MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



img Sea of Thieves
copertina

Sea of Thieves supera il milione di giocatori, Rare ci aggiorna sullo stato dei server

Sono ormai passati tre giorni da quando i giocatori hanno potuto iniziare le loro avventure in Sea of Thieves, e come spesso accade in tutti i titoli online server-based, l'afflusso iniziale di utenti ha creato alcuni problemi anche se comunque non ha impedito agli utenti di fruire del titolo.

I ragazzi di Rare hanno quindi deciso di rilasciare un video-aggiornamento sullo stato del gioco e dei server, per farci capire quali sono stati i problemi principali in questi giorni e cosa si sta facendo per mitigarli.

Per prima cosa, il boss di Rare Craig Duncan e l'Executive Producer di Sea of Thieves Joe Neate ci spiegano che il gioco ha visto in questi giorni un incredibile afflusso di pubblico, indubbiamente aiutato anche dalla presenza del gioco nell'Xbox Game Pass; nelle prime 48 ore s'è loggato oltre un milione di giocatori, con un afflusso di connessioni che raggiungeva i 5000 nuovi utenti al minuto negli orari di picco. Questo ha chiaramente messo a dura prova i server del gioco, che hanno dovuto sopportare un carico anche 4 volte superiore a quello sperimentato nell'ultimo Scale Test aperto.

Questo ha creato una serie di problemi, i più noti dei quali sono problemi di matchmaking per la creazione di una nuova partita (anche giocando da soli) e ritardi nell'ottenimento di obiettivi, denaro e reputazione quando completiamo le varie missioni o azioni particolari del gioco.

Rare spiega che il periodo di maggior picco d'utenza è quello che va tra le 22:00 e le 03:00, quando ai giocatori europei si aggiungono anche quelli statunitensi; in questo periodo è maggiormente possibile che avvengano questi problemi.

Gli sviluppatori spiegano di essere al lavoro 24 ore su 24 per limitare i problemi, ed a tal fine alcune modifiche sono già state applicate ai server, mentre altre saranno fatte a breve. Ci offrono però alcuni suggerimenti per poter navigare più facilmente in queste turbolente acque di lancio: per quanto riguardi soldi e la reputazione non sbloccati quando si vendono gli oggetti ai mercanti, ci spiegano che tali ricompense non dovrebbero essere andate perse ma appariranno alla prossima nuova partita che faremo. Rare si raccomanda però di non sloggarsi e avviare una nuova partita solo per vedere i premi, perché questo non farebbe che inasprire il problema delle connessioni contemporanee. Ad ogni modo, questo problema dovrebbe essere sistemato prima del prossimo periodo di picco, previsto per stanotte.

Per chi ha invece problemi ad iniziare una nuova partita da solo, suggeriscono di provare a trovare delle ciurme già online ed aggiungersi ad esse: questo permetterà di giocare visto che il "percorso" d'accesso è diverso rispetto a quello di creazione di una nuova partita.

C'è anche un problema che causa la scomparsa degli oggetti personali dei giocatori quando questi iniziano una partita: questo è un bug lato client anziché server, e verrà corretto con una patch in arrivo ad inizio della prossima settimana. Questa stessa patch risolverà inoltre alcuni problemi di tearing emersi nella versione Xbox One X del gioco.

Se avete dimestichezza con l'inglese potete vedere l'intero video cliccando qui: al di là delle informazioni fornite, è comunque bello vedere come il team ci metta la faccia (e le occhiaie!) davanti alla community per spiegare con onestà e franchezza i problemi attuali e cosa si sta facendo per risolverli.

Vi informiamo infine che i server del gioco saranno in manutenzione, per risolvere i vari problemi, in questi periodi:

  • oggi dalle 10:00 alle 15:00
  • sabato 24 marzo dalle dalle 10:00 alle 15:00
  • martedì 27 marzo dalle 10:00 alle 15:00 (questo coinciderà probabilmente col rilascio della prima patch)

Ovviamente continuate a seguirci per tutte le novità su Sea of Thieves!

MX Video - Sea of Thieves
headerimage

Altro su MondoXbox e sul web

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

x Invio commenti disattivato per le notizie più vecchie di un mese.
caricamento Caricamento commenti...
logo