MondoXbox

Live your
passion!

Kinect Adventures

Recensione - Kinect Adventures

Se giocare comodamente seduti in poltrona o sul divano non vi basta e ogni tanto volete muovervi un po' di più, Kinect si prepara a soddisfare i vostri desideri: il dispositivo è venduto insieme a Kinect Adventures, una raccolta di giochi indicati soprattutto per ritrovi tra amici e in famiglia. Eccovi le nostre impressioni dopo averlo messo alla prova.

Il Gioco

Kinect Adventures raggruppa una serie di party games con al centro un’azione fisica che ben presto sostituirà il vostro abbonamento alla palestra. Alcuni dei giochi impegnano veramente il fisico (e le ghiandole sudoripare) distillando, oltre al sudore, divertimento allo stato puro. I giochi a disposizione sono cinque: Tappa la Falla, Torrente Travolgente, Palla Spialla, Riflessi Convessi e Bolle Spaziali. Ognuno di questi può essere giocato sia da soli che in coppia e, mai come in questo caso, il divertimento raddoppia previa disponibilità di uno spazio sufficiente ad ospitare due persone affiancate davanti al dispositivo.

Tappa la Falla ci immerge nelle profondità dell’oceano alle prese con dei dispettosissimi pesci che tentano di rompere il vetro della capsula che ci protegge dall’acqua: fortunatamente possiamo tapparli coprendoli con mani e piedi sul foro, ma le ondate si susseguono a ritmo sempre più incalzante e i nostri riflessi saranno messi a dura prova. Non manca anche uno squalo che, con tanto di musica di sottofondo simile a quella del film "Lo squalo", darà una botta fortissima al vetro provocando diverse rotture simultanee. In due questo gioco è molto divertente e frenetico, mentre i due giocatori si aiutano per cercare di tappare tutte le falle.

Ma Tappa la Falla è solo un primo assaggio dell’azione frenetica che vi aspetta negli altri giochi. Infatti, insieme a Bolle Spaziali, è il gioco più accessibile e “tranquillo” di Kinect Adventures. Già dal secondo gioco la dose di calorie consumate aumenta e l'azione diventa più impegnativa, così come aumenta il divertimento: in Torrente Travolgente siamo alla guida di un gommone tra le rapide di un fiume ricco di salti e isolette di roccia. La guida del gommone è molto semplice, basta spostarsi con un piccolo passetto a destra o sinistra, ma la parte più divertente del gioco è il salto, che ci permette di raggiungere delle spille sistemate su scivoli o anfratti che si raggiungono facendo volare il nostro gommone: per compiere questa azione basta semplicemente saltare sul posto. Giocato in coppia, Torrente Travolgente è veramente divertente poiché è necessaria una piena sintonia tra i due giocatori per i movimenti del canotto e per i salti, oltre ad essere esaltato da una grafica che rende pienamente la profondità di campo e i dettagli. Particolare divertente e fantasioso è la possibilità di saltare sulle nuvole, in cui sono presenti tantissime spille.

  • img
  • img
  • img


Palla Spialla è invece il gioco più conosciuto di Kinect poichè è stato mostrato al debutto della periferica con il nome di Ricochet: consiste semplicemente nel respingere con ogni parte del corpo delle palle che ci vengono lanciate contro, facendogli abbattere dei muri e bersagli per fare punti. Giocato in single player è probabilmente il gioco fisicamente più impegnativo di quelli presenti in Kinect Adventures, perchè le palle possono moltiplicarsi colpendo una delle piastrelle speciali nascoste dietro i mattoncini. La fisica della palla è assolutamente realistica e ben presto vi verrà spontaneo tentare di colpirla con movimenti particolari come il tacco o il colpo di testa.

Altro mini-gioco impegnativo dal punto di vista fisico è Riflessi Convessi. Questo metterà alla prova la vostra capacità di muovervi rapidamente attraverso gli ostacoli, evitandoli, e verso le spille da raccogliere tra un ostacolo e l’altro. La dinamica di gioco è molto semplice: percorriamo su un carrello un percorso in cui sono presenti ostacoli in alto, in basso, a destra e a sinistra che dobbiamo evitare saltando, abbassandoci o spostandoci rapidamente a destra e a sinistra. Tutto questo mentre, tra un ostacolo e l’altro, dobbiamo raccogliere le spille disposte in maniera da costringerci a formare con braccia e gambe le più strane figure. Se questo non bastasse, saltando sulla piattaforma questa acquista velocità: percorrere il tragitto rapidamente ci permette di incassare più spille in funzione del tempo rimasto. Anche questo è un gioco molto divertente in coppia, quando ogni giocatore cerca di fare più punti dell'altro, e anche qui troviamo percorsi molto vivaci e dalla bella grafica.

