MondoXbox

Live your
passion!

LEGO Rock Band

Recensione - LEGO Rock Band

Cosa accade quando il più famoso mondo a mattoncini, già usato per riprodurre note saghe cinematografiche, incontra uno dei generi videoludici più popolari del momento? Nasce LEGO Rock Band, versione più pop e "leggera" della serie musicale made in Harmonix. TT Games ha raccolto la sfida unendo i due mondi, e noi siamo pronti a offrirvi il nostro parere.

Il Gioco

La giocabilità di base di LEGO Rock Band è la stessa di titoli come Rock Band e Guitar Hero, quindi se conoscete una di queste serie saprete probabilmente cosa aspettarvi: una lista di canzoni suonabili con gli strumenti-controller già in commercio, da soli o con gli amici, cercando di azzeccare tutte le note che scorrono sul tracciato mostrato a schermo. Quello che differenzia il gioco dagli altri titoli del genere sono il target di riferimento ed il look'n'feel generale: lo sfruttamento deil mondo LEGO rende la parte visuale del gioco maggiormente affine ai gusti dei più piccoli, mentre una serie di accorgimenti di gameplay e la scelta di brani di impostazione maggiormente pop completano l'opera.

  • img
  • img
  • img


Tra le novità principali troviamo la modalità Superfacile, che permette a chiunque si eseguire le canzoni senza prestare attenzione alle note a schermo ma semplicemente "plettrando" sulla chitarra, cantando a squarciagola oppure colpendo a caso i pezzi della batteria. C'è poi una modalità di gioco libero in cui suonare le versioni accorciate delle canzoni presenti, per veloci attimi di divertimento istantaneo. La modalità principale è la Storia, che ci vede suonare le varie canzoni introdotte da delle sequenze animate aventi per protagonisti i simpatici personaggi LEGO impegnati in avventure diverse: man mano che otteniamo punti vengono sbloccate nuove storie e si procede nel gioco. Non manca ovviamente la possibilità di creare e personalizzare il proprio personaggio, ovviamente rappresentato da uno dei simpatici omini di plastica LEGO, modificabile con le varie componenti sbloccabili man mano che si avanza nella storia. E' presente anche un'area decorabile con vari oggetti guadagnati nel gioco, dalla quale rivedere anche i filmati della storia.

Il gioco non offre una modalità multiplayer online, ma direi che in questo titolo specifico non è un gran problema: il pubblico a cui è indirizzato è quello delle famiglie e dei più piccoli, una fascia di giocatori sicuramente più interessata al gioco in compagnia tra le mura domestiche e che, anzi, potrebbe avere problemi a conforntarsi con la grande gamma di giocatori presenti sul Live.

Amore

LEGO + Rock Band

- Ammetto di non essere mai stato un grande fan dei giochi a marchio LEGO, ma è innegabile come questo coloratissimo mondo sia riuscito a trasformare un genere che si è sempre preso molto sul serio. Alcune scenette in stage speciali come quello di Ghostbusters, o l'apparizione sul palco delle versioni a mattoncini di miti del rock come i Queen, vi strapperanno più di un sorriso. Il tutto unito alla solidità del gameplay di Rock Band: una garanzia.

Pop music

- Alcune delle canzoni presenti nella tracklist sono perfette per divertirsi in compagnia: pezzi come "Kung Fu Fighting", "The Final Countdown", "Ghostbusters" e "We Are the Champions" sono davvero irresistibili, capaci di trascinare all'istante famiglia e amici in diverti esibizioni di gruppo.

Superfacile

- Ottima idea l'inserimento della modalità Superfacile, che permette anche a un bambino piccolo (provato con mio figlio di 3 anni!) di divertirsi e completare una canzone facendo finta di suonare davvero. Oltre a questa modalità sono state introdotte altre accortezze come la cassa automatica per la batteria o l'impossibilità di fallire una canzone (al costo di non ottenere guadagni in punti però), il tutto mirato a rendere il gioco più leggero e meno impegnativo per i non esperti.

  • img
  • img
  • img


Odio

Tracklist

- Nonostante il gioco presenti alcune canzoni particolarmente adatte a bambini e famiglie, la maggior parte non sono pezzi famosissimi o adatti ai gusti dei più piccoli. Sarà magari un fatto culturale: visto che il titolo è concepito in USA molte sono magari canzoni più conosciute oltreoceano, ma mi sarei aspettato un maggior numero di pezzi scanzonati, del tenore di "Y.M.C.A." dei Village People o qualcosa di Mika. Inoltre il numero complessivo delle canzoni presenti è piuttosto basso, 45, e questo fa si che nel corso della modalità Storia siamo costretti a risuonare più volte le stesse canzoni, aggiungendo una certa ripetitività al gioco.

Niente LEGO-chitarra!

- Quando LEGO Rock Band fu annunciato inizialmente, molti immaginavano che sarebbe stato venduto con degli strumenti - perlomeno la chitarra - personalizzati in stile LEGO, coloratissimi, con tasti a mattoncini e così via. Così non è stato, ed è un vero peccato: una chitarra del genere avrebbe giustificato l'acquisto dell'intero gioco da parte dei fan di titoli musicali. Non è propriamente un difetto del gioco, ma è un peccato che Warner si sia fatta sfuggire questa occasione.

Tiriamo le somme

LEGO Rock Band compie diversi passi avanti nella direzione del rendere più fruibile un titolo musicale a famiglie e bambini, soprattutto per le semplificazioni introdotte nel gameplay e ovviamente grazie al colorato mondo a mattoncini LEGO. Il gioco si perde però nella lista di canzoni disponibili, troppo ridotta e povera di vere hit pop, di quelle che chiunque può riconoscere anche da pochissime note e che spingono istantaneamente ad essere suonate, cantate e ballate. Così com'è rimane uno sforzo incompleto, difficilmente suggeribile agli appassionati del genere e non troppo attraente per gli altri. Rimane comunque una via percorribile se volete regalare un gioco musicale ad un bambino sotto i 10 anni, purchè vi ricordiate però di acquistare a parte anche una chitarra-controller, non compresa nel gioco. 7.2

c Commenti


L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...