MondoXbox

Live your
passion!

Iron Man 2

Recensione - Iron Man 2

Come ormai da tradizione, all'uscita di un blockbuster hollywoodiano arriva immancabile il relativo tie-in videoludico. Il film del momento è Iron Man 2 e SEGA si è fatta carico di realizzare l'omonimo videogioco: scopriamo insieme se il titolo sia all'altezza della scintillante armatura di Tony Stark.

Il Gioco

Iron Man 2 riprende esattamente da dove è finito il primo lungometraggio: Tony Stark ha ammesso pubblicamente di essere Iron Man e questo, come era da immaginare, gli procura non pochi problemi nonostante la sua intelligenza superiore. Tutti vogliono quello che lui ha creato e perseguono tal fine con tutti i mezzi. Questa è la trama su cui si basa il film e da cui prende ispirazione il videogame, con una storia originale scritta in collaborazione con la Marvel ed in particolare con lo scritture Matt Fraction.

Il gioco è diviso in missioni, l'esito delle quali ci permette di avviare le ricerche per nuove evoluzioni dell’armatura o degli armamenti, potenziando le capacità difensive o offensive di Iron Man o War Machine. In alcune fasi del si è infatti chiamati ad impersonare il colonnello Rhodes che, realizzando quanto solo desiderato nella prima pellicola, finalmente utilizza una armatura Mark VI per aiutare il suo amico Tony nelle missioni più complesse. E’ possibile combattere ed abbattere i nemici sia con le armi che con in corpo a corpo, particolarmente utile contro i nemici in grado di muoversi in maniera talmente rapida da evitare le nostre armi. Le avventure sono intervallate da scene di raccordo in cui i personaggi, inclusa Pepper Potts, illustrano la situazione in cui si trova il nostro eroe e quali possono essere le prossime mosse.

Amore

Iron Man

- L’unico lato positivo di questo gioco è il suo protagonista, o meglio la sua versione cinematografica e fumettistica. Muoversi, volare e sparare nei panni di Iron Man fa sempre un certo effetto.

Odio

Grafica

- Il buio totale scenderà su di voi, al punto tale da non riuscire ad individuare obiettivi e nemici all’interno di locali poco illuminati. Le texture sono di bassisima qualità e il framerate vacilla esattamente come il caricamento delle stesse, persino durante le scene cinematiche. Persino il lip sync è talmente poco curato che le scene finiscono mentre il dialogo continua ancora. Le routine di collisione dei poligoni sono inesistenti così come quelle per la distruzione dei veicoli, che sembrano fatti di cartone.

Sonoro

- Anzi, silenzio. Rispetto a qualsiasi altro titolo con un buon comparto audio, la differenza è la stessa che passa tra il mono e il Dolby Digital HD. Esplosioni risibili, elicotteri silenziosissimi, missili e proiettili che si sentono appena. E si sente solo qualcuno dei fantastici e caratteristici suoni dell’armatura durante le scene introduttive.

Giocabilità

- La curva di apprendimento dei comandi è piuttosto lunga e non è aiutata dalla telecamera che si muove apparentemente senza una logica precisa, disorientando il giocatore che vorrebbe poter puntare gli avversari e magari vederli sempre al centro del proprio schermo. Una nota che mi ha particolarmente stupito è la mancanza di un puntamento che seguisse il proprio bersaglio: appena questo si sposta, il colpo va a vuoto. L’esatto contrario di quello che accade anche in molto meno sofisticati aerei dei nostri giorni.


Tiriamo le somme

Ci vuole un amore infinito per Iron Man per acquistare questo gioco, la cui pessima qualità è da attribuire prima di tutto alla volontà di fare cassa vendendo una produzione a basso costo e dal nome altisonante. Questa ottica miope ha prodotto un gioco mediocre nonostante ci fossero tutti i requisiti per creare un franchise vincente anche nel mondo dei videogiochi: peccato, dovremo attendere ancora per giocare un buon titolo dedicato all'uomo d'acciaio di casa Marvel. 4.0

c Commenti


L'autore

autore

Nato nel 72, cresciuto ad insalate di matematica e libri di cibernetica non poteva che sviluppare una naturale inclinazione verso tutto quello che è tecnologia. Ha iniziato a giocare a Radar Rat Race sul Vic-20, a International Soccer su C64 e da quel momento in poi non ha mai tradito la sua passione, passando per quasi tutte le piattaforme di gioco e finendo ancor oggi per consumare tutto il suo tempo libero tra hobby e lavoro. Sperando che prima o poi coincidano perfettamente: ci siamo quasi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...