MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




Xbox One - Accessori

Router Netgear Nighthawk AC2300 | R7000P - messo alla prova

Ecco un articolo diverso dal solito per MondoXbox: Netgear ci ha fornito uno dei loro più recenti router WiFi da gaming, il Nighthawk AC2300, e l'abbiamo messo alla prova in una rete domestica con diverse console e dispositivi collegati per testarne le funzionalità e prestazioni. Eccovi cosa abbiamo scoperto.
Se ci seguite frequentemente sapete che nel corso degli anni abbiamo spesso recensito accessori per Xbox, ma mai qualcosa come i router wireless, che sono dopotutto dispositivi "generici" non strettamente legati al gaming. Quando Netgear ci ha proposto di provare un router "da gaming", però, ci siamo incuriositi ed abbiamo deciso di mettere alla prova il Nighthawk AC2300, noto anche con il codice prodotto R7000P (qui la pagina prodotto ufficiale). Ma cos'è un "router da gaming", per la precisione? E' presto detto: si tratta di un router WiFi pensato per dare - tramite un insieme di diverse tecnologie - maggior priorità a tutte le attività da gaming che avvengono nella rete domestica, così da evitare la comparsa di lag, disconnessioni ed altri problemi quando qualcuno nella stessa rete avvia download corposi o effettua altre attività che potrebbero influire sulla connessione.

Vediamo quindi quali sono le caratteristiche del router di Netgear, partendo da cosa questo router NON è. Come per altri dispositivi della linea Nighthawk, l'AC2300 non è un modem\router: questo significa che non potrete connetterlo direttamente alla presa telefonica per la connessione ADSL o in fibra, ma andrà sempre collegato ad una delle uscite di rete del vostro modem\router principale (al quale è bene disattivare la parte WiFi così da evitare inutili interferenze). Netgear ci spiega che questo è stato fatto perché, soprattutto in Italia, esistono numerosi standard tra ADSL ed i vari operatori di fibra, per cui è difficile creare un modem che si connetta indifferentemente a tutti questi sistemi: si è deciso quindi di puntare maggiormente su dei router che abbiano il compito di gestire al meglio tutte le connessioni dei dispositivi della casa, incanalandole poi verso il modem fornito dall'operatore di telecomunicazioni. Se avete invece un operatore wireless, di quelli che vi installano un'antenna connessa al loro ripetitore e che vi fanno entrare in casa direttamente il cavo Ethernet (questo è il mio caso), allora basta connettere direttamente il router al cavo, configurare i parametri PPPoE ed il gioco è fatto.

MX Video - Xbox One - Accessori

Passiamo ora alle caratteristiche che rendono questo router particolarmente adatto al gaming e, più in generale, all'ottimizzazione di tutti i flussi dati casalinghi. Il Nighthawk AC2300 è dotato di un insieme di tecnologie che, nel complesso, garantiscono una gestione ottimale di tutti i dispositivi connessi; per prima cosa di tratta di un router dual band, che supporta sia la frequenza standard a 2.4 GHz che quella a 5 GHz, capace di raggiungere velocità molto maggiori seppur utilizzabile unicamente con i dispositivi che implementano lo standard WiFi 802.11ac. Xbox One S ed Xbox One X supportano questo standard, e possono quindi giovare della maggior velocità di connessione offerta dal router; c'è però da dire che i 5 GHz hanno una portata inferiore rispetto ai 2.4, quindi se la vostra console è a diverse stanze (o addirittura piani) di distanza dal router, potrebbe non essere l'ideale o richiedere l'impiego di range extenders compatibili con lo standard 802.11ac.

Troviamo poi il supporto allo standard MU-MIMO, che parallelizza le connessioni provenienti da dispositivi multipli. I router classici possono infatti comunicare solo con un dispositivo alla volta: voi non lo notate perché il router passa velocemente da un dispositivo all'altro dando l'impressione di servirli tutti contemporaneamente, ma quando ogni device richiede la trasmissione di grosse moli di dati, questo può creare delle "code" che rallentano l'intera rete. Lo standard MU-MIMO consente invece ai router di parallelizzare le comunicazioni con più dispositivi, e nello specifico l'AC2300 può parlare con un massimo di 3 device contemporaneamente; ovviamente quando più di tre device richiedono dei dati ci sarà comunque una rotazione delle connessioni, ma questa risulterà minimizzata rispetto ai router classici. C'è comunque da dire che il MU-MIMO è supportato unicamente dai dispositivi compatibili con lo standard 802.11ac; ancora una volta, buon per noi che Xbox One S e X supportino tale standard e possano quindi trarne beneficio. Il router è peraltro dotato di tre diverse antenne che permettono appunto di separare le connessioni dando priorità ai dispositivi che più ne hanno bisogno.

