L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

  • Articoli (473)
  • News (9)

RECENSIONE - Rogue Legacy 2

P 9 mag 2022
Rogue Legacy 2 sceglie un approccio cauto, non andando a stravolgere quelli che sono gli elementi alla base della saga, ma espandendo e migliorando quasi ogni elemento del titolo: la folle varietà dei personaggi giocabili e dei mondi generati, le rifiniture al look e ai comandi, ma anche un endgame migliorato. Ne paga le conseguenze forse un po' l'accessibilità, perché per ovviare alla relativa facilità dei boss del primo capitolo, questi combattimenti sono stati resi molto ostici anche per i veterani del primo episodio. C'è però la possibilità di adattare difficoltà e altri parametri alle nostre necessità. Perseverare alla difficoltà standard comunque è molto soddisfacente e ci invoglia a giocare continuamente: per questo Rogue Legacy 2 ha tutte le carte in regola per rimanere un ospite fisso dei vostri hard disk nei mesi a venire. 8.7

RECENSIONE - Loot River

P 3 mag 2022
Dietro un look non troppo originale ma certamente accattivante, ed un comparto sonoro davvero riuscito, si nasconde un roguelike con meccaniche alquanto peculiari, dove il giocatore può spostare il suolo sotto i propri piedi oltre a numerose altre mosse di combattimento, creando sfide davvero insolite e anche qualche divertente puzzle simil-Tetris. Il pieno potenziale di Loot River non è però realizzato, perché il sistema di combattimento di stampo souls-like non è così preciso o divertente come si poteva pensare. Si tratta comunque di un titolo originale e divertente, pur peccando di ripetitività, capace di catturare l'attenzione grazie alla sua resa artistica e alle infinite possibilità che ci dona il lo stick destro per controllare il terreno. Vista la sua presenza nel Game Pass, vale la pena di dargli una chance. 7.6

RECENSIONE - Slipstream

P 18 apr 2022
Slipstream replica al meglio molti degli elementi visivi e di gameplay che hanno reso giochi come Out Run indimenticabili. Il gameplay non avrà il feeling di guida dei migliori esponenti del genere, ma cerca di compensare con la quantità notevole di modalità di gioco e la presenza del multiplayer, seppur solo locale. Resta qualche perplessità sulla difficoltà incostante, ma il titolo di Ansdor Games sa essere davvero adrenalinico e nostalgico, e al conveniente prezzo di lancio di 8,99 Euro mi sento di consigliarlo caldamente a tutti gli amanti dei giochi di guida retrò. 7.8

RECENSIONE - Dawn of the Monsters

P 15 apr 2022
Dawn of the Monsters riesce nell'intento di portare enormi kaiju e robottoni a combattersi in scenari urbani, tra scazzottate atomiche e grattacieli che vanno giù come tessere del domino. La sensazione di controllare colossi giganteschi è ben trasmessa dal "peso" dei pugni e calci sferrati, anche se per il resto si discosta poco dai canoni di un genere che di recente ha saputo rinnovarsi un po' di più con titoli come Streets of Rage 4 e Battletoads, e non riesce nemmeno a toccarne le vette qualitative. Insomma, il gameplay non è poi così ispirato, con la presentazione stile manga e la grandezza di questi combattenti che tappano solo in parte le falle del titolo. 6.8

RECENSIONE - Tunic

P 16 mar 2022
Tunic è finalmente arrivato, e non voglio girarci attorno: non delude assolutamente le aspettative. Forse alcuni elementi di design legati ai combattimenti mi hanno lasciato un pochino perplesso, ma nemmeno questi sono stati capaci di rovinare una delle esperienze indie più memorabili, profonde e misteriose degli ultimi anni. Dietro a un look carino e simpatico e meccaniche di gioco che ricordano The Legend of Zelda, si nasconde infatti un gioco profondo, variegato e affascinante, capace di rivelare nuovi volti anche tante ore dopo il finale. Il nuovo titolo di Andrew Shouldice e Finji entra così di diritto nell'olimpo degli indie games, e ne discuteremo ancora a lungo per anni a venire. 9.0

RECENSIONE - KungFu Kickball

P 8 mar 2022
[CONCLUSIONE] KungFu Kickball avrebbe tutte le carte in regola per essere il party game perfetto, combinando l'azione al cardiopalma a scorrimento laterale di Smash Bros. con una formula calcistica acrobatica in stile Rocket League. Purtroppo però la profondità e la varietà non sono nemmeno lontanamente paragonabili a tali colossi, e ne paga la giocabilità che già dopo un paio di partite dà l'impressione di aver mostrato tutto quello che può offrire. L'assenza di una vera modalità storia, la qualità non eccelsa dell'IA e una community online pressoché inesistente non aiutano, dunque mi sento di consigliarvi il gioco solo ed esclusivamente se avete già un gruppo di amici con cui giocare. 6.5

RECENSIONE - CrossfireX

P 20 feb 2022
CrossfireX, più di ogni altra cosa, mi lascia totalmente perplesso. Uscito dopo un quasi totale silenzio stampa di mesi e mesi, questo FPS arriva in esclusiva su Xbox e (in parte) su Game Pass. Il multiplayer free-to-play, che dovrebbe essere il fiore all'occhiello di questa saga longeva e popolarissima in Asia, è assolutamente insufficiente, complici tanti bug, comandi poco reattivi, un sistema di mira atroce, performance ballerina e una bassissima varietà. Nel pacchetto troviamo però anche le due Campagne di Remedy, che si rivelano essere sorprendentemente divertenti e creative. Qui la grafica è ottima, i comandi impeccabili, l'azione è degna di Call of Duty e non mancano nemmeno le "follie" metafisiche per le quali lo studio finlandese s'è fatto ben conoscere finora. Il voto di questa recensione è dunque mirato a premiare la modalità storia che ha saputo divertirmi, perché una media matematica tra i voti delle due modalità sarebbe stata molto più penalizzante. 6.5

RECENSIONE - OlliOlli World

P 3 feb 2022
OlliOlli World è una vera e propria prova di maturità per una saga che, pur offrendo un gameplay profondo e appassionante, non ha forse mai saputo scrollarsi l'aura di "giochino" low budget. Questo nuovo capitolo offre un mondo tridimensionale ricco di colori e creatività, numerosi personaggi accattivanti, una mole di contenuti, grandi sfide e una rigiocabilità invidiabile, il tutto in un formato che che lo rende giocabile anche solo per pochi minuti, per una run o due. Nonostante una lacuna nel comparto multigiocatore, OlliOlli non è mai stato così affascinante e completo; personalmente sono molto contento di aver visto questa saga crescere dalle umili origini fino a un episodio così ambizioso e ben realizzato. 8.4

RECENSIONE - Sleepin' Guy Deluxe Edition

P 23 gen 2022
Sleepin' Guy Deluxe Edition è un puzzle game in prima persona originale, con una buona idea di base e meccaniche intriganti. Tra fabbriche, città, astronavi e citazioni di cultura popolare, i tanti livelli del gioco risultano essere memorabili e creativi, anche se alcune sezioni possono risultare un po' frustranti per via di un sistema di controllo non eccelso. Visto il prezzo basso e la tanta varietà mostrata, è sicuramente un acquisto consigliato a chi cerca un'avventura in prima persona diversa dal solito. 8.2

RECENSIONE - Ruined King: A League of Legends Story

P 12 dic 2021
Ruined King: A League of Legends Story è uno dei nuovi modi creati da Riot Games per immergersi nella ricca lore di League of Legends, senza però dover giocare l'iconico MOBA su PC. Personaggi curati (ed ottimamente doppiati in italiano) e uno stile audiovisivo molto azzeccato riescono a coprire in parte le lacune di un sistema simil-JRPG non particolarmente originale e di una storia che non osa troppo nel deviare dalla lore esistente. Si tratta comunque di un valido tuffo nella saga di Riot Games, ma anche un buon punto di partenza che, assieme a Wild Rift e la serie Arcane su Netflix, permette ai neofiti di conoscere questo ricco universo. 7.7

RECENSIONE - White Shadows

P 8 dic 2021
White Shadows è un platformer cinematografico con uno stile davvero accattivante, che non ha paura di affrontare tematiche importanti come la discriminazione, lo schiavismo o il suicidio. Il surreale e macabro mondo che la giovane protagonista corvo deve affrontare è davvero curato e angosciante, ma purtroppo il gameplay e il lato tecnico non sono sempre al passo con le belle ambientazioni. Lo consiglio comunque caldamente a tutti gli appassionati del genere, soprattutto per le tematiche trattate. 7.8

RECENSIONE - Battlefield 2042

P 25 nov 2021
Battlefield 2042 aveva tutte le carte giuste per offrire un'esperienza incredibile: seppur a discapito della Campagna, gli svedesi DICE hanno puntato su mappe gigantesche, più giocatori (bot inclusi), eventi atmosferici distruttivi e la promettente modalità Portal. Il gioco risulta però purtroppo incompleto tra difetti tecnici, feature mancanti e scelte di design insensate. Se la nuova esperienza Portal sa offrire modalità personalizzate molto intriganti, le modalità ufficiali del gioco presentano lacune troppo grandi. Non ho dubbi che Battlefield 2042 possa diventare uno degli episodi migliori della saga, ma ci vorrà tempo. Ad oggi consiglio di aspettare per l'acquisto, nonostante il gioco riesca a toccare picchi notevoli quando tutto funziona bene. 7.0

RECENSIONE - Sherlock Holmes: Chapter One

P 15 nov 2021
Sherlock Holmes: Chapter One è un buon punto di (ri)partenza per la saga videoludica del detective più famoso al mondo. I misteri questa volta sono un po' più semplici per via della giovinezza del protagonista, in compenso ci sono molti più contenuti del solito grazie al nuovo approccio open world ed alle sezioni action. Si tratta però di novità che, anche se riescono con successo a svecchiare il franchise, avrebbero meritato un po' più attenzione. La nuova direzione di Sherlock Holmes è comunque quella giusta, e sono molto curioso di vedere cosa riservi il futuro di questo "nuovo" giovane investigatore. 7.8

RECENSIONE - Call of Duty: Vanguard

P 13 nov 2021
Call of Duty: Vanguard è un pacchetto completo di tutte le modalità classiche dell'esperienza CoD con un'esplosiva campagna, un multiplayer completo e la modalità Zombi, ma nel quale sono evidenti i sacrifici che gli sviluppatori hanno dovuto fare per rilasciare il gioco nei tempi previsti. Seppur non abbia mancanze o problematiche vistose, scavando più a fondo si trova una componente single player lineare, corta e poco memorabile, un multiplayer che propone contenuti a volontà ma enormi problemi di bilanciamento e pesanti mancanze rispetto ad altri capitoli, ma soprattutto una modalità Zombi con poco mordente sulla lunga distanza. Vanguard non è assolutamente un brutto investimento ed è uno sparatutto multiplayer più che valido, ma manca del mordente e l'ampiezza di contenuti che hanno contraddistinto i migliori episodi della serie. E' ora, per Activision, di portare una vera ventata d'aria fresca nel franchise. 7.5

RECENSIONE - The Riftbreaker

P 7 nov 2021
The Riftbreaker potrebbe sembrare un'accozzaglia di generi e titoli noti, ma in realtà è un mix davvero efficace. Fasi di strategia in tempo reale, tower defense e una componente survival si alternano a parti twin stick shooter e ARPG incredibilmente adrenaliniche e spettacolari, con un comparto visivo davvero sbalorditivo per un team di sviluppo indipendente. E' facile essere sopraffatti dalla mole di elementi da gestire nell'arco di una partita, specialmente usando un controller. Quando però tutti gli elementi si incastrano alla perfezione, il titolo dei polacchi EXOR Studios sa offrire partite al cardiopalma, capaci di farci fare le ore piccole. 8.2