MondoXbox

Live your
passion!

Crysis 2

Recensione - Crysis 2

Dopo aver sbalordito gli utenti PC con il primo titolo della serie, Crytek porta finalmente su console Crysis 2, mettendoci nei panni di un soldato superpotenziato in una New York devastata da una infestazione aliena. Le aspettative per questo titolo sono state finora altissime: scopriamo insieme se sono state soddisfatte.

Il Gioco

Crysis 2 ci mette nei panni di Alcatraz, un marine americano inviato a New York per aiutare nell'evacuazione della città, vittima di una devastante invasione da parte degli alieni Ceph: proprio mentre il protagonista e il suo team si stanno avvicinando via mare alla costa dell'isola di Manhattan, vengono sorpresi da un attacco nemico finendo per disperdersi tra fiamme e devastanti esplosioni. Alcatraz sviene nella confusione: al suo risveglio si ritrova in un capannone e con in dosso una nanotuta fusasi a livello cellulare con il suo corpo, capace di conferirgli capacità incredibili. Forza, velocità e salti potenziati oltre alla possibilità di rendersi invisibile oppure dotarsi di una corazza durissima sono tra le capacità che la tuta gli mette a disposizione. La persona che ha donato al protagonista queste nuove abilità è una vecchia conoscenza del primo titolo, che lo lascia con il compito di rintracciare e mettere in salvo uno scienziato che potrebbe avere la chiave per debellare definitivamente l'invasione. Inizia così la nostra avventura tra le strade e i grattacieli di Manhattan, combattendo sia contro le forze speciali della Crynet Systems, gli ideatori della nanotuta indossata da Alcatraz, che contro i potenti invasori Ceph. Riguardo ai legami col primo titolo, la storia rappresenta una sorta di "ripartenza da zero" per la serie, con un nuovo protagonista e pochissimi punti di contatto col primo gioco: gli sviluppatori sanno bene che, essendo il primo uscito solo su PC, un approccio diverso avrebbe potuto disorientare i giocatori console. Chi ha giocato il primo Crysis troverà comunque diversi riferimenti alla storia precedente, anche se non è chiaro come si sia finiti dalla fine del primo gioco all'inizio del secondo: sarà compito di una miniserie a fumetti narrare proprio gli eventi intercorsi tra i due titoli.

  • img
  • img
  • img


Crysis 2 è un FPS dalla classica struttura lineare, in cui di missione in missione ci viene chiesto di esplorare diverse ambientazioni completando i diversi obiettivi assegnatici per la dozzina d'ore di durata della storia; gli sviluppatori si sono quindi lasciati alle spalle l'approccio aperto adottato in Far Cry e Crysis, optando per un'intelaiatura maggiormente pilotata. All'interno di questa struttura trova però posto un gameplay aperto, che ci permette di impostare l'azione nella maniera a noi più congeniale grazie ai poteri conferitici dalla nanotuta (che sono però di breve durata e da usare quindi con parsimonia), alla discreta scelta di armi a nostra disposizione ed al design dei livelli pensato per offrire approcci multipli ad ogni situazione. Gli amanti dell'azione stealth possono infatti fare pieno uso dell'invisibilità per superare inosservati gli avversari, mentre i cecchini hanno molte opportunità di far fuori tutti i nemici di un livello da posizioni elevate; ovviamente chi ama gli approcci più diretti può affrontare i nemici a distanza ravvicinata, sfruttando le molte coperture dalle quali possiamo facilmente sporgere, sparare e ripararci nuovamente. Man mano che si avanza nella storia, il gioco ci dà la possibilità di potenziare sia le armi, dotandole ad esempio di silenziatore (persino il fucile a pompa!), mirino telescopico, olografico o laser oppure di accessorio lanciagranate, sia la nanotuta, spendendo dei punti DNA recuperati dagli alieni uccisi per attivare funzionalità come la possibilità di individuare le impronte lasciate a terra dai nemici, attutire il rumore dei passi per non essere individuati quando si cammina in invisibilità, oppure evidenziare le scie dei colpi che ci vengono sparati per capire meglio da dove arrivano. Non manca inoltre la possibilità di pilotare veicoli o di confrontarci con enormi nemici "boss", così come per gli amanti del collezionismo sono presenti numerosi oggetti da ottenere ispezionando con cura le ambientazioni.

Come per ogni shooter che si rispetti, non manca inoltre un solido comparto multiplayer che ci propone un'azione estremamente dinamica e varia grazie alla possibilità di impiegare i poteri della nanotuta anche nelle battaglie online; il gioco ci propone diverse varianti delle classiche modalità multigiocatore a squadre o tutti contro tutti, con un sistema di avanzamento del personaggio tramite i punti esperienza guadagnati nelle partite. Come "aroma" di multiplayer potrebbe essere accostato a quello propostoci finora dalla serie Halo con elementi di CoD , quindi se apprezzate quel tipo di esperienza multigiocatore vi troverete molto probabilmente a vostro agio anche nelle arene di Crysis 2.