E se il dual band ed il supporto MU-MIMO sicuramente aiutano anche in ambito gaming velocizzando le connessioni, la feature più importante da questo punto di vista è il Dynamic QoS (Quality of Service). Si tratta di una funzione che, una volta attivata nelle impostazioni del router, analizza tutto il traffico di rete assegnando automaticamente maggiore o minore priorità ai vari dispositivi ed applicazioni. Il QoS dà sempre maggior priorità al traffico gaming, dopo del quale vengono i video in streaming, il web browsing e poi tutto il resto; grazie a questo meccanismo, quindi, se state giocando una partita multigiocatore e avviate un corposo download dal vostro PC, il router farà in modo che la partita online non sia penalizzata mettendo in priorità più bassa il download. Allo stesso modo, se state vedendo un film su Netflix, la qualità di visione non sarà influenzata da download e altre attività presenti sulla rete, mentre invece i router standard che non dispongono di funzioni simili a questa mettono tutto sullo stesso piano ed è facile avere lag nei giochi online o problemi di navigazione internet quando qualcuno nella rete avvia un download che "manda a tappo" la connessione. Tutto questo è regolato in maniera automatica tramite un database di dispositivi e protocolli che Netgear mantiene costantemente aggiornato, e che il router può scaricare automaticamente tramite un'apposita opzione; è comunque possibile, tramite un apposito menu nell'interfaccia di configurazione, assegnare diverse priorità ai singoli dispositivi. Se ad esempio avete due PC in casa e preferite che, a parità di applicazioni, uno abbia maggior priorità rispetto all'altro così che i download siano più veloci, potrete configurarlo in questo menu.

A quanto detto finora si aggiungono altre caratteristiche del router come il Beamforming, che permette al dispositivo di individuare la posizione dei vari device connessi potenziando il segnale nella loro direzione, e la possibilità di connettere direttamente al router dischi o memorie USB per la condivisione multimediale in rete tramite DLNA o addirittura per il download di files da fonti Torrent, eDonkey o HTTP/FTP, per poter così gestire download lunghi senza dover tenere il PC acceso. Il router presenta anche una funzione di parental control tramite l'app integrata "Disney Circle", che permette di bloccare i siti pericolosi sui dispositivi usati dai bambini e persino di impostare il tempo massimo d'utilizzo dei device, così da evitare un uso eccessivo da parte dei più piccoli. Tutto questo è gestito da un processore dual core da 1 GHz, che garantisce buone prestazioni in tutte le attivtà del router, ed ovviamente non manca la dotazione standard di 4 porte LAN posteriori per i dispositivi che potreste voler connettere tramite cavo Ethernet.

  • img
  • img
  • img
  • img

Questo è quanto c'è da sapere sulle caratteristiche del router, ma come rende alla prova dei fatti? Iniziamo dalla procedura di installazione, che dopo aver montato le tre antenne e connesso tutti i cavi si è rivelata molto veloce grazie all'app "Netgear Up" scaricabile su smartphone Android e iOS e che, collegandosi al router, avvia la procedura d'installazione con download dell'ultimo firmware e configurazione delle reti wireless 2.4 e 5 GHz. C'è da dire che, almeno in questa prima fase, è necessario un minimo di conoscenza dell'inglese perché né la documentazione allegata al router, né l'app sono in italiano; una volta installato il router, però, potete accedere da PC al sito di amministrazione che è completamente tradotto in italiano.

Dopo aver impostato il tutto, ho passato una decina di giorni in compagnia del Nighthawk AC2300 come router principale della mia rete domestica, e le promesse sembrano essere pienamente rispettate: ho verificato che, in presenza di download corposi sia da parte del mio PC che delle console presenti in casa, le funzioni di gaming online non hanno presentato particolari problemi così come non sono state intaccate la navigazione su Internet o la visione di filmati su YouTube e Netflix, mentre in simili condizioni notavo forti rallentamenti con il router fornito dal mio provider.

Ad onor di cronaca segnalo comunque che non è stata un'esperienza priva di intoppi: ad una prima prova ho ad esempio avuto problemi ad utilizzare la connessione in streaming da Xbox One X verso il mio PC con connessione WiFi e QoS attivo, ma dopo aver rieseguito il test della connessione per il QoS mentre la console era accesa, il problema è sparito ed ora mi connetto senza problemi. Sulla mia X noto inoltre che, in maniera saltuaria, la console non riesce a connettersi al Live alla prima accensione costringendomi a metterla offline e poi nuovamente online per eseguire la connessione; questo non è mai accaduto però per le altre due Xbox One che ho a casa, quindi potrebbe trattarsi di problemi legati al fatto che la mia X è iscritta all'Alpha Test del programma Preview, in cui pare ci siano al momento problemi di connettività WiFi. Si tratta probabilmente di un problema che voi non avrete, ma volevo comunque segnalarlo.

Per il resto, mi sarebbe piaciuto avere un controllo più granulare sui protocolli\app ai quali il QoS assegna le priorità, ma c'è da dire che il Nighthawk AC2300 è comunque il router entry level nella gamma Nighthawk, e dispositivi più costosi ed avanzati potrebbero sicuramente offrire un maggior controllo per gli utenti più esperti.

Tirando le somme si tratta sicuramente di un ottimo router, consigliato per i contesti casalinghi in cui numerosi dispositivi, tra console da gioco, PC, smart TV e smartphone/tablet si contendono la connessione; dopo aver configurato ed impostato al meglio i vari parametri del router, potrete giocare o vedervi una serie TV su Netflix con tranquillità senza dover prima correre al PC per mettere in pausa eventuali download che intasano tutta la banda del vostro provider. Se non siete soddisfatti del vostro attuale router, potrebbe sicuramente valere i circa 180 Euro ai quali è attualmente venduto.

c Commenti (8)


L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

caricamento Caricamento commenti...