MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




Sky Force Anniversary

Recensione - Sky Force Anniversary

La popolare saga di sparatutto a scorrimento Sky Force approda con un capitolo celebrativo anche sulle nostre console: Sky Force Anniversary celebra infatti i dieci anni di vita della saga mobile di Infinite Dreams. Ecco di cosa si tratta.

Il Gioco

Come da tradizione per gli shoot'em up old school, in Sky Force Anniversary la trama ricopre un ruolo marginale ma parte comunque in maniera originale: facendoci morire. Il gioco ci mette infatti subito di fronte ad orde di aerei e torrette non troppo resistenti dopo le quali arriva il boss del gioco che, dopo un epico combattimento… ci fa fuori inevitabilmente, qualsiasi sia la nostra bravura. Questa sconfitta serve da premessa per il titolo: vista la scarsa efficacia del nostro velivolo nell'affrontare il cattivone, dovremo affrontare un lungo percorso abbattendo sempre più nemici per potenziarci e poter così arrivare nuovamente al fatidico scontro finale, con l'obiettivo stavolta di vincere.

Il gameplay non è altro che una versione poco modernizzata di classici come 1942 o Raiden: i livelli scorrono sotto di noi con visuale dall'alto, mentre controlliamo il nostro aereo blastando nemici ed abbattendo ostacoli di ogni genere. Che si tratti di aerei nemici dalle tendenze kamikaze, elicotteri che ci sparano missili a ricerca, torrette che ci sparano di tutto o giganteschi boss, lo scopo è sempre farli fuori mentre cerchiamo di risparmiare il più possibile il poco scudo a nostra disposizione, così da sopravvivere e facendo più punti possibile mantenendo sempre alto il contatore di combo. Il nostro aereo inoltre ha uno sparo automatico di base, ma non mancano power-up da raccogliere in giro per potenziarlo o per dotarci di ulteriori capacità offensive come laser e missili.


MX Video - Sky Force Anniversary

Ognuno dei 9 livelli presenti nel gioco ci offre anche un boss di fine livello o, in assenza di questo, un'area finale più tosta, pronta a metterci alla prova. I punti d'interesse di ciascun livello però non finiscono al semplice completamento. Naturalmente si parte dalla ricerca del punteggio più alto, che però viene moltiplicato quando si riesce a completare sfide diverse che prevedono ad esempio la distruzione di tutti i nemici o il completamento di un'area senza mai essere colpiti, nonché obiettivi secondari come il salvataggio di ostaggi e così via. Completati questi obiettivi, si sblocca una nuova difficoltà con un nuovo set di obiettivi, incrementando così il livello di sfida. Le stelle ottenute in tutte queste sfide, peraltro, servono per sbloccare i livelli successivi e vi troverete quindi spesso a ripercorrere livelli già completati per racimolare stelle aggiuntive e sbloccare così i nuovi livelli.

Lo stesso gameplay subisce variazioni di livello in livello, e non solo per il design delle mappe ma anche per via dei diversi armamenti utilizzabili. Le stelle raccolte nei livelli sono infatti spendibili anche per acquistare nuove abilità permanenti o potenziare quelle esistenti, dagli scudi al mitra di base fino ad una calamita per raccogliere più facilmente i power-up o missili a ricerca dei bersagli, e tutto senza microtransazioni fortunatamente.


Ulteriore elemento che aggiunge potenzialmente tante ore di gioco è la possibilità di poter affrontare ogni livello anche in cooperativa locale con un amico: chi ricorda i mitici doppi a 1942 in sala giochi apprezzerà sicuramente questa possibilità. Troviamo persino delle sfide settimanali con obiettivi specifici, che ci aiuteranno a scalare le classifiche del mondo e a guadagnare risorse da spendere. Insomma, c'è un potenziale per dozzine d'ore di gioco. Ottima anche la presenza della traduzione in italiano dei testi a video, mentre i pochi dialoghi audio restano in inglese.

Amore

L'old school che ci piace

- Ricordate i bei tempi in cui le sale giochi erano piene di shoot 'em up classici come 1942? Forse no, ma sta di fatto che uno dei punti di forza di quei titoli era un gameplay incredibilmente semplice ma con livelli che man mano diventano sempre più tosti, costringendoci a diventare dannatamente bravi con quelle poche, pochissime meccaniche di gioco. Sky Force Anniversary riesce a catturare proprio questo feeling, risultando ideale anche per i neofiti del genere.


Impatto visivo

- Old school sì, ma non certo nella grafica, anzi: rimane ovviamente la visuale dall'alto tipica degli sparatutto a scorrimento, ma è realizzata ottimamente con elementi dello scenario e nemici molto curati e piacevoli da guardare, con animazioni fluide e soprattutto effetti speciali di alto livello. Nel comparto visivo del gioco ricoprono il ruolo del leone esplosioni, fumo, spari, ma soprattutto l'acqua, dotata di onde realistiche e riflessi di luce davvero notevoli. Davvero un bel vedere complessivamente: sicuramente risulta essere uno degli indie graficamente più accattivanti sulle nostre console.

Ne avrete per un po'

- Anche se il gioco ci propone solo 9 livelli, i modi e motivi per affrontarli sono moltissimi tra sfide aggiuntive, difficoltà diverse, classifiche ed armi da sbloccare e potenziare, senza considerare la cooperativa in locale. Se vi appassionerete al titolo, e quest è sicuramente è possibile, potreste dedicargli anche diverse dozzine d'ore prima di riporlo.


Odio

Poca profondità

- La semplicità di Sky Force Anniversary ha un suo perché, ma l'altra faccia della medaglia è la mancanza di alcuni sistemi complessi che donano a capolavori del genere bullet hell shooter una profondità impressionante: poteri magici particolari, la necessità di smettere di sparare per raccogliere più facilmente i power-up o per muoversi più velocemente, un sistema di bombe… insomma, se la quantità dei contenuti da battere e da sbloccare non è certo un problema, la mancanza di varietà effettiva può dare qualche problema dopo qualche ora.

Grinding

- Ciò va inevitabilmente a collegarsi a un'altra problematica: il grinding necessario per proseguire. Per sbloccare i livelli più avanzati servono tante stelle, ottenibili solo completando sfide aggiuntive come la distruzione di tutti i nemici in un livello o il salvataggio di tutti gli ostaggi. Questo può portarci a rifare gli stessi identici livelli per ore ed ore, portando i meno tenaci velocemente alla noia. Questo vale un po' per tutti gli shoot'em, ma come menzionato nel punto precedente molti di essi hanno gameplay molto più profondi che vanno a mascherare meglio questo problema.

Tiriamo le somme

Sky Force Anniversary rivela essere uno shoot 'em up semplice nelle meccaniche ma con una gran quantità di cose da fare, dal look curato e piacevole e con un gameplay classico ma divertente; la cooperativa locale aggiunge ulteriore valore al tutto. Purtroppo la semplicità del gameplay ne mina un po' il potenziale ed il dover rigiocare spesso gli stessi livelli può portare a situazioni di noia. Tirando le somme, però, se cercate uno shoot 'em up spettacolare e divertente con parecchi contenuti, Sky Force Anniversary farà probabilmente al caso vostro.
7.8

c Commenti


L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...