MondoXbox

Live your
passion!

Limbo

Recensione - Limbo

Ogni estate arrivano sul Live Arcade dei titoli molto interessanti, alcuni dei quali destinati a restare negli annali del servizio online di Microsoft: titoli com Braid, Shadow Complex, Trials HD. E anche quest'anno il Summer of Arcade non si smentisce, aprendo in grande stile con un titolo unico sia dal punto di vista artistico che del gameplay: Limbo. Dopo averlo testato in anteprima, ve ne sveliamo le caratteristiche.

Il Gioco

Descrivere un gioco come Limbo non è facile. Non perchè si tratti di un gioco particolarmente compesso, anzi, ma perchè gran parte del suo fascino sta nell'esplorazione, nella scoperta stessa di quello che il gioco rappresenta. Per non rischiare quindi di rovinarvi la sorpresa, mi limiterò a descriverne i presupposti: Limbo è un mondo oscuro, quasi opprimente, in cui un bambino si sveglia senza che il giocatore sappia il perchè nè quale sia il suo scopo. Il nostro compito è esplorarlo, interagire con i vari meccanismi presenti e andare avanti, nella speranza di riuscire a dare un senso al tutto. Tutto il gioco è probabilmente la metafora del viaggio che ognuno di noi deve compiere per arrivare ad un obiettivo, superando asperità e combattendo contro chi vuole ostacolarci, fino a raggiungere l'agognato punto d'arrivo.

Il gameplay è essenzialmente quello di un platformer a scorrimento bidimensionale, condito da numerosi enigmi fisici. Possiamo condurre il bambino a destra e sinistra, farlo saltare e interagire con gli oggetti presenti nello scenario. Spesso vi si presenteranno davanti degli apparenti punti morti come crepacci o laghi insuperabili, ma ingegnandovi sfruttando quello che vi circonda risucirete ad andare avanti: spostare oggetti sui quali arrampicarsi e penzolare da delle funi sono le attività più semplici, ma quando arriverete in livelli con puzzle basati sul magnetismo o sulla forza di gravità, le cose si faranno interessanti. Il gioco è completabile la prima volta più o meno in tre-quattro ore, ma gli obiettivi offrono possibilità di rigiocarlo cercando di superare sfide impegnative come ad esempio il completarlo tutto in un'unica sessione di gioco e senza morire mai.

  • img
  • img
  • img


Amore

Nero di china

- L'impianto artistico di Limbo è unico: il gioco è tutto in bianco e nero, con aree di luce e ombra e i vari oggetti e personaggi dipinti come delle sagome nere sul paesaggio. L'unica concessione alla tridimensionalità sono parti di scenario mostrate sullo sfondo o sfocate davanti alla telecamera, ma il gioco si svolge interamente su un piano bidimensionale. Le ambientazioni sembrano costantemente in lotta tra luce e ombra in una costante atmosfera da sogno, o forse da incubo. "Limbo" è sicuramente un titolo azzeccato.

Enigmi fisici

- Si parte con dei puzzle piuttosto semplici, ma più andrete avanti e più dovrete cercare di pensare fuori dagli schemi per riuscire a progredire nel gioco. Gli enigmi sono tutti basati sull'interazione fisica tra voi e gli oggetti dello scenario, con variabili in gioco quali gravità, elettricità, magnetismo e strani marchingegni automatici. E quando riuscirete a capire come superare le parti più criptiche ideate dalle genialoidi menti degli sviluppatori, la soddisfazione sarà grande. Evitate quindi di ricorrere a forum o guide online per farvi dire come superare determinate parti, o avrete buttato i vostri soldi.

Esplorazione

- Il mondo di Limbo è molto particolare: si inizia in una ambientazione naturale per poi finire in scenari urbani e industriali: è un vero piacere percorrerli per scoprire man mano quello che gli sviluppatori ci hanno riservato. Mi ha ricordato molto un cult degli anni 90, il mitico Another World di Delphine Software: le ambientazioni sono molto diverse, ma hanno in comune il piacere dell'esplorazione bidimensionale di un mondo sconosciuto, che si rivela al giocatore man mano che si procede per i livelli.

Odio

Prova e riprova

- Il tipo di gameplay offerto da Limbo è basato pesantemente sull'imparare dai propri errori: spesso scoprirete la presenza di trappole o ostacoli mortali solo dopo averci lasciato le penne, e riuscirete a superarli solo dopo diversi tentativi per capire quale sia l'approccio migliore. Non è un vero lato negativo del gioco, ma se non avete pazienza potrebbe diventarlo velocemente.

Già fatto?

- E' vero che la durata media di un gioco Live Arcade non è in genere altissima, ma è un peccato quando un gioco così bello finisce tanto presto. L'unico modo per farlo durare più di tre o quattro ore sarà dare la caccia a tutti gli obiettivi presenti.

Tiriamo le somme

Limbo è senza dubbio uno dei titoli più originali arrivati finora sul Live Arcade e vale la pena di essere acquistato solo per l'esperienza che ci offre, anche se questa durerà solo poche ore. Se apprezzate l'originalità e l'unicità artistica in un gioco, non dovreste farvelo scappare.

Limbo è in arrivo su Xbox Live Arcade a partire dal 21 luglio, al prezzo di 1200 Microsoft Points. 9.0

c Commenti (1)


L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 è cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre più importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

i Le recensioni di MX esprimono il punto di vista degli autori sui titoli provati: nelle sezioni "Amore" ed "Odio" sono elencati gli aspetti positivi e negativi più rilevanti riscontrati nella prova del gioco, mentre il voto ed il commento conclusivo rispecchiano il giudizio complessivo del redattore sul titolo. Sono benvenuti i commenti e le discussioni tra chi è d'accordo o in disaccordo con tali giudizi, ma vi chiediamo di prendere atto del fatto che si tratta di valutazioni che non hanno pretesa di obiettività nè vogliono risultare vere per qualsiasi giocatore. La giusta chiave di lettura per le nostre recensioni sta nel comprendere le motivazioni alla base dei singoli giudizi e capire se possano essere applicate anche ai vostri gusti personali.
x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...