MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




Playerunknown's Battlegrounds

PUBG: grazie a Microsoft avrà l'acqua di Sea of Thieves ed un miglior supporto per pad

Durante la scorsa Gamescom Microsoft ha annunciato a sorpresa che sarà l'editore della versione Xbox One di Playerunknown's Battlegrounds, l'incredibile fenomeno del momento che ha da poco superato i 10 milioni di copie vendute in Early Access su Steam e oltrepassando per numero di utenti collegati persino un mostro sacro come League of Legends.

Ma qual è il significato di questa partnership? Microsoft ha dichiarato fin dall'inizio che il gioco è "esclusiva Xbox One per il lancio", il che significa che prima o poi il gioco potrebbe arrivare anche su altre console, ma ha accennato anche che questo accordo avrebbe permesso al gioco di arrivare in una forma migliore su Xbox One. Oggi è stato rivelato come.

Parlando con GamesIndustry, il creatore del gioco Brendan “PlayerUnknown” Greene ha infatti spiegato che Microsoft ha inviato degli sviluppatori presso i loro studi Corea e Spagna per migliorare il codice e far sì che si presenti al suo meglio su Xbox. Una di queste migliorie sarà relativa alle routine di gestione dell'acqua: il gioco inserirà le stesse che Rare sta usando in Sea of Thieves, rendendo così il mare molto più realistico.

Altra miglioria alla quale sta contribuendo Microsoft è il suporto per il controller, utilizzando l'esperienza dei Microsoft Studios per assicurarsi che anche se giocato con il pad il gioco risulti pienamente soddisfacente e divertente.

Greene ha infine affrontato il delicato discorso del cross-play tra console e PC, spiegando che il team vorrebbe introdurlo ma vogliono assicurarsi che non ci siano disparità tra gli utenti.

La versione Xbox One di Playerunknown's Battlegrounds è attesa entro fine anno, ma non ha per ora una data.

MX Video - Playerunknown's Battlegrounds

Altro su MondoXbox e sul web

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

caricamento Caricamento commenti...