MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Xbox Series X

Spencer: la concorrenza di Xbox sono Google e Amazon, anziché Sony e Nintendo

Nel corso di un'intervista con il sito Protocol, il boss di Xbox Phil Spencer ha fatto alcune interessanti dichiarazioni che riflettono la direzione in cui Xbox si sta muovendo da ormai qualche anno. In breve, Spencer afferma che Microsoft vede Google ed Amazon come principali concorrenti per Xbox, e non più Sony e Nintendo che il dirigente afferma essere "aziende di gaming tradizionali".

Spencer spiega infatti: "Quando si parla di Nintendo e Sony, nutriamo un grande rispetto nei loro confronti ma vediamo Amazon e Google come i nostri principali concorrenti per il futuro. Non è per mancare di rispetto a Nintendo e Sony, ma le compagnie di gaming tradizionali sono in un certo modo fuori posto. Immagino potrebbero provare a ricreare Azure, ma noi abbiamo investito decine di miliardi di dollari nel cloud nel corso degli anni."

Quello che Spencer sottintende con questa frase è che, per Microsoft, il business del gaming si è ormai spostato verso il cloud ed i servizi: è sicuramente importante vendere console, ma è ancor più importante aumentare il numero di abbonati a servizi come Xbox Game Pass ed xCloud, un risultato che si ottiene con i contenuti (da qui i tanti nuovi studi acquisiti) e la potenza delle infrastrutture. E' un mondo verso il quale Google si è già proiettata con Stadia, e rumor insistenti vogliono un imminente ingresso anche di Amazon in questo settore. Non a caso Microsoft, Google e Amazon possiedono le tre infrastrutture cloud più grandi e potenti del mondo: Azure, Googl Cloud e Amazon AWS.

Spencer continua: "Non voglio essere impegnato in una guerra di formati con queste aziende [riferendosi a Sony e Nintendo] mentre Amazon e Google si concentrano su come portare il gaming a sette miliardi di persone in tutto il mondo. Alla fine, è questo l'obiettivo." Anzi, il dirigente spiega che è disposto anche a collaborare con i due colossi del gaming, spiegando di essere "desideroso di cooperare con Nintendo e Sony su iniziative come permettere ai giocatori dei sistemi delle diverse compagnie di giocare insieme o gli uni contro gli altri". Non a caso è stata proprio Microsoft la più convinta fautrice del cross-play, forzando con le proprio azioni la mano a Sony per convincendola ad aprire PSN ai giocatori degli altri sistemi.

Insomma, il messaggio è chiaro più che mai: per Microsoft l'obiettivo non è vendere più console o più giochi delle altre compagnie, ma accogliere più giocatori possibili nell'ecosistema Xbox, e questo lo farà in tanti modi diversi: invitando gli hardcore gamers a bordo di Xbox Series X, permettendo ai casual gamers di giocare su sistemi meno potenti come la rumoreggiata Lockhart ed abbattendo le barriere al gaming con iniziative come Xbox Game Pass (che sarà sempre più ricco di titoli interessanti, esclusive incluse) e soprattutto xCloud, che ha l'obiettivo di permettere a chiunque di giocare con i titoli Xbox, anche senza avere una console.

Un futuro sicuramente interessante, non pensate?

MX Video - Xbox Series X
headerimage

Altro su MondoXbox e sul web

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

x Invio commenti disattivato per le notizie più vecchie di un mese.
caricamento Caricamento commenti...
logo