MondoXbox

Live your
passion!

NBA 2K10

Recensione - NBA 2K10

2K Sports sforna ogni anno un nuovo capitolo dei suoi titoli sportivi più famosi: NBA 2K10 è l’ultima versione del simulatore cestistico dedicato al campionato di basket più importante e spettacolare del mondo. Vediamo nella nostra recensione se le varie modalità e caratteristiche del gioco siano in grado di divertire gli appassionati del genere e, perché no, anche i neofiti.

Il Gioco

Oltre alla consueta partita di esibizione, NBA 2K10 sfoggia le modalità “Associazione”, “My Player”, “NBA Today”, ”NBA Blacktop” ed un ricco comparto multiplayer online.
In “Associazione” bisogna scegliere un team e portarlo al successo attraverso numerose partite: prima di disputare ogni incontro è necessario verificare ed eventualmente modificare gli schemi tattici della squadra in base alle diverse caratteristiche dei nostri avversari. Gli aspetti che vanno curati prima dell’incontro sono tanti visto dobbiamo improvvisarci allenatori e, nel contempo, manager. E’ di vitale importanza gestire l’andamento dello staff, gli allenamenti del singolo atleta, gli scambi di mercato ed il draft.

  • img
  • img
  • img


In “My Player” dobbiamo creare il nostro alter-ego tramite un editor che ci permette di scegliere il colore della pelle per “scolpire” poi il volto del nuovo personaggio utilizzando vari caratteri somatici come la forma degli occhi, l’arcata delle sopracciglia, zigomi, la lunghezza del naso, mento più o meno pronunciato, pienezza e forma delle labbra. Se vogliamo possiamo scegliere anche tatuaggi da applicare su tutto il corpo, protezioni, polsini e scaldamuscoli in una larghissima gamma di scelte. Conclusa la creazione del nostro personaggio lo dobbiamo allenare, facendogli dapprima disputare partitelle di scarsa importanza fino a farlo diventare titolare in una delle grandi squadre dell’NBA. Vincendo le partite si sbloccano tantissimi capi di abbigliamento da far indossare al nostro alter ego, tutti legati a marche reali.

"NBA Today", ha lo scopo di farci vivere la vera "season" della stagione 2009/2010 con partite pre-campionato, compresi i Play-Off. Tutto procede in tempo reale e le statistiche dei giocatori e delle squadre vengono aggiornate costantemente via Xbox Live. "NBA Blacktop" si svolge in strada e comprende partite da 1 a 5 giocatori, gare di schiacchiate e di tiri liberi da effettuare impersonando un proprio beniamino dell’NBA. Per finire, il comparto multiplayer online offre oltre alle sfide libere e classificate, tornei personalizzabili e la possibilità di entrare a far parte di un "team online" formato da ben 10 giocatori in carne ed ossa.

Amore

A ognuno il suo schema

- Siamo rimasti decisamente colpiti dal numero di schemi che NBA 2K10 offre, addirittura 24. Un numero davvero ragguardevole se si considera che ciascuno schema, se studiato ed approfondito a dovere, è in grado di farci conseguire vittorie schiaccianti. Dopo aver scelto quello che più si addice al nostro stile, si riescono a sfruttare al meglio le peculiarità di ogni membro del team. Le possibilità offensive/playcalling di andare a canestro sono tantissime ed i passaggi, gli halley-oop, le schiacciate ed i blocchi lasciano allibiti per la precisione con cui vengono eseguiti.

Intelligenza artificiale

- Nel corso di una partita è davvero un piacere dare degli ordini specifici agli atleti che non stiamo al momento controllando in campo, e vedere come tutti riescano a posizionarsi sul parquet esattamente come desideriamo. Questo grazie ad una intelligenza artificiale che è tra le migliori mai riscontrate in una simulazione cestistica.

Realismo

- La grafica è splendente e ricca di particolari, è un vero piacere per gli occhi osservare il gioco in movimento: si ha la sensazione di essere seduti a vedere una partita di basket trasmessa sulle emittenti americane. I movimenti dei cestisti sono sempre molto ben legati tra di loro e non si assiste mai a cambi di posizione innaturali. I modelli degli atleti più famosi, come anche tutti i coach, sono decisamente somiglianti alle controparti reali e dotati di ottime textures; peccato per qualche giocatore meno conosciuto che pare più un pupazzo inanimato che un professionista dell’NBA. I palazzetti delle varie squadre sono perfettamente riprodotti e l’illuminazione dinamica perfetta. Assolutamente da citare anche l’impatto visivo ed assolutamente preciso delle marche presenti, quali ad esempio Adidas e Converse.

