MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




Alan Wake 2

Remedy sul nuovo titolo in sviluppo: maggior coinvolgimento, cooperativa a due

L'anno scorso Remedy (Max Payne, Alan Wake, Quantum Break) aveva annunciato di essere al lavoro su due nuovi titoli: da allora abbiamo scoperto che uno dei due è la campagna di Crossfire 2, shooter asiatico che non sappiamo se arriverà sulle nostre console, mentre l'altro è un progetto sviluppato tutto all'interno dal nome in codice P7 (il settimo grande progetto realizzato dallo studio finlandese).

Ora lo studio ci aggiorna proprio su questo misterioso progetto, con un'intervista al direttore dello sviluppo Mikael Kasurinen il quale si guarda bene dal rivelarci dettagli importanti sul titolo ma ci fa capire alcune delle caratteristiche che avrà.

Kasurinen spiega nell'intervista che il focus di P7 sarà ancora una volta una narrativa estremamente solida, con una grande storia ed un profondo lore da esplorare per i giocatori, ma che stavolta si tratterà di un'esperienza meno lineare rispetto agli altri titoli realizzati dallo studio. Il direttore afferma infatti che Remedy vuole fare in modo che i giocatori passino più tempo nel nuovo titolo, esplorandone ogni dettaglio e scoprendone tutti i segreti. Anche se non viene specificato direttamente, tutto fa pensare ad una struttura più aperta o comunque maggiormente rigiocabile.

Il direttore dello sviluppo ha voluto poi affrontare la questione multigiocatore, che era emersa da un precedente annuncio lavorativo e che aveva fatto pensare a molti che lo studio si stesse spostando verso il multiplayer competitivo. Nulla di tutto ciò: Kasurinen ha spiegato che il comparto multigiocatore di P7 si limiterà alla cooperativa a due giocatori, perché si vuole dare la possibilità a coppie di amici di goderne insieme. Nessuna apertura quindi a PVP o eSports, almeno per ora.

Restiamo in attesa di ulteriori dettagli per dirvi di più sul nuovo titolo Remedy!

MX Video - Alan Wake 2

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

x Invio commenti disattivato per le notizie più vecchie di un mese.
caricamento Caricamento commenti...