MondoXbox

Live your
passion!

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2

Recensione - Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2

Dopo quasi due anni di assenza, tornano su Xbox 360 le avventure del ninja biondo di Konoha, Naruto Uzumaki, questa volta adolescente, più maturo e determinato per cercare di riportare a tutti i costi Sasuke al villaggio e sconfiggere l’Organizzazione Alba. Scopriamo insieme se CyberConnect2 e Namco Bandai sono riusciti con Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 a realizzare un titolo all'altezza delle aspettative.

Il Gioco

Dopo la sconfitta di Naruto alla Valle dell’Epilogo per riportare l’amico Sasuke al Villaggio della Foglia, la Squadra 7 decide di dare il massimo per poter allontanare l’unico sopravvissuto del clan degli Uchiha dalle grinfie di Orochimaru. Sakura decide di rimanere a Konoha e sviluppare le arti mediche con l’ausilio dell’Hokage Tsunade, mentre Naruto parte insieme all’Eremita Porcello Jiraiya per un’allenamento intensivo che durerà circa due anni e mezzo. Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 riparte proprio dal ritorno del protagonista a casa, seguendo fedelmente le vicende della seconda parte del manga di Masashi Kishimoto e dell’anime Naruto Shippuden prodotto da Studio Pierrot: questi ultimi hanno realizzato i fondali del gioco ed hanno contribuito alla creazione dei modelli dei personaggi, aggiungendo maggiore autenticità all'opera. Naruto, ormai quindicenne, dovrà però tenere conto dell’Organizzazione Alba sempre più determinata ad estrarre tutti i Cercoteri che risiedono all’interno delle Forze Portanti e, missione dopo missione, si ritroverà a fronteggiare i suoi membri per poter andare avanti.

  • img
  • img
  • img


Per non evitare troppe anticipazioni sulla trama per chi segue il manga o l’anime in edizione italiana, vi basterà sapere che la modalità Avventura è divisa in sette capitoli, più il prologo ed un extra, ognuno della durata media di 2-3 ore a seconda della difficoltà scelta (Molto facile, Facile, Normale, Difficile) per un totale di circa 30 ore durante le quali Naruto, Sakura, Sai, Kakashi, Yamato ed i principali personaggi dell’opera dovranno affrontare diversi membri di Alba tra cui Deidara, Sasori, Hidan, Kakuzu e Pain, tornando alla ricerca di Sasuke, imbattendosi nuovamente in Kabuto ed Orochimaru e risolvendo una volta per tutte la questione tra i due fratelli Uchiha. Ma non sono solo battaglie: troviamo anche la presentazione di nuovi personaggi tra i quali Suigetsu, Karin e Juugo e delle rivelazioni importanti sull’identità dei cattivi.

Oltre alla modalità Avventura che ripercorre una porzione della storia, il giocatore può scegliere di affrontare gli Scontri Liberi in cui è possibile combattere contro un altro ninja manovrato dalla CPU o da un secondo giocatore sulla stessa console. Presente anche una modalità online avversario che permette di scontrarsi con altri appassionati del genere sparsi per il mondo.

Amore

L’anime fatto videogioco

- Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 raggiunge un ottimo livello grafico degno di produzioni tripla A, e grazie all’eccellente utilizzo della tecnica di cel shading riesce a presentare personaggi e ambientazioni uguali se non superiori a quelli dell’anime prodotto dallo Studio Pierrot. I vari villaggi sono riprodotti fedelmente, anche se non completamente visitabili, così come tutte le aree in cui ci scontreremo con i vari boss e le sezioni composte da foreste, deserti o fiumi che collegano le varie aree e città.

Scontri mozzafiato

- Tutti gli scontri presenti nel gioco sono riprodotti fedelmente, anche se in alcuni casi vengono presentate delle varianti probabilmente per scelte puramente tecniche, così come sono stati rappresentati nell’anime. Proprio per questo motivo ogni scontro, oltre ad essere unico, è altamente spettacolare grazie alle miriadi di tecniche normali, supreme e combinate effettuabili dai vari ninja oltre alle carte bomba, kunai, fumogeni e shuriken che possono essere lanciati contro l’avversario. Ogni battaglia principale presenta elementi unici che non saranno presenti in quelle successive: ad esempio scontri in aria in piena notte in cui bisogna guidare la propria nuvola di sabbia per poter inseguire il nemico ed in contemporanea attaccarlo cercando di evitare delle bombe d’argilla, combattimenti in spazi aperti dove dovremo evitare mille trappole ed al contempo avvicinarci al nemico per poterlo indebolire, o battaglie nelle grotte con l’utilizzo di marionette. Inoltre, durante i combattimenti, possiamo usufruire di personaggi di supporto che potranno aiutarci ad attaccare o a difenderci dallo shinobi avversario, sia per recuperare un po’ di energia, sia per combinare le nostre tecniche a quelle del nostro alleato. Insomma, boss fight sempre diverse, adrenaliniche e divertenti.

Controlli efficaci

- Ovviamente senza un adeguato utilizzo dei controlli, la componente picchiaduro risulterebbe mediocre in un gioco principalmente composto da scontri. Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 utilizza un sistema di controlli semplice ed efficace che impiega i tasti Y, B e X per eseguire semplici mosse corpo a corpo o effettuare attacchi speciali, il tasto A per effettuare diversi tipi di salto, ed LT o RT per parare i colpi dell’avversario. Durante le cutscene in tempo reale (o quick time event) in cui il personaggio non viene controllato direttamente , il gioco ci impone di premere, una singola volta o ripetutamente, una o più serie di tasti per effettuare colpi speciali, tecniche uniche, schivate ed altre azioni che, se effettuate con tempismo perfetto, permetteranno al giocatore di danneggiare maggiormente l’avversario e ottenere più Punti Storm e un encomio di grado S al termine del combattimento.

Varietà in tutto

- Oltre alla varietà dei combattimenti e delle ambientazioni del gioco, anche le missioni secondarie non risultano mai troppo noiose o uguali tra loro. Per evitare di proseguire troppo rapidamente con la trama, il giocatore può decidere di svolgere queste piccole mansioni extra che gli permetteranno di guadagnare oggetti speciali e un po’ di Ryo, la valuta del mondo di Naruto, da poter spendere nei numerosi negozi del villaggio. Inoltre durante le fasi esplorative potremo raccogliere anche degli speciali ricordi che ci permetteranno di rivivere alcuni momenti legati alla prima serie ed, in alcuni casi, rigiocare anche vecchie battaglie. Una menzione speciale va anche alla caratterizzazione dei personaggi e alle tecniche di cui essi dispongono.

Battaglie online

- Mentre siamo impegnati nella modalità Avventura, potremo cimentarci in numerose battaglie online contro i giocatori sparsi per tutto il globo. Possiamo scegliere di entrare in una lobby già aperta da qualcuno o aspettare che qualcuno entri nella nostra. In caso si scelga la prima opzione, possiamo effettuare la ricerca della partita per qualità della connessione, per stesso livello di abilità o per livello di abilità superiore. Una volta trovata la partita, possiamo scegliere tre personaggi dei 44 messi a disposizione, due dei quali fungeranno da supporto (controllati dalla CPU) mentre l’host ha il compito di selezionare una delle 23 arene disponibili. Per quanto riguarda il netcode, il matchmaking può risultare lento in alcune occasioni, mentre in caso di deterioramento della connessione il gioco si blocca fino a che non viene raggiunto un livello di qualità sufficiente a far continuare il match.

  • img
  • img
  • img


Odio

Popolazione muta

- Uno dei principali difetti di Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 è l’assenza quasi totale di doppiaggio per quanto riguarda la gente del posto o i personaggi minori, che perciò dovremo seguire solo tramite il testo a schermo. Ancora più irritante il fatto che si limitino a fare dei versi dopo un certo numero di dialoghi.

Esplorazione limitata

- Visto i precedenti giochi dedicati a Naruto arrivati su Xbox 360 grazie a Ubisoft, è necessario questo chiarimento: chi si aspetta da Ultimate Ninja Storm 2 un titolo con una componente esplorativa profonda pari a quella di The Broken Bond o The Rise of a Ninja, dovrebbe valutare bene l’acquisto. A differenza dei due precedenti titoli, il prodotto Namco Bandai, pur sforzandosi per migliorare questo elemento, è principalmente un picchiaduro arcade. Non ci sono sezioni di corsa tra gli alberi per andare da un’area all’altra, i villaggi non sono esplorabili completamente, non ci sono aree esterne di rilievo che contengono piccole cittadine, mini-missioni, dungeon e quant’altro. L’esplorazione è semplicemente limitata alla ricerca di oggetti e a dei piccoli viaggi per raggiungere determinate zone.

Musiche

- Chi si aspettava di poter riascoltare le fantastiche musiche dell’anime durante incontri e missioni rimarrà deluso. La colonna sonora del titolo non presenta brani degni nota, che inoltre vengono ripetuti continuamente nel corso dell’avventura. Un accompagnamento adeguato avrebbe aumentato la spettacolarità degli scontri ed avrebbe invogliato il giocatore a svolgere con più allegria anche le mansioni più noiose.

Tiriamo le somme

Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 2 è un picchiaduro arcade consigliato a tutti, che racconta con grafica e tecnica degni di un prodotto ad alto budget la storia di un’opera di successo mondiale, presentando meccaniche di gioco semplici ma allo stesso tempo azzeccate e scontri ad alto tasso adrenalinico che divertono e coinvolgono il giocatore. Se solo la componente esplorativa fosse stata sviluppata adeguatamente e se i dialoghi parlati non si fossero limitati solo ai personaggi principali, Ultimate Ninja Storm 2 sarebbe stato una killer application a tutti gli effetti. 8.4

c Commenti (20)


L'autore

autore

Dopo aver iniziato a bruciare la Play con Crash Bandicot, ha poi saltato una generazione intera di console. L'incontro con la 360 avviene nel 2007 a San Marino, nel tentativo di evadere un po' di tasse. La sua folle passione per Gears of War lo porta ad entrare in MX e a sognare un giorno di lavorare per Epic Games, per i quali è già diventato moderatore del forum ufficiale.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...