Una telecamera Spettacolare

- Una menzione va fatta alle telecamere che sono tutte molto funzionali: sta a voi cercare di individuare quella che vi soddisfa di più. A noi piace molto quella denominata “Spettacolare”: la parola stessa lo dice, riesce a regalare un tripudio di spettacolari emozioni quarto dopo quarto, inquadrando sempre al meglio ogni singola azione e offrendoci una eccezionale visione d’insieme.

Dopo partita

- Gustosissima perla: nel dopo partita possiamo vedere il replay di ogni azione da ogni angolazione, selezionare da una lista apposita un qualsiasi cestista del nostro team ed osservare minuziosamente tutti i suoi passaggi, tiri a canestro, schiacciate o anche i momenti in cui ha espresso con buffe smorfie un suo dissenso per una sospensione o un richiamo arbitrale. Se poi tra le tante azioni ce ne piace una in particolare, il gioco ci offre la possibilità di fotografarla ed inviarla al sito 2K per mostrarla agli amici. Se siete appassionati del mondo cestistico, perderete delle ore per rivedere tutte le sequenze della partita per recuperare ed immortalare una immagine che mostri il vostro atleta preferito mentre esegue una schiacciata impressionante o un alley-oop da manuale.

Sonoro perfetto

- Durante tutte le partite il commento audio è di una magnificenza unica, e riesce a coinvolgerci e anche eventualmente a spronarci per eseguire azioni sempre più spettacolari. Il play by play dei commentatori è di livello elevato, e per chi mastica bene l’inglese risulta anche molto tecnico. Il pubblico non è da meno: segue la propria squadra incitandola quando è in posizione di attacco, urlando “defence, defence” nei momenti in cui dobbiamo contrastare la discesa a canestro del nostro avversario, o fischiando se stiamo conducendo un incontro monotono. Insomma un sonoro in campo tanto rumoroso quanto bello, da far venire giù il palazzetto.

Affaticamento

- Nel corso delle partite dimenticatevi di poter far correre continuamente un giocatore da una parte all’altra del parquet per contrastare l’attaccante o per recuperare una palla o per farlo arrivare subito alla linea dei tre punti per una schiacciata. Se il giocatore lo facciamo correre troppo, si stancherà e rallenterà, non riuscendo più a stare dietro a nessuna palla, diventando addirittura un peso per l’intera squadra. E’ di vitale importanza, quindi, decidere quando sarà opportuno farlo correre di più o quando farlo procedere a passo più lento. Questo aspetto regala un’esperienza di gioco ancora più coinvolgente e vicina alla realtà.

  • img
  • img
  • img


Odio

Per molti, ma non per tutti

- NBA 2K10 è un gioco entusiasmante che però ha bisogno del vero appassionato per essere apprezzato in pieno. Il neofita troverà il gioco difficile anche a livello matricola ed abilitando alcuni aiuti. Pensiamo che gli sviluppatori avrebbero potuto facilitare la vita a chi si affaccia per la prima volta alla serie inserendo un tutorial in grado di spiegare nel dettaglio come proseguire nelle varie meccaniche del gioco.

Rallentamenti fastidiosi

- NBA 2K10 è in grado di offrire una esperienza unica ed altamente immersiva, però purtroppo il gioco soffre di inspiegabili rallentamenti sporadici che, seppur non provocando particolari problemi di giocabilità, risultano molto fastidiosi alla vista. Il problema si presenta in tutte le modalità offline.

Problemi online

- Purtroppo risulta difficilissimo trovare partite in rete in qualsivoglia modalità, non perché non ci siano utenti collegati, ma per le continue disconnessioni che avvengono addirittura ancor prima di riuscire ad entrare in una lobby di gioco. Fortunatamente, nel momento in cui si riesce ad entrare in una stanza e a disputare una partita, questa non presenta particolari problemi se non sporadici rallentamenti.

Tiriamo le somme

Tranne per fastidiosi rallentamenti durante alcune azioni e per un online con problemi di connessione, NBA 2K10 è realizzato con incredibile cura: gli appassionati di questo sport avranno davvero di che gioire. Le modalità sono tutte molto profonde, la grafica è di grande impatto ed il gameplay riesce a migliorarsi sotto tutti i punti di vista rispetto a quello già buono dello scorso anno. Tutti questi aspetti lo pongono tra i giochi più interessanti di questa stagione. 8.8

c Commenti


L'autore

autore

Appassionata da sempre di videogiochi e modellismo, nel 2007 entra a far parte dello staff di MX iniziando a scrivere news e articoli in maniera sempre più entusiasta. Divide questa passione con l'amore per la musica e per la sua famiglia, gattina inclusa.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...