MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



LEGO DC Super-Villains
copertina

Recensione - LEGO DC Super-Villains

Ormai quella dei titoli LEGO è una vera fabbrica, ed a poca distanza da LEGO Gli Incredibili arriva ora LEGO DC Super-Villains, un gioco tutto nuovo che vede stavolta protagonisti i cattivi dell'universo DC, che rubano per una volta la scena a Batman, Superman, Flash, Wonder Woman e soci. Scopriamolo insieme!

Il Gioco

Fin dalle prime battute, LEGO DC Super-Villains appare un pelino diverso dal solito titolo LEGO grazie ad un’impronta narrativa più libera che in passato, con titoli nati come semplici tie-in diretti di opere uscite al cinema o su altri media. Qui TT Games ha cercato di lavorare su qualcosa di completamente originale e slegato da altre opere conosciute, anche se ispirandosi ai fumetti DC. La prima cosa che ci viene chiesta nel gioco è quella di creare un nostro personaggio, un nostro personalissimo villain con cui affrontare l’avventura. La storia vede il Commissario Gordon di Gotham City raggiungere Metropolis, più precisamente la prigione dove si trova Lex Luthor e il nostro personaggio, un metaumano capace di assorbire i poteri e farli propri. La creazione del personaggio avviene grazie ad un interessante e intuitivo editor, tra l’altro molto simpatico, che ci permette di modificare il nostro alter-ego in tantissimi e differenti modi, partendo dalla testa alle braccia, dai mantelli agli accessori: tutte le caratteristiche del personaggio, poteri compresi, sono soggette a modifiche. E' infatti possibile decidere se sparare raggi dagli occhi o dalle mani, così come se sfrutteremo o meno la super velocità. Qualsiasi appassionato dei giochi LEGO non potrà che essere felice di poter sfruttare la propria creatività come meglio vuole in LEGO DC Super-Villains. Creato il nostro personaggio criminale, possiamo quindi evadere con Lex Luthor e qui inizia la nostra avventura.

img
La storia si concentra sostanzialmente sul nostro personaggio e su altri supercriminali del mondo DC, dei quali ripercorriamo le gesta per conoscere i diversi punti di vista. Le cose iniziano ad ingranare quando un nuovo team di eroi provenienti da una terra parallela, il Sindacato della Giustizia, prende il posto della Justice League come eroi delle città di Metropolis e Gotham, scombussolando e destabilizzando completamente l'equilibrio locale. Questi eroi hanno in realtà un un obiettivo nascosto che non vi rivelerò, ma sarà interessante andare avanti per scoprire ulteriori dettagli di questa componente narrativa folle e divertente. Harley Quinn è l’unica a conoscere la verità sui nuovi eroi, ed insieme a Joker mette quindi in piedi una potente lega di criminali per eliminare il Sindacato della Giustizia e rinchiuderli una volta per tutte.

Il nostro compito è quindi quello di opporci al Sindacato insieme ai supercriminali DC, tra cui non troviamo soltanto i più famosi come Joker, Darkseid o Lex Luthor ma anche l’Anti-Flash, Manta e tanti altri ancora. Ovviamente si nota l’incredibile ispirazione alle produzioni della Suicide Squad, anche per quanto concerne la visione puramente registica e tecnica, con l’utilizzo di toni sgargianti e colori molto accesi, nonostante la resa oscura di certe sequenze.

MX Video - LEGO DC Super-Villains

Per quanto concerne il gameplay, LEGO DC Super-Villains riprende esattamente le meccaniche classiche dei giochi LEGO che abbiamo saputo apprezzare in questi anni. Durante l’avventura ci viene richiesto di completare gli stage di gioco che, come ovvio, nascondono anche una moltitudine di missioni secondarie e opzionali per raccogliere i pezzi LEGO o mattoncini come collezionabili, ma questo è consigliabile farlo a fine livello, in quanto ci verrà data la possibilità di esplorare liberamente la zona di gioco sfruttando però personaggi diversi per completare il tutto al 100%. Come in altri titoli LEGO, solo alcuni personaggi in particolare possono completare dei puzzle ambientali, come quello relativo ai condotti d’areazione che potranno essere risolti soltanto da chi ha la capacità di miniaturizzarsi, oppure alcuni ostacoli da distruggere con raggi laser o incendiari, ma anche quelli a distanza che richiedono l’utilizzo di un drone. Insomma, LEGO DC Super-Villains mette in campo le classiche meccaniche di gioco della serie, nel bene e nel male, inclusa anche l'immancabile co-op locale a split-screen "dinamico".

Amore

Storia folle e divertente

- Una cosa che mi ha sorpreso nel giocare questo titolo è proprio il comparto narrativo. Tendenzialmente i giochi LEGO non hanno dalla loro storie originali e interessanti, mentre questo LEGO DC Super-Villains riesce pienamente ad innalzarsi da questo punto di vista. Ovviamente non stiamo parlando di qualcosa di imperdibile, ma rispetto ai classici canoni della serie qui la narrativa fa un enorme passo avanti: la storia è infatti interessante e ben raccontata, con alcuni plot twist ben inseriti nel contesto. Buono anche il doppiaggio italiano che riesce a calarsi perfettamente nelle parti LEGO dei supercriminali nonostante queste siano perennemente ridicolizzate grazie al solito humor inserito da TT Games.

Personaggio personalizzabile

- Sicuramente la nota più positiva di questo gioco è la possibilità di crearsi un proprio personaggio completamente personalizzabile. Già dalle prime battute abbiamo a disposizione non pochi elementi per rendere il nostro criminale decisamente originale, ma man mano che progrediamo nella storia, con nuovi poteri da equipaggiare, il processo di modifica del personaggio diventerà sempre più soddisfacente e soprattutto divertente.

Cooperativa locale

- Come per tutti i giochi LEGO, anche qui abbiamo la cooperativa locale del gioco, ossia la possibilità di giocare con un amico sulla stessa console. Si tratta sicuramente di una delle possibilità più interessanti e funzionali del gioco, in quanto vivere l’avventura con un amico è sicuramente più divertente che da soli e rende meno pesanti i difetti del gioco.

Odio

Minestra riscaldata

- LEGO DC Super-Villains non porta quasi nessuna novità alla classica formula LEGO, anzi. Nelle meccaniche di gioco il titolo risulta essere la stessa solfa trita e ritrita dei giochi LEGO. Sicuramente si tratta di un sistema che svolge bene il suo dovere, ma dopo tantissimi capitoli tutti uguali si inizia a sentire il bisogno di svecchiamento delle meccaniche, cercando di inserire novità di rilievo per mantenere alto l’interesse dei fan. C'è comunque da dire che il target principale del titolo, ossia i bambini in età pre-teen, non si faranno troppi problemi da questo punto di vista.

Poca varietà

- Se l'impostazione del gioco non si differenzia dagli altri titoli LEGO, anche il resto non offre poi molta varietà. Il sistema di combattimento ricalca fedelmente quello delle precedenti apparizioni dei personaggi, così come i poteri presenti: di differenze non ce ne sono, se non per qualche potere nuovo inserito per alcuni personaggi. Si tratta di una flebile mossa per dare quel pizzico di varietà, ma a conti fatti si tratta di uno specchietto per le allodole.

Ancora niente co-op online

- Siamo nel 2018: poco da fare, è un problema. Si tratta di una mancanza gravissima nel periodo videoludico che viviamo, che di base tende invece ad eliminare il multiplayer locale, numericamente meno espanso. È un peccato non poter provare il gioco in cooperativa con un amico che non sia fisicamente a casa nostra, e questo vale anche per i più piccoli che ormai, tra Minecraft e Fortnite, sono più che abituati alle interazioni online.

Tiriamo le somme

LEGO DC Super-Villains è sicuramente un gioco divertente, ma si tratta di un titolo che può essere interessante solo per coloro che amano le meccaniche dei giochi LEGO, senza aspettarsi particolari innovazioni, o ovviamente per i giocatori in erba che si divertiranno senza porsi troppi problemi. Ci sono alcuni spunti interessanti, come l’impianto narrativo coinvolgente e originale così come il ritmo folle e la regia fatta ad hoc, ma la cosa migliore del gioco è sicuramente la creazione e la personalizzazione del proprio alter-ego. Purtroppo, dopo pochi minuti di gioco, si nota che però dal punto di vista del gameplay non è cambiato molto rispetto agli altri titoli della serie, assenza della co-op online inclusa.
7.5

c Commenti

copertina

L'autore

autore

Personaggio particolare, simpatico e con la curiosità di un gatto. Cresciuto a pane e videogiochi, che ha scoperto nei primi anni di età, si è poi appassionato alla scrittura, alla filosofia e al cinema. Fedele al movimento multipiattaforma, che prima o poi metterà la parola fine alla console war.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
caricamento Caricamento commenti...