizzazione per soddisfare tutti i requisiti.

Odio

More of the same

- Sky Force Reloaded continua sulla stessa strada del precedente episodio, proponendoci ancora uno shmup molto divertente e longevo, aggiungendo varietà nelle navi e nelle abilità ma mantenendo una difficoltà abbastanza altalenante e soprattutto il "maledetto" sistema a stelline legato a obiettivi specifici come la salvaguardia di tutti gli ostaggi o il non essere mai colpiti, dato che talvolta per sbloccare i nuovi livelli bisogna recuperare alcune di queste sfide. Di contro c'è ovviamente il fatto che i fan del primo Sky Force troveranno altre ore di sano divertimento di qualità simile.

Tiriamo le somme

Squadra che vince non si cambia, e Sky Force Reloaded è un sequel che gioca sul sicuro ampliando un po' le opzioni di personalizzazione di un titolo che già funzionava bene. Di contro c'è che anche questo seguito ne mantiene praticamente tutti i difetti, come il progresso nascosto dietro alle stelline da guadagnare in ogni livello, che può costringere il giocatore a ripetere molte volte uno stesso livello solo per sbloccare il successivo. Chi ha apprezzato il capitolo precedente o è semplicemente alla ricerca di un nuovo shoot'em up competente, potrà sicuramente trovare diverse ore di divertimento col nuovo titolo di Infinite Dreams.
7.7

c Commenti (1)


L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...