MondoXbox

Live your
passion!

Sonic & Sega All-Stars Racing

Recensione - Sonic & Sega All-Stars Racing

Dopo essersi cimentati nel tennis, Sonic e la sua allegra combriccola si lanciano nel mondo dei motori cercando di colmare un'annosa lacuna nella line-up di Xbox 360. Saranno riusciti i ragazzi di Sumo Digital nell'intento di compiacere tutti gli amanti di giochi "alla Mario Kart"? Scopritelo nella nostra recensione.

Il Gioco

Sonic & Sega All-Stars Racing si presenta subito ottimamente agli occhi dei videogiocatori, grazie all’ottimo video introduttivo che raccoglie in maniera perfetta l’essenza del titolo, impostato al divertimento puro senza troppi fronzoli: piste coloratissime e variegate, popolate da bolidi di tutti i tipi guidate da tantissimi personaggi che si fronteggiano a colpi di power-up e armi segrete. Una volta entrati nel menù principale possiamo scegliere tra diverse modalità per cimentarci alla guida delle vetture. La modalità single player prevede la classica gara singola in cui possiamo scegliere personaggio, pista e correre una gara. Più interessante la modalità Gran Premio: una serie di 4 gare dove l’obbiettivo, neanche a dirlo, sarà quello di cercare di arrivare sul gradino più alto del podio. I livelli di difficoltà per questa modalità sono 3: principiante, avanzato ed esperto. Ovviamente la scelta dipende dalla bravura del giocare, vista la buona intelligenza artificiale dell’ IA, ma di questo ne parlerò in maniera più approfondita più avanti. Non poteva mancare il classico Time Attack, in cui dobbiamo cercare di abbattere i record dei vari circuiti: inoltre, per chi è in possesso di una connessione a Xbox Live sarà possibile scaricare i "fantasmi" degli avversari più forti per cercare di battere i loro tempi e diventare cosi i più veloci al mondo.

  • img
  • img
  • img


L’ultima modalità e sicuramente la più interessante, è chiamata Missioni: per ogni missione dobbiamo compiere determinate azioni nel corso della gara. La riuscita o meno di queste azioni è valutata con un sistema di punteggio che va da D a AAA – chi ha avuto modo di giocare Sega Superstar Tennis, sicuramente non lo troverà nuovo – e quando avremo vinto la missione automaticamente ne verrà sbloccata una successiva, per un totale di 64 missioni. Più andiamo avanti e più le richieste si fanno audaci e difficili.

Il comparto multiplayer ci permette invece di sfidare i nostri amici sia localmente a schermo condiviso che, ovviamente, tramite Xbox Live. In questo secondo caso, possiamo decidere di sfidare giocatori a caso nel mondo con una partita veloce oppure creare un party Xbox Live e giocare solo con i nostri amici. Purtroppo non c’è modo di poter scegliere tra diverse modalità di gioco e dovremo limitarci alla classica corsa singola.

Durante la corsa acquistiamo, in base alla bravura e ai piazzamenti in gara, delle “miglia Sega” che potremo spendere nella sezione acquisti per comprare personaggi aggiuntivi, nuovi brani musicali o nuovi tracciati. Il cast è quello delle grandi occasioni: possiamo scegliere tra più di 20 personaggi provenienti dai più famosi giochi Sega, – incomprensibile però la mancanza di un personaggio in particolare, non avrete difficoltà a scoprire di chi si tratti – inoltre come special guests per Xbox 360 troviamo anche i personaggi di Rare Banjo e Kazooie. Se tutto ciò non bastasse, abbiamo anche la possibilità di giocare con il nostro avatar. Anche i percorsi sono piuttosto vari, presi dai mondi dei più famosi giochi della casa giapponese.

Seppur senza stupire e quindi non meritandosi un posto nella sezione "Amore" di questa recensione, la grafica del titolo si attesta comunque su buoni livelli. Il lavoro svolto dai Sumo Digital è molto buono: 30fps costanti regalano un buon senso di velocità senza nessun tipo di incertezza e la tavolozza dei colori utilizzata è molto carica e regala paesaggi e personaggi dai colori sgargianti, in linea con l’aria spensierata e gioiosa di cui il titolo è impregnato.

Amore

Strategia e nemici

- Anche se di primo acchito può sembrare il classico titolo scanzonato e per lo più indirizzato ad un target giovane, all’atto pratico Sonic & Sega All-Stars Racing si dimostra molto profondo. I diversi tipi di power-up, la possibilità di derapare caricando un breve boost e l’intelligenza artificiale dei nemici molto affinata permettono al titolo di essere apprezzato sia dai casual gamer a livelli di difficoltà bassi che agli hardcore gamer a quelli più alti. Menzione particolare va all’intelligenza artificiale dei nostri avversari: specialmente al livello di difficoltà più alto dovremo fare sapiente uso dei vari power-up che troveremo disseminati sulla pista, perché i nostri avversari non ci perdoneranno il minimo errore e saranno battaglieri fino all’ultimo per cercare di tagliare prima di noi il traguardo.

Contenuti

- Per essere un gioco dedicato principalmente al pubblico casual, il numero di piste e vetture presenti è veramente ottimo con più di venti personaggi con chicche tra cui Ryo di Shenmue(a bordo del suo fido montacarichi, chi lo ricoda?), Alex the Kid e altri. I tracciati sono più di 20 e tutti abbastanza vari, da quelli più semplici a quelli un po’ più complicati ed intricati.

Immediatezza

- Il classico titolo senza sbavature, da inserire nella console e giocare con gli amici. La possibilità dello split screen lo rende perfetto anche per le serate in compagnia e non solo quando si vuole giocare su Xbox Live.

  • img
  • img
  • img


Odio

Poca varietà multigiocatore

- La totale mancanza di modalità multiplayer alternative alla lunga potrebbe essere penalizzante. Uso il condizionale perché in ogni caso è talmente divertente correre le gare per via della loro imprevedibilità che comunque il rischio noia è piuttosto lontano.

Tiriamo le somme

Un gioco dalle umili pretese, creato per divertire che centra in pieno gli obbiettivi che si è prefissato. Veloce, immediato, divertente ma allo stesso appagante anche per i palati più esigenti. Consigliato a tutti, dai papà e mamme che cercano un gioco per i loro figli fino agli ultratrentenni nostalgici. Potrebbe sembrare un'eresia, ma probabilmente Mario Kart ha finalmente trovato un degno rivale, nonchè l'unica vera alternativa sulle console non Nintendo. 8.0

c Commenti


L'autore

autore

Nel 1990 gli viene regalato un commodore 64 e da quel giorno capisce che i videogiochi saranno il suo futuro. A distanza di anni, nonostante ripetute richieste di "trovarsi un lavoro serio", continua a barcamenarsi nel campo del giornalismo videoludico. Collaboratore di MX dal 2006 è uno strenuo sostenitore della filosofia "il primo amore non si scorda mai".

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...