Amore

Impatto visivo

- Crysis 2 è senza dubbio uno dei titoli visivamente più impressionanti su Xbox 360. L'insieme di design architettonico delle ambientazioni, sistema di illuminazione e filtri applicati all'immagine è in grado di fornirci dei colpi d'occhio sbalorditivi, capaci di lasciarci spesso a bocca aperta per quel che ci viene mostrato. E questo si ha sia osservando con calma alcuni splendidi scenari (mai vista un'ambientazione urbana così bella in un vg), che nel pieno dell'azione tra esplosioni rese benissimo, motion blur ed effetti particellari. Come spiego più avanti non si tratta di un titolo graficamente perfetto, ma ritengo che gli sviluppatori abbiano scelto saggiamente in quali aree concentrare la capacità computazionale della console allo scopo di offrire la grafica più spettacolare possibile.

Gioca come vuoi

- L'ottimo level design combinato con l'uso dei poteri permette a Crysis 2 di fornirci un'esperienza di gioco non solo varia, ma personalizzabile dal giocatore in base alle proprie preferenze. Ogni scontro a fuoco è affrontabile utilizzando tattiche diverse, dallo stealth all'assalto frontale, ed in qualsiasi modo deciderete di procedere il successo sarà premiato sempre con una grande sensazione di soddisfazione. Molto bella anche la possibilità di usare una "visione tattica", che ci permette di visualizzare la posizione nel campo di gioco di tutte le armi, i rifornimenti e le diverse possibilità tattiche offerte dall'ambiente. Anche la creatività può trovare posto in un titolo del genere: è possibile ad esempio calciare le auto per scaraventarle contro i nemici, e se prima di farlo le equipaggerete con un po' di C4, il risultato sarà devastante. E' un tipo di gameplay "sandbox" che mi ha ricordato molto quello di Halo: davvero un ottimo risultato, che aggiunge peraltro un buon livello di rigiocabilità al titolo qualora vogliate riprovare le stesse missioni con approcci diversi.

Livello di sfida

- Anche al livello normale, Crysis 2 non è certo una passeggiata: nei combattimenti a corto raggio i nemici hanno un'ottima IA, sfruttano bene i ripari e non rimangono stazionari nello stesso punto in attesa di essere uccisi, cercando talvolta anche di aggirarci e stanarci dopo che hanno individuato la nostra posizione. Anche con i poteri della nanotuta, la morte è sempre dietro l'angolo e vi capiterà non di rado di dover riprovare più volte uno scontro a fuoco usando ogni volta tattiche diverse.

Immersione cinematografica

- Il gioco ci offre spesso scene di grande impatto: il crollo di palazzi o viadotti, gigantesche strutture aliene che sbucano dal terreno, irruzioni di truppe nemiche nell'edificio in cui ci troviamo e via dicendo, concorrono a conferire al titolo una carattere estremamente cinematografico. A questo aggiungiamo l'alto livello di immersività ottenuto grazie al fatto che tutto è sempre vissuto in prima persona tramite gli occhi del protagonista, il cui volto non viene mai mostrato per aumentare il livello di identificazione del giocatore; il tutto concorre a creare un'esperienza appassionante ed altamente coinvogente.

  • img
  • img
  • img


Odio

IA miope

- Se nelle battaglie a distanza ravvicinata l'intelligenza artificiale dei nemici si è dimostrata molto buona, lo stesso non si può dire quando li attacchiamo da grande distanza con l'ausilio di un fucile da cecchino. In questi casi ho notato una scarsissima responsività dei nemici: se colpiti in maniera non letale non corrono a ripararsi rimanendo esposti ad un secondo colpo, inoltre anche i loro compagni, pur sapendo che c'è un cecchino che li sta bersagliando, rimangono esposti tranquillamente senza preoccuparsi di trovare un riparo. Una sequenza in particolare l'ho trovata particolarmente divertente: ho ucciso un soldato da lontano con un colpo alla testa e, una volta caduto, un suo compagno si è avvicinato e fermato nei pressi del cadavere, finendo per farsi uccidere e attirando un altro ulteriore soldato, così via finchè non ho creato una pila di una decina di cadaveri tutti nello stesso punto.

Imperfezioni grafiche

- Quanto detto di buono sulle visuali del gioco non è stato raggiunto senza compromessi, e se il colpo d'occhio globale è magnifico, soffermandoci sui dettagli notiamo gli aspetti che gli sviluppatori sono stati costretti a sacrificare: molte textures sono in bassa definizione e non raggiungono gli standard visti in altri titoli, si nota la presenza di aliasing in tutta l'immagine, inoltre talvolta si nota il pop-up di textures ed elementi poligonali (ad esempio gli alberi, le cui fronde diventano più ricche quando ci avviciniamo). Piuttosto sgradevoli anche i rari casi quando un velivolo sorvola la zona in cui ci troviamo, proiettando sui palazzi un'ombra che, invece di procedere fluidamente, si sposta a scatti. Vale la pena poi di menzionare che la grafica offerta dal comparto multiplayer non offre la stessa spettacolarità di quella della storia in singolo, probabilmente per evitare cali di prestazioni durante le partite.

Tiriamo le somme

Crysis 2 è un titolo ambizioso che riesce nell'intento di consegnarci una delle grafiche più spettacolari viste su Xbox 360, unitamente ad un gameplay vario, coinvolgente ed estremamente soddisfacente. Un titolo che può camminare a testa alta tra i migliori FPS di questa generazione: consigliatissimo. 9.3

c Commenti (80)


L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...