Ultimo, ma non meno divertente, è Bolle Spaziali. Immaginate di essere in una stazione spaziale che orbita intorno alla Terra e grazie all’assenza della forza di gravità potete facilmente librarvi nel vuoto semplicemente muovendo le braccia come se fossero delle ali. Per scendere di quota è sufficiente stringere le braccia distese intono al corpo. Lo scopo è tentare di scoppiare il maggior numero di bolle che vengono sparate all’interno della nostra stanzetta a gravità zero: la difficoltà sta nel fatto che per prendere e scoppiare tutte le bolle è necessario muovere le braccia nelle varie dimensioni e questo comporta involontari movimenti verso l’alto o verso il basso. Anche in questo caso, se si gioca in due, la modalità di gioco è competitiva a meno di non trovarsi in modalità Avventura, di cui vi parlerò a breve. Bolle spaziali è relativamente meno impegnativo a livello fisico di Riflessi Convessi e Pallaspialla, e richiede un maggior controllo della posizione del proprio corpo per salire e scendere all’interno della capsula di gioco.

Infine ogni singolo gioco dispone della modalità Avventura, ovvero con una serie di livelli ed ambientazioni successive che permettono di guadagnare punti e raggiungere degli obbiettivi che permettono di sboccare simpatici premi. In questa modalità tutti i giochi sono cooperativi ed i punteggi dei giocatori vengono sommati per raggiungere gli obbiettivi che ogni avventura propone. Tra i premi ricevuti troviamo le "statue viventi", dei personaggi da animare con i nostri movimenti e la nostra voce in modo da generare un’animazione personalizzata che verrà salvata all’interno del gioco e che è possibile condividere sul sito KinectShare.com.

Amore

Cheese!

- Durante tutte le partite il Kinect ci scattata delle foto in momenti topici, ad esempio durante un salto, e commentate in maniera molto simpatica nel dopo-partita. Queste vengono poi memorizzate in una sezione apposita ed è possibile condividerle sul sito KinectShare.com per poterle così scaricare su PC condividerle su Facebook. Quando si gioca tra amici è molto divertente rivedere le foto con le nostre pose od espressioni più strane.

Immedesimazione

- Tutti i giochi di Kinect Adventures ci mostrano a schermo nei panni di un Avatar Live, che sia quello del nostro profilo o uno scelto nel gioco per gli ospiti; grazie all'immediatezza e naturalezza del gameplay ci vuole però poco prima che iniziamo a pensare di essere davvero noi all'interno del gioco, immergendoci totalmente negli ambienti e immedesimandoci nell'azione.

Gioco in compagnia

- Kinect Adventures brilla maggiormente quando abbiamo familiari o amici a casa con i quali condividere l'esperienza: il divertimento è garantito indipendentemente dall'età o dalla propensione ai videogiochi di ognuno.

Odio

Caricamenti

- Se proprio dobbiamo trovare un difetto a questo gioiellino possiamo sindacare sui tempi di caricamento che, anche da hard disk, non sono brevissimi e spesso accompagnati da ripetitive raccomandazioni riguardo il corretto utilizzo di Kinect.

Tiriamo le somme

Kinect Adventures sarà per tutti gli acquirenti di Kinect il primo gioco in cui utilizzeranno il nuovo innovativo controller, saggiandone le grandi capacità interattive. E Microsoft non poteva scegliere un titolo migliore da abbinare al dispositivo, per sottolinearne le ottime capacità videoludiche e sociali. Un gioco che regalerà a voi ed ai vostri cari momenti di divertimento autentico e spensierato, indipendentemente dalla loro familiarità con il mondo dei videogiochi. 9.0

c Commenti (17)


L'autore

Nato nel 72, cresciuto ad insalate di matematica e libri di cibernetica non poteva che sviluppare una naturale inclinazione verso tutto quello che è tecnologia. Ha iniziato a giocare a Radar Rat Race sul Vic-20, a International Soccer su C64 e da quel momento in poi non ha mai tradito la sua passione, passando per quasi tutte le piattaforme di gioco e finendo ancor oggi per consumare tutto il suo tempo libero tra hobby e lavoro. Sperando che prima o poi coincidano perfettamente: ci siamo quasi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.