L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

  • Articoli (345)
  • News (9)

RECENSIONE - Guacamelee! 2

P 17 gen 2019
Guacamelee! 2 aggiunge alcuni elementi alla formula originale senza però stravolgerla o innovarla. L'umorismo e lo stile rimangono molto azzeccati, mentre il design delle ampie aree di gioco lo rende ancora una volta tra i metroidvania più divertenti in circolazione. Purtroppo però restano tutti i problemi del primo capitolo, tra i quali una cooperativa approssimativa e controlli non sempre precisissimi, mentre in generale questo sequel non presenta la freschezza e l'originalità del suo predecessore. In ogni caso, chi ha adorato quel gioco non può che giocare e apprezzare anche a questo episodio. Speriamo, però, che un eventuale terzo capitolo possa presentare un maggior coraggio e ambizione. 7.5

RECENSIONE - Odium to the Core

P 14 gen 2019
Odium to the Core propone uno stile già visto ma curato in un one-button game semplicissimo da capire ma davvero tosto da padroneggiare, con tracce drum n bass potenti e diversi momenti artisticamente accattivanti. La realizzazione sarebbe potuta essere migliore e tante collisioni dubbie e fin troppo trial and error abbassano il valore complessivo del gioco, ma per gli appassionati di questo genere poco rappresentato su console non è un brutto investimento visto anche il prezzo basso. 6.8

RECENSIONE - Below

P 23 dic 2018
Below è un titolo senza eguali, che si destreggia tra elementi roguelike e souls-like unendoli però a tante idee originali. Lo stile è raffinato, il mondo minimalista ma pieno di sorprese, l'esplorazione e la sperimentazione prendono il sopravvento uniti a una difficoltà che non perdona, spiegazioni praticamente inesistenti, e tantissimo trial and error. E' un'esperienza lunga e memorabile che premia i più audaci, ma il gameplay e il bilanciamento presentano alcune lacune che non gli permettono di diventare un titolo consigliabile senza riserve. Below ci immerge in un mondo misterioso nel quale dobbiamo capire da soli ogni più piccola cosa, ma talvolta questo fascino lascia purtroppo spazio alla noia e alla frustrazione. Sicuramente è un'avventura che merita di essere provata, e se disponente del Game Pass vi consigliamo di farlo senza remore quanto prima. 7.5

RECENSIONE - SteamWorld Dig 2

P 15 dic 2018
SteamWorld Dig 2 è uno di quei sequel che fanno diventare il capitolo precedente quasi ingiocabile per quanto riescono a migliorarne la formula. Un valido gioco di esplorazione di miniere con aree generate casualmente diventa così un eccellente metroidvania ben studiato in ogni area, con un sistema di progresso azzeccatissimo, aree molto differenti tra loro, segreti creativi ed un azzeccato umorismo. Se siete fan del primo capitolo non potete perdervi SteamWorld Dig 2, mentre se invece non conoscevate la saga e siete alla ricerca dell'incrocio perfetto tra Metroid e Mr Driller, l'avete trovato. 8.5

RECENSIONE - Bendy and the Ink Machine

P 9 dic 2018
Bendy and the Ink Machine ha un concetto affascinante unito a uno stile davvero accattivante, rendendo questa breve ma intensa avventura horror in prima persona un viaggio folle ma memorabile. Purtroppo però una realizzazione tecnica deludente, una traduzione approssimativa, enigmi spesso banali e ripetitivi e un gameplay fin troppo macchinoso rendono l'esperienza di gioco molto meno piacevole di quanto potrebbe essere, con alla fine la storia e le atmosfere come elementi unici a trascinare un titolo che, come giocabilità, offre parecchia frustrazione e noia. Si tratta comunque di un'avventura unica con uno stile originale e un tema che non ho mai visto affrontato in un videogioco, per cui chi è capace di chiudere un'occhio sulle pecche non indifferenti di Bendy and the Ink Machine può sicuramente trovare del fascino in quest'avventura horror in prima persona. 6.8

RECENSIONE - Battlefield V

P 21 nov 2018
Battlefield V è sicuramente un prodotto controverso. Da una parte troviamo uno dei comparti multiplayer più curati, divertenti, innovativi ed appassionanti che la serie abbia mai offerto, con tante novità per una formula che stava iniziando a diventare un po' prevedibile. Le fortificazioni, il nuovo bilanciamento delle classi, il feeling delle armi, il design delle mappe: è da tanto che Battlefield non divertiva così tanto. Per contro, però, c'è una campagna estremamente corta e piuttosto deludente, ed una percettibile mancanza di contenuti che sarà colmata solo con gli aggiornamenti - fortunatamente gratuiti dei prossimi mesi, Per non parlare inoltre di diversi aspetti che sembrano tradire uno sviluppo un po' frettoloso, soprattutto per quel che riguarda l'UI. Battlefield V è sicuramente un must per tutti gli appassionati della saga e degli sparatutto multiplayer, ma forse sarebbe meglio acquistarlo tra qualche mese, quando di fatto si arricchirà di maggiori contenuti, alcuni problemi saranno stati risolti ed avrà maggiormente la conformazione di un prodotto completo. 8.3

SPECIALE - For Honor - Marching Fire

P 11 nov 2018
Dalla Cina con furore: arriva Marching Fire, l'espansione a tema orientale di For Honor che introduce nuove classi, modalità inedite, miglioramenti grafici e molto altro. Vediamo insieme la bontà dell'espansione più corposa uscita finora per il famoso titolo di combattimenti all'arma bianca.

RECENSIONE - Guns, Gore & Cannoli 2

P 28 ott 2018
Guns, Gore & Cannoli 2 è un'evoluzione più che gradita della formula che ha reso il primo capitolo uno dei migliori run-and-gun sul mercato. Ambientazioni più varie, sistemi di movimento e di mira rifiniti e la nuovissima cooperativa online sono solo alcuni dei miglioramenti apportati dai ragazzi di Crazy Monkey Studios, che rendono questo sequel molto superiore al predecessore. Non so voi, ma personalmente mi potrei abituare a vestire i panni di Vinnie Cannoli per ancora qualche altro sequel! 8.4

RECENSIONE - Sinner: Sacrifice for Redemption

P 27 ott 2018
Sinner: Sacrifice for Redemption si basa su un concetto, quello del depotenziamento progressivo, sicuramente interessante, ma non riesce a costruirvi attorno un titolo degno di essere giocato. Da un lato troviamo un design approssimativo dove le nostre morti risultano più frustranti che spronarci a continuare nel gioco, mentre dall'altro c'è una mancanza di profondità che rende il titolo sin troppo semplice e basilare. Difficile da consigliare, allo stato attuale. 5.5

RECENSIONE - Call of Duty: Black Ops 4

P 19 ott 2018
Call of Duty: Black Ops 4 perde la Campagna e le missioni Specialista non sono davvero all'altezza delle mirabolanti storie che la saga di Black Ops ha saputo raccontarci, ma visto quanto di buono fatto negli altri comparti questa non risulta in fin dei conti una mancanza troppo penalizzante: Treyarch ci regala un multiplayer che, pur soffrendo un po' di crisi d'identità, risulta essere una delle esperienze più tattiche e divertenti che CoD abbia mai offerto, una modalità Zombi più accessibile e personalizzabile che mai e soprattutto una delle modalità Battle Royale più spassose e rifinite sul mercato, che a mio avviso vale quasi da sola il prezzo d'acquisto. Call of Duty: Black Ops 4 è più che mai un prodotto mirato al multiplayer, e da questo punto di vista riesce non solo ad essere uno dei capitoli migliori della saga ma offre anche una quantità di contenuti davvero impressionanti. Per chi vive di pane e sparatutto multigiocatore e non disdegna neanche i Battle Royale, è sicuramente un titolo da non farsi sfuggire. 9.1

RECENSIONE - Hollow Knight: Edizione Cuore di Vuoto

P 7 ott 2018
Hollow Knight: Edizione Cuore di Vuoto è senza dubbio uno dei metroidvania più affascinanti e curati degli ultimi anni, graziato da scenari spettacolari, musiche commoventi, un gameplay raffinato e tanti segreti da scoprire. Non introduce grandi novità nelle meccaniche di gioco e sicuramente non è un titolo per tutti essendoci tanto backtracking e una difficoltà che spesso non perdona, ma ci sono pochi dubbi sul fatto che sia un vero must per gli amanti del genere, soprattutto per quelli che amano i titoli con un eccezionale comparto artistico. 8.6

RECENSIONE - RGX: Showdown

P 6 ott 2018
RGX: Showdown è un arcade racer atipico con idee e meccaniche molto interessanti, ma con un gameplay forse fin troppo semplicistico che però risulta anche molto appassionante e capace di incollare il giocatore a lungo grazie al particolare sistema di progresso e potenziamenti. Se volete provare un racer diverso dal solito e non avete paura di una certa quantità di ripetitività, è sicuramente da provare. 7.0

RECENSIONE - Super Street: The Game

P 3 ott 2018
Super Street: The Game è a tutti gli effetti un gioco d'altri tempi, con un modello di guida appena sufficiente ma talvolta divertente che accompagna alcune belle trovate e diverse scelte di design difficilmente comprensibili, risultando in un titolo che nei momenti migliori è un racer acerbo ma godibile, mentre in quelli peggiori è un prodotto per niente al passo coi tempi e frustrante. Mi sento di dargli la sufficienza perché in fondo mi ha divertito per buona parte del tempo fino alla fine della campagna, ma il prezzo di lancio di 49,99 risulta decisamente esagerato. Ad una trentina d'Euro di meno potrebbe valere la pena provarlo. 6.0

RECENSIONE - Time Carnage

P 2 ott 2018
Inutile girarci intorno: come gioco per console Time Carnage è un vero fallimento. Semplice, lineare, limitato e tecnicamente poco accattivante. Chi ha potuto mai pensare che sparare continuamente ad ondate di nemici mentre siamo fermi sul posto possa essere divertente? Persino i light gun shooter degli anni d'oro offrivano ben più fascino di Time Carnage. 3.0

RECENSIONE - Sigi: Una Scoreggia per Melusina

P 28 set 2018
Sigi: Una Scoreggia per Melusina è un platform game che sembra porsi a metà tra i platformer veloci ed acrobatici alla Super Mario Bros. e quelli pieni di nemici tostissimi alla Ghosts 'n' Goblins. Il risultato? Un godibilissimo titolo retrò che non dura più di un paio d'ore ma che è venduto a un prezzo più che onesto, condito da un po' di sano umorismo da gabinetto. Insomma, nonostante l'improbabile titolo è sicuramente consigliato per chi è alla ricerca di un platformer semplice ma curato a un prezzo vantaggioso. 7.0