MondoXbox

Live your
passion!

Street Fighter III: Third Strike Online Edition

Recensione - Street Fighter III: Third Strike Online Edition

di Davide Mapelli / MAPO78 P 24 ago 2011
Accantonati per molto tempo, questa generazione di console ha segnato il rilancio in grande stile dei picchiaduro 2D, genere che monopolizzò l'intero universo videoludico negli anni 90. Capcom è sempre stata una delle case regine in questo ambito e, dopo aver deliziato i fans con Street Fighter IV, ci ripropone ora uno dei capitoli più controversi della saga, quello Street Fighter III che, nonostante sia passato un pò in sordina, ha soddisfatto i giocatori proponendosi come l'episodio più tecnico della serie. Scopriamo nella nostra recensione la qualità dell'ennesima incarnazione di questo brand indimenticabile.

Il Gioco

Come accennato, Street Fighter III passò un pò in sordina nelle sale giochi italiane: l'epopea del predecessore era ormai in fase calante ed i giocatori strizzavano l' occhio maggiormente ai più moderni picchiaduro tridimensionali. Capcom non si curò di questo cambiamento - tralasciando il fallimentare Street Fighter EX - continuando a proporci dei giochi più classici, ma con un gameplay più profondo e sviluppato. Oltre alle classiche combo, mosse speciali e super mosse, l'aspetto peculiare di questo Third Strike erano, e lo sono tuttora, le Parry, delle parate speciali che richiedono un certo tempismo per essere eseguite ma che consentono ai giocatori più capaci di evitare tutte le mosse dell' avversario, ribaltando le sorti di un incontro. Aspetto che resta ovviamente immutato in questa trasposizione su Live Arcade, che si presenta in maniera assolutamente "Arcade Perfect".

Il gioco si suddivide in due modalità principali: giocatore Single e l' inedito multigiocatore Online. Nel primo caso possiamo cimentarci nella classica modalità Arcade dove puntiamo allo scontro finale col terribile Gill attraverso una serie di 10 incontri, con tanto di bonus stage da sempre presenti nella saga. Abbiamo a disposizione anche l'inedita modalità Trial, composta da varie prove dedicate al nuovo sistema di Parry, suddivisa in Parry base ed avanzate, accompagnate da livelli di prova per tutti i personaggi a disposizione. Infine non può mancare la classica modalità allenamento, nella quale possiamo cimentarci nel provare nuove combo o strategie di gioco col personaggio che più ci aggrada. Altro aspetto inedito rispetto al gioco originale sono le sfide dinamiche che abbiamo a disposizione: compiendo varie mosse sbloccheremo queste particolari sfide - ad esempio colpire con un determinato numero di fireball e così via - e veniamo ricompensati con dei punti esperienza che possiamo poi investire nel ricco catalogo della Galleria per sbloccare artworks e bonus vari.

Ulteriore novità presente in questa versione è, come da titolo, la modalità online, ovviamente assente nelle precedenti incarnazioni su console. Abbiamo a disposizione il classico Versus in locale, Partite Classificate, del Giocatore ed anche la possibilità di cimentarsi in un vero e proprio torneo a più giocatori, dove, mentre i due partecipanti si menano allegramente su schermo, gli altri possono assistere all' incontro nell'attesa del proprio turno. Inserita anche la modalità replay, nella quale possiamo vedere e salvare i migliori replay in circolazione, vederli in compagnia di un amico e con l'inedita opportunità di condividerli direttamente su YouTube dal menù di gioco.

Tecnicamente il gioco si presenta come la perfetta conversione del cabinato originale e, oltre a molti contenuti in più, anche dal punto di vista tecnico i programmatori non si sono risparmiati. Come da tradizione possiamo modificare l'aspetto visivo del gioco, scegliendo tra la dimensione schermo che ci offre la possibilità di giocare a 4:3 come l' originale oppure allargando l'immagine per adattarsi ai 16:9 dei pannelli attuali, o ancora con il classico effetto coin-op e l'indimenticabile schermo ricurvo. Oltre a questo sono a disposizione diversi filtri per migliorare l'immagine: non mettendo nessun filtro abbiamo la stessa identica resa grafica dell'originale, coi tanto amati pixel in bella evidenza; optando per il filtro "Definito" invece abbiamo un miglioramento dei contorni di tutti gli oggetti su schermo, rendendo il tutto un pò meno antico e più morbido. Infine il filtro "Nitido" si colloca a metà tra gli altri due a disposizione.

Amore

Più che Arcade Perfect

- Il lavoro svolto dai programmatori è senza ombra di dubbio lodevole. Oltre a convertire perfettamente il gioco originale, i tanti contenuti aggiuntivi danno nuova linfa ad un gioco forse sottovalutato dal grande pubblico. Online, sfide, canale dei replay sono tutte novità che rafforzano maggiormente un gioco che è già solido di suo, rendendolo un acquisto irrinunciabile per tutti i fan della saga di Street Fighter e dei picchiaduro 2D in genere.

La tecnica del combattimento

- Aspetto appartenente al Third Strike originale e presente in tutto il suo splendore in questa versione Live Arcade è il forte tatticismo che Street Fighter III consente ai giocatori più preparati. Oltre alle classiche tecniche di combattimento che hanno da sempre caratterizzato questa serie, l'introduzione del Parry System dà quello slancio in più capace di soddisfare i veri hardcore fighters, capaci di sfruttarlo a dovere liberandosi facilmente dei giocatori meno preparati. Il gioco era e resta il più tecnico della serie, ovviamente riferendosi ai titoli antecedenti al quarto capitolo, e bastano pochi incontri online per rendersi conto di quanto efficace possa rivelarsi un qualsiasi personaggio in mani esperte, dando luogo ad incontri davvero spettacolari.

Online

- Oltre alle tante possibilità che ci offre la connessione alla rete come il nuovo canale replay, la modalità Online è certamente il fiore all' occhiello di questa nuova incarnazione del Third Strike. Nelle prove effettuate il net-code si è rivelato assolutamente inattaccabile, anche in presenza di avversari con connessioni non perfette rappresentate dal Ping rosso. Nessuna traccia di ritardo nè nei movimenti dei lottatori, nè tantomeno nell'esecuzione delle mosse più complicate. Resta ancora da giudicare l'upload dei replay su YouTube, opzione al momento non ancora abilitata ma che si presenterà entro breve con un aggiornamento automatico.

Odio

I "difetti" dell'originale

- Parlare di difetti è probabilmente esagerato, visto che non si tratta di problemi tecnici o errori nella conversione, ma solo di quelle scelte che Capcom fece ai tempi del lancio di questo Street Fighter III. Il roster dei personaggi fu probabilmente una delle cause del minore successo riscosso nelle sale giochi. Abbandonare la quasi totalità dei personaggi che fecero di Street Fighter II una vera e propria icona dei picchiaduro portò probabilmente ad un certo allontanamento di alcuni dei giocatori e non tutti i nuovi personaggi introdotti ebbero lo stesso carisma dei predecessori. Come detto però non si tratta di difetti legati a questa nuova incarnazione del prodotto, ma semplicemente di scelte che, come tutte le scelte, risultarono quantomeno opinabili.

Tiriamo le somme

Oltre a fregiarsi di avere il titolo più lungo che sia capitato in questi ultimi tempi,Street Fighter III: Third Strike Online Edition riesce ad offrire ai giocatori le stesse stupende sensazioni del gioco originale, accompagnate da una ricca dotazione di extra: multigiocatore online esente da difetti, canale replay con la possibilità di condividere direttamente su YouTube i filmati, sfide dinamiche, varie modalità di visualizzazione e tutti i contenuti originali che fecero del Third Strike un picchiaduro 2D semplicemente eccezionale. Un acquisto obbligato per i fan della serie, ma caldamente consigliato a tutti gli appassionati di Beat'em Up bidimensionali che si troveranno tra le mani un piccolo capolavoro troppo poco considerato rispetto agli altri rappresentanti della serie. E ricordate: è il terzo colpo quello che conta! 9.0

c Commenti (6)


c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
Caricamento commenti...