MondoXbox

Live your
passion!

LEGO Star Wars III: The Clone Wars

Recensione - LEGO Star Wars III: The Clone Wars

I ragazzi di Traveller's Tales ci offrono ancora una volta la possibilità di rivivere attraverso il fantasioso mondo dei mattoncini LEGO un episodio della saga di Star Wars, questa volta incentrato sulla serie animata The Clone Wars. Vediamo nella nostra recensione se il gioco riuscirà ad attirare l’attenzione non solo dei fan della serie ma anche di tutti gli altri giocatori.

Il Gioco

LEGO Star Wars III: The Clone Wars è un action game composto da una quarantina di livelli e ancorato a quelli che sono i canoni tipici dei titoli della serie LEGO. Ci troviamo ad esplorare un vasto universo che include 16 diversi sistemi stellari correndo in giro per la mappa di gioco, combattendo contro diversi tipi di nemici e saltando da una piattaforma all’altra. Gli sviluppatori hanno comunque creato una tale varietà di situazioni da far sembrare l’intera avventura sempre diversa e mai ripetitiva. Sin dal primo livello, la classica missione-tutorial che ci fa acquisire padronanza con il sistema di controllo, abbiamo a disposizione tre personaggi ossia Obi-Wan, Anakin e Padmé Amidala di cui uno controllato da noi e gli altri due dalla CPU. Tuttavia ci viene data la possibilità di passare da un personaggio all’altro ogni volta che lo vorremo e, se all’inizio del gioco abbiamo a disposizione solo questi tre personaggi, proseguendo nella storia se ne sbloccheranno tanti altri.

La scelta del personaggio da controllare è influenzata non solo da una semplice simpatia personale, ma piuttosto da una componente tattica che ci porterà a impersonare l’uno o l’altro in base alla situazione che abbiamo di fronte. Ogni personaggio, infatti, è dotato di abilità uniche che serviranno a superare determinati enigmi. Come in tutti gli altri LEGO, si affrontano i livelli una prima volta per andare avanti nella storia, ma è quasi sempre necessario ripercorrerli almeno una seconda volta in modalità Gioco Libero giocando con personaggi diversi per raggiungere, grazie alle differenti abilità in loro possesso, ulteriori location precedentemente inaccessibili così da recuperare tutti gli extra nascosti e completare i livelli al 100%. Non mancano anche intense sessioni con i boss di fine livello, che andranno sconfitti non solo usando la solita spada laser, ma anche facendo uso di una buona dose della nostra materia grigia.

Importante nel gioco è inoltre raccogliere i tanti mattoncini disseminati negli scenari sia per costruire oggetti necessari alla prosecuzione nella storia, come ad esempio nuove pedane che ci permetteranno di raggiungere sporgenze più distanti, che per accumulare punti e sbloccare numerosi segreti. La trama che fa da sfondo a LEGO Star Wars III: The Clone Wars riprende le vicende della serie animata Star Wars: TheClone Wars: troviamo quindi le forze della Repubblica, composte da Jedi e dall’esercito dei cloni, che sono in guerra con le Armate droidi Separatisti. I personaggi principali sono il maestro Yoda, Anakin Skywalker, Ahsoka Tano e Obi-wan Kenobi. Non manca però la presenza di altri personaggi appartenenti a periodi diversi come Han Solo, la principessa Leia Organa e l'imperatore Palpatine, alias Darth Sidious.

Amore

Chi ha detto che ai LEGO giocano solo i piccoli?

- Non dobbiamo farci ingannare dall’aspetto scanzonato del gioco perché costituito, ad esempio, da personaggi che vociferano solo dei mugugni e che spesso inscenano comici sketch capaci di strapparci più di un sorriso; io stessa, amante della serie cinematografica creata da George Lucas, mi ero inizialmente posta nei confronti del gioco pensando che il prodotto potesse essere destinato più ai bambini che all’hardcore gamer. Niente di più sbagliato, perché LEGO Star Wars III: The Clone Wars può essere apprezzato anche dal giocatore più smaliziato: i livelli sono infarciti di puzzle, in alcuni casi neanche tanto semplici da risolvere, e situazioni che spesso stimoleranno il pensiero creativo del giocatore facendo risultare il gameplay sempre vario e avvincente. Tutto, inoltre, viene impreziosito anche da una intelligenza artificiale di tutti i personaggi molto buona.

Tanta varietà

- A rendere interessante e vario LEGO Star Wars III: The Clone Wars vi sono così tanti aspetti che elencarli tutti risulterebbe difficile e, tra l’altro, vi rovinerei il piacere di scoprirli giocando. Un accenno lo farò alle eccitanti sessioni di volo dove, al comando di navicelle spaziali armate di tutto punto, dovremo sterminare tanti caccia stellari e incrociatori: un’esperienza che mi ha regalato momenti di puro divertimento. Piacevolissima risulta anche l’introduzione di una caratteristica del tutto inedita alla serie: alcune missioni nelle quali il nostro compito sarà quello di conquistare dei territori, e per riuscirci dovremo usare un pizzico di strategia che consisterà nel decidere al meglio come disporre le nostre truppe sul campo di battaglia. In questo caso, lo scenario è rappresentato da una enorme mappa dove sono collocate alcune basi nemiche che dovremo distruggere disattivando al momento giusto delle torrette e appropriandoci di potenti mezzi che ruberemo ai nostri avversari. Una volta sbloccata una mappa, potremo rigiocare la stessa sfidando anche un nostro amico in carne ed ossa in una modalità chiamata per l’occasione Galactic Conquest. Il titolo ci offre inoltre la possibilità di giocare l’intera campagna in modalità cooperativa sulla stessa console.

Grafica e tecnica

- Graficamente il titolo si attesta su ottimi, standard grazie al nuovo motore grafico di TT Games inaugurato proprio con questo titolo; il mondo di LEGO Star Wars III: The Clone Wars è ricco di vita, i modelli dei personaggi che controlleremo sono stati curati davvero bene così come tutte le ambientazioni che riescono a rendere giustizia al lavoro certosino svolto dagli sviluppatori. Gli scenari echeggiano quel fascino tipico della serie grazie anche ad un ottimo sistema di illuminazione dinamica. Decisamente apprezzabile anche la cura riposta nella realizzazione delle varie creature nemiche e dei veicoli; una veste grafica, insomma, che vi farà intuire sin dalle prime sessioni di gioco quanto ricca di colore, viva e animata risulti l’intera produzione. Il sistema di controllo è preciso e ottimo è anche la gestione della telecamera, reattiva e funzionale in ogni circostanza. Da segnalare la solidità del frame-rate, che risulta stabile anche nelle azioni più concitate. Il comparto audio è anch’esso splendido; le musiche di sottofondo ci accompagnano piacevolmente per tutta la durata dell’avventura riuscendo a coinvolgerci pienamente nell’atmosfera proposta. Lo stesso discorso vale anche per gli effetti sonori che si dimostrano adeguati al contesto generale.

Odio

Narrazione spezzettata

- Chi non ha familiarità con il mondo di Star Wars potrebbe trovarsi spaesato a causa di una trama che viene raccontata in modo piuttosto superficiale. Se non conoscete bene gli eventi accaduti nella serie animata, molti punti del gioco vi risulteranno privi di senso e non riuscirete a cogliere quel sarcasmo sottile, disseminato nel gioco, che solo i silenziosi mugugnii dei pupazzetti LEGO possono creare.

Ancora niente co-op online

- Se avete letto altre nostre recensioni di titoli LEGO, questa lamentela non vi risulterà nuova: a maggior ragione non si capisce perchè, gioco dopo gioco, i ragazzi di Traveller's Tales non riescano mai ad inserire una modalità cooperativa online. La possibilità di affrontare la storia con un amico conesso online sarebbe un plus davvero gradito. Se siete avvezzi al gioco online, sentirete la mancanza di questa componente che avrebbe, di certo, giovato molto alla longevità e reso LEGO Star Wars III: The Clone Wars ancor più interessante.

Tiriamo le somme

LEGO Star Wars III: The Clone Wars è un ottimo titolo che verrà apprezzato moltissimo dagli amanti del genere. Nonostante una storia che poteva essere curata meglio sotto il profilo narrativo, il gioco si presenta decisamente interessante per un comparto tecnico privo di difetti e una realizzazione sonora che ricopre un ruolo di grande rilievo e che si rivela fondamentale per impreziosire un’atmosfera già di per sé molto coinvolgente. 8.5

c Commenti (3)


L'autore

Appassionata da sempre di videogiochi e modellismo, nel 2007 entra a far parte dello staff di MX iniziando a scrivere news e articoli in maniera sempre più passionata. Divide questa passione con l'amore per la musica e per la sua famiglia, gattina inclusa.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
Caricamento commenti...