MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox

MondoXbox



Thronebreaker: The Witcher Tales

CD Projekt RED annuncia Thronebreaker: The Witcher Tales, RPG stand-alone basato su GWENT

I polacchi CD Projekt RED non sono attualmente concentrati unicamente su Cyberpunk 2077: il gioco di carte F2P di The Witcher, GWENT, continua a riscuotere un ottimