MondoXbox

Live your
passion!

WWE Smackdown! vs RAW 2011

Recensione - WWE Smackdown! vs RAW 2011

Yuke's e THQ tornano puntuali anche quest'anno con la quinta incarnazione del loro picchiaduro targato WWE. Il dubbio è sempre lo stesso: si tratta di un vero e proprio nuovo gioco o di un semplice update dello scorso episodio? Cerchiamo di dare una risposta nella nostra recensione di WWE Smackdown! vs RAW 2011.

Il Gioco

WWE Smackdown! vs RAW 2011 parte dalle buone basi dell'episodio 2010 introducendo alcune novità; la principale di queste è senza dubbio la nuova modalità WWE Universe. Non si tratta di una vera e propria modalità, ma piuttosto di una rivisitazione della classica esibizione - ancora comunque presente nella sua versione "standard" - alla quale viene aggiunta un'interessante nuova prerogativa: è come se fossimo collegati a tutti gli spettacoli WWE, decidendo a nostro piacimento a quale incontro partecipare, sia esso di Raw, Smackdown o Superstar. Ognuno di questi match sarà collegato all'intero universo WWE, proponendoci di volta in volta incontri con stipulazioni diverse, seguendo una storyline decisa dalla CPU con tanto di sorprese, interferenze e tutti quegli aspetti che da sempre caratterizzano lo spettacolo del Wrestling. Possiamo quindi selezionare lottatori diversi seguendo storie sempre diverse, dando quindi un rinnovato spessore anche solo ad una partitina di qualche minuto e contestualizzandola in un disegno non più banale e limitato ad un semplice incontro come da sempre ci ha proposto la classica esibizione. Avere poi la totale libertà di scelta, anche sui roster e non solo sugli incontri, riesce ad allontanare in maniera efficace l'effetto noia che potrebbe altrimenti presentarsi in tempi piuttosto brevi.

  • img
  • img
  • img


Immancabile la modalità Road to Wrestlemania, nella quale possiamo scegliere uno degli atleti a disposizione per intraprendere la scalata al titolo. Aspetto nuovo, o meglio reintrodotto, è la possibilità di vagare liberamente per il backstage nel pre-match; in questo frangente abbiamo libero accesso agli spogliatoi, potendo scambiare opinioni con gli altri lottatori, ma anche provocarli per inscenare un bel match improvvisato nel dietro le quinte. Presente anche una sala per l'allenamento del nostro wrestler: combattendo otterremo crediti da spendere nel potenziamento della nostra superstar. Altri piccoli miglioramenti li troviamo nell'introduzione di un vero e proprio motore di simulazione della fisica, il celebre Havok, degli untissimi atleti ora resi in maniera ancora più realistica e credibile.

Buone nuove anche sul versante online; sfruttando Xbox Live abbiamo ora accesso a nuovi match oltre a quelli classici, Royal Rumble in primis: in questa particolare stipulazione potremo giocare sino a 12 avversari umani, limitati però a sei contemporaneamente sul ring, pronti a darsi battaglia per dominare la rissa reale. Nessun problema dal rinnovato net code: i match scorrono lisci e senza intoppi risultando assolutamente godibili, al pari di quelli off-line nella maggioranza dei casi.

Non può certamente mancare il solito, completissimo editor. Oltre a poter aggiustare manualmente il roster secondo le nostre preferenze, la funzione di condivisione ci permette anche di scaricare superstar create da altri utenti. Grazie ai moltissimi slot disponibili è quindi possibile ampliare il roster assecondando i nostri gusti. Ma non finisce qui: la presenza di un vero e proprio strumento che ci permette di creare manualmente loghi, disegni o tatuaggi rende la crazione del nostro wrestler preferito un lavoro certosino ma capace di ripercorrere la realtà in maniera encomiabile! Un'altra piccola innovazione è rappresentata dalla possiblità di modificare l'attire della nostra Superstar preferita: oltre alla classica tenuta possiamo ora modificarne i colori in altre tre versioni grazie ai tre slot a disposizione di ognuno dei lottatori presenti. Avere un angelico Undertaker tutto bianco candido non sarà più un'utopia!

Amore

WWE Universe

- Soddisfacente: questa è la sensazione che mi ha dato questa nuova modalità. Poter partecipare ad un incontro a nostra libera scelta non è certo una novità, ma avere lo stesso incontro ben incastonato in un'unica immensa storyline mi ha dato la sensazione di partecipare realmente allo show WWE. L'immediatezza e la possibilità di partecipare ad un match con un senso, con una storia, invece che ad una semplice esibizione, dà una marcia in più a questa particolare modalità.

Che fisico!

- Di anno in anno il lavoro di perfezionamento dei lottatori e della loro resa su schermo ha ormai raggiunto l'apice. A meno che non venga introdotto un vero e proprio nuovo motore grafico in grado di migliorare ulteriormente l'impatto grafico del gioco, il livello raggiunto è ormai al suo massimo splendore. La resa dei lottatori è davvero ottima, ora aiutata anche da una rinnovata fisica dei corpi grazie all'introduzione dell'Havok, donandoci una visione d'insieme assolutamente appagante.

Editor sempre più profondo

- Grazie all'introduzione di un vero e proprio software di disegno con il quale possiamo dare libero sfogo alla nostra fantasia, l'editor raggiunge livelli di assoluta eccellenza. Le differenza coi modelli delle vere superstar si è assottigliato sempre più ed ora creare il nostro lottatore preferito non sarà più un problema. La possibilità di condividere le nostre creazioni e di scaricare quelle degli altri appassionati è un valido aiuto per poter creare il nostro roster ideale, aggiungendo tutti i lottatori assenti dal gioco ufficiale. A tutto questo va poi aggiunta la possibilità di creare praticamente tutto da zero: set di mosse, entrate, fino ad un vero e proprio show creato direttamente dal giocatore.

  • img
  • img
  • img


Odio

Road to Wrestlemania ristretta

- Sembra proprio che da questo orecchio THQ non voglia recepire le richieste dei fan. Mettere a disposizione così poche storyline tra cui scegliere mi pare sempre troppo poco; visto il gran numero di lottatori presenti e la moltitudine di storie che i veri show riescono ad inscenare, è un peccato che nel gioco ce ne sia un numero sempre troppo ristretto.

Che brutti backstage

- Oltre ad una utilità tutta da dimostrare, la possibilità di girovagare tra i backstage dei palazzetti è una trovata che boccio completamente. Oltre ad una realizzazione mediocre, vedere sempre lo stesso identico dietro le quinte, a prescindere dal palazzetto o dall'evento che stiamo per vivere, è deprimente. Che sia una puntata di Superstar o Wrestlemania stessa, tra i vari backstage non ci sarà mai una differenza che sia una, nemmeno un poster o un banner per ricordarci dove siamo. Un'orpello inutile e mal realizzato del quale avrei fatto volentieri a meno lasciando magari il posto a cut scenes precalcolate, ma realizzate meglio.

Le Divas

- Probabilmente questo è un difetto congenito del motore grafico del gioco. Vedere le differenze tra i lottatori maschili e le Divas è quasi imbarazzante. Mentre i muscolosi corpi maschili sono ricreati alla perfezione, con textures ottime ed una somiglianza notevole con le vere star dello show, le Divas risultano sempre un pò troppo bruttine. Vuoi per la gestione delle loro folte chiome che sembrano sempre finte, di cartapesta, vuoi per la realizzazione dei volti che risulta ben lontana da ciò che si può riscontrare nella parte maschile del roster.

Tiriamo le somme

WWE Smackdown! vs RAW 2011 può far leva su alcune interessanti novità per riuscire a soddisfare le esigenze dei fedelissimi fan dello sport entertainment per eccellenza, a cui consiglio questo episodio senza riserve. Per gli altri dipende sempre da cosa si sta cercando: il gameplay rimane immutato rispetto ai canoni classici di questo brand, mantenendosi sempre semplice da usare, ma comunque poco soddisfacente se si cerca qualcosa di realistico o profondo... aspetti che comunque non fanno parte del Wrestling nemmeno nella realtà! 8.0

c Commenti (4)


c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...