MondoXbox

Live your
passion!

Super Meat Boy

Recensione - Super Meat Boy

di TheFury87 P 28 ott 2010
Nato nel 2008 come browser game, Super Meat Boy approda su Xbox Live forte dell’incredibile successo ottenuto in versione PC. Puntando su un mix di elementi superclassici tratti dai più celebri platform della storia videoludica, la creazione dello sviluppatore indipendente Team Meat punta decisa al trono di miglior esponente di questo genere tra gli Arcade.

Il Gioco

Meat Boy è un simpatico pezzo di carne che sta vivendo una splendida storia d’amore con la sua fidanzata, una piccola benda rosa di nome Bandage Girl. Ma il terribile Dott. Fetus, che odia a morte Meat Boy ed è invidioso della sua relazione, decide di rapire la ragazza: starà quindi alla nostra bistecchina al sangue trasformarsi nell’eroe di turno, nel tentativo di salvare la sua principessina dalle grinfie del classico cattivone. Questa è la semplicissima trama che sta alla base di Super Meat Boy, platform game bidimensionale dalla forte impronta retrò, che mettendoci nei panni di Meat Boy ci chiede di affrontare ben 300 livelli ricchi di ostacoli come seghe circolari, megaventilatori e vari tipi di nemici che si muovono su schermo. I livelli sono suddivisi in diversi mondi a tema, ognuno dei quali conta 20 stage classici più altri 20 alternativi che si attivano una volta che si è riusciti a completare i primi entro un certo tempo limite. Non mancano poi collezionabili da raccogliere per sbloccare personaggi e livelli segreti, che sono ricreati a livello grafico esattamente come i classici platform di una ventina di anni fa.

Amore

Semplicità al potere

- Super Meat Boy è un gioco senza fronzoli, che punta tutto su un design semplice ma ricco di stile, su un sistema di controllo super-immediato (levetta sinistra per muoversi, A per saltare) e su una struttura di gioco che richiede semplicemente di arrivare alla fine di ogni livello nel minor tempo possibile. E ognuna di queste scelte si rivela assolutamente azzeccata visto che Super Meat Boy è un titolo che non stanca mai, nonostante l’apparente ripetitività della meccanica di gioco: questa piccola produzione indipendente è l’ennesima prova che le idee a volte contano più della grafica superpompata e delle licenze multimilionarie.

Per veri hardcore gamers

- Chi è cresciuto a pane e Ghosts and Goblins e pensa che i giochi dell’era attuale siano fin troppo facili anche ai livelli di difficoltà più alti, ha trovato quello che cercava: Super Meat Boy è un gioco difficile, uno di quei platform vecchia scuola che non perdonano neanche il minimo errore. Per terminare ognuno dei numerosi livelli presenti sono necessari infatti una precisione quasi assoluta nei salti, un tempismo straordinario per coordinare diversi balzi in serie e, per evitare gli ostacoli, una prontezza di riflessi da far impallidire un gatto. Ma personalmente non ho mai trovato Super Meat Boy frustrante: la difficoltà è sì elevata, ma arrivare al termine di un livello particolarmente ostico fa esultare come raramente mi era capitato di fare in un videogioco.

Odio

Qualche mancanza

- Pur tenendo presente che Super Meat Boy è un Live Arcade e che quindi per motivi tecnici è più limitato rispetto ai normali giochi in vendita nei negozi, ritengo che a questo titolo manchi qualcosa per essere considerato una vera pietra miliare tra i titoli scaricabili disponibili su Xbox Live. Ad esempio, sarebbe stato straordinario avere a disposizione un editor di livelli per creare i propri e condividerli online, rendendo di fatto Super Meat Boy un gioco potenzialmente infinito. Manca poi qualsiasi tipo di modalità multiplayer, visto che dal mio punto di vista sarebbe stato molto interessante affrontare una modalità cooperativa nella quale aiutarsi a vicenda con un amico per superare gli ostacoli di ogni livello.

Tiriamo le somme

Super Meat Boy è un gioco che si ama o si odia, senza mezze misure: o rimarrete estasiati di fronte al piccolo pezzettino di carne rossa e spolperete il gioco da cima a fondo, oppure vi stancherete dopo una decina di livelli a causa dell’ennesima morte per un salto sbagliato e abbandonerete ogni tentativo di arrivare ai titoli di coda. Ma se siete dei nostalgici di tutti quei giochi della vecchia guardia che punivano anche il minimo errore, acquistate Super Meat Boy e non ve ne pentirete. 8.8

c Commenti (8)


L'autore

Nato con il joypad in mano e cresciuto a pane e Final Fantasy, nel 2006 entra a far parte dello staff di MX. Alla costante ricerca di gemme nascoste del mercato videoludico, con il tempo si specializza soprattutto nella recensione di tutti quei titoli che ogni giocatore sano di mente lascerebbe a marcire sugli scaffali dei negozi.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.