MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Snakeybus

Recensione - SnakeybusXbox One DigitalGame

La folle creatività degli studi indipendenti, che spesso si possono permettere esperimenti molto più arditi delle grandi case, è ormai nota: ulteriore riprova di questo ne è Snakeybus, che ci vede guidare un serpentone di autobus raccogliendo di fermata in fermata centinaia di passeggeri. Scopriamolo insieme.

Il Gioco

Snakeybus è uno di quei giochi che non cercano di giustificare in alcun modo il proprio concept, creando trame improbabili o dialoghi insensati per spiegare qualcosa di totalmente astratto. A volte basta e avanza avere un'idea e gettare subito il giocatore nell'azione, dove scoprirà da sé tutte le meccaniche di gioco. E bastano davvero pochi secondi per trovarsi a casa con il titolo degli statunitensi Stovetop Studios: un modello di guida semplice ma reattivo che permette al giocatore di sfrecciare col proprio autobus in vari livelli, raccogliendo passeggeri e trasportandoli in punti specifici della mappa, ma con la lunghezza del mezzo che aumenta costantemente come nel famoso snake che qualunque possessore di un vecchio telefono Nokia conosce bene.

img
Non si tratta comunque di un banale clone; Snakeybus presenta infatti numerose differenze (e non solo per via della visuale 3D) ed accorgimenti che lo rendono un'esperienza unica. In primis le fermate sulla mappa dalle quali raccogliere i passeggeri (basta attraversarle senza rallentare e questi verranno automaticamente calamitati a bordo) sono tantissime permettendoci così di decidere il nostro percorso in base alle caratteristiche della mappa; Il nostro bus viene allungato inoltre solo una volta che il numero di passeggeri previsto per ogni consegna viene recapitato alla destinazione indicata sulla mappa, senza limiti di tempo. E' inoltre possibile saltare e usare propulsori per compiere lunghi balzi, una caratteristica fondamentale quando sembra di essere intrappolati, ma da usare con cautela visto che passa molto tempo tra un utilizzo e l'altro. Ulteriore varietà è data dai livelli, che hanno sempre tanti ostacoli, dislivelli, rampe di salto e molto altro soprattutto in alcuni degli stage più avanzati. Insomma, questo non è semplicemente uno Snake 3D, è un titolo che si ispira allo storico titolo creando però però qualcosa di unico.

MX Video - Snakeybus

La realizzazione tecnica e stilistica ricalca giochi che puntano tutto su fisica goffa e gameplay surreale come Goat Simulator, Human Fall Flat o I Am Bread: modelli poligonali semplici, texture spesso quasi totalmente monocolore, comportamento degli elementi di gioco volutamente esagerati e per nulla realistici. Divertente come i passeggeri per salire fluttuino intorno al bus con evidenti spasmi per poi essere catapultati dentro. Il bus stesso può fare cappottamenti come niente fosse, in barba a qualsiasi senso logico o estetico, mentre il resto del veicolo segue esattamente lo stesso percorso. Le varie aree del gioco tendono comunque ad essere discretamente piccole, per cui occhio con le acrobazie estreme perché ci vuole poco per finire fuori dalla zona giocabile!

img
I vari livelli possono essere affrontati nella già citata modalità arcade, ma anche in una variante a tempo più simile a Crazy Taxi oltre ad una variante infinita dove non ci si preoccupa di passeggeri e obiettivi, si guida e basta con un bus che si allunga sempre più. C'è anche una modalità di volo disponibile solo su poche mappe: qui i passeggeri e gli obiettivi sono tutti a mezz'aria, e ci si deve destreggiare in acrobazie senza toccare terra per continuare. Ogni livello e modalità è rigiocabile grazie alla possibilità di battere i propri punteggi, salire le classifiche globali di ogni area, ma anche per sbloccare livelli ulteriori. A proposito di contenuti da ottenere giocando, si possono anche vincere nuove skin per il proprio mezzo, come un autobus con colori da discoteca, lo scuolabus o addirittura un drago rosso che, peraltro, non presenta nemmeno ruote. Non ci sono per il resto modalità multiplayer o variazioni sul tema: addirittura i 1000G degli obiettivi Xbox sono raggiungibili in 1-2 ore. Non è presente infine la localizzazione italiana (non che ce ne fosse particolare bisogno, vista la pochezza di testi) e non si registrano nemmeno miglioramenti specifici per Xbox One X.

img

Amore

Un bus senza fine

- Dovrete scusarmi per l'abbondanza di paragoni con Snake, ma quando un gioco si ispira così palesemente a un classico, a tal punto che il nome stesso è una citazione, c'è poco da fare. Soprattutto quando il gameplay di base è così iconico, alla pari di classici intramontabili come Tetris o Pac-Man. Stavolta il serpentone è un lunghissimo bus guidato in prima o terza persona, in aree spesso urbane ma anche molto più astratte ed improbabili. La difficoltà deriva dal fatto che a ogni consegna di passeggeri l'autobus si allunga a dismisura, e dopo pochi minuti la nostra "coda" si estende in gran parte della città bloccando vie e passaggi, rendendoci molto problematico continuare il nostro lavoro di autisti. Rispetto a Snake c'è il vantaggio della terza dimensione, ben sfruttata anche dal level design che presenta dislivelli e rampe ma anche dalla possibilità di fare salti enormi. Sulla carta non si tratta di un'idea particolarmente originale, ma la realizzazione resta decisamente unica e la formula risulta davvero spassosa.

Adrenalina e relax

- Mentre l'autobus sfreccia ad alta velocità cercando di evitare spigoli di edifici, cadute rovinose in acqua o proprie parti che ormai si estendono per quasi tutta la metropoli, indubbiamente il livello di tensione è alto, con la difficoltà che sale continuamente esattamente come avveniva nel mitico Snake. Eppure, con un gameplay così semplice nella struttura e grazie a una colonna sonora decisamente atmosferica e rilassante, il titolo risulta assolutamente perfetto anche per accompagnarlo all'ascolto di qualche podcast, durante qualche discussione accesa su Xbox Live o altre attività. Perché fin dalle prime partite il gameplay è immediato, appassionante e quasi sembra giocarsi da sé per quanto venga naturale destreggiarsi anche in manovre davvero complesse.

Odio

Una cosa so fare

- Snakeybus è un titolo strutturalmente semplice. Ci sono variazioni a tempo, a punteggio, una modalità infinita e una di volo, ma la sostanza non cambia mai. Scordatevi varianti cooperative, competitive, modalità di gioco alternative o livelli dove il senso del gioco cambia radicalmente: è un videogioco che punta tutto su un'unica carta. Certamente un prodotto divertente, ma dopo poche partite si è visto più o meno tutto ciò che possa offrire, un po' come i giochi di 40 anni fa.

Non particolarmente preciso

- Per essere un titolo che punta tutto sulla ricerca frenetica dei punteggi record come nelle sale giochi, bisogna dire che nei momenti più caotici Snakeybus perde un po' i colpi. Il motore fisico volutamente esagerato e goffo non sempre collabora con il giocatore tra collisioni strambe e la punta dell'autobus che finisce per compenetrare un'altra parte del mezzo bloccandosi: stranezze di questo genere, insomma. Anche la gestione dei salti e dei voli lascia un po' a desiderare, per non parlare del fatto che per non appesantire troppo il frame-rate il titolo sceglie di non mostrare sempre tutte le parti del bus quando ha raggiunto una lunghezza esagerata. Più di una volta infatti mi è capitato che un elemento spuntasse davanti ai miei occhi solo perché il gioco era rimasto indietro con il suo caricamento. Visto che il titolo punta volutamente a uno stile "buggato", dubito che molte di queste cose verranno sistemate in futuro.

Tiriamo le somme

Tirando le somme Snakeybus non è un gioco particolarmente curato, ha dei problemi tecnici e non presenta neanche una grande varietà, ma sa comunque essere esilarante, appassionante, dannatamente soddisfacente e unico nel suo genere nonostante le chiarissime ispirazioni videoludiche. A volte basta questo per passare qualche ora di divertimento!
7.5

c Commenti


L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

Xbox Italia, il gruppo Facebook ufficiale di MondoXbox
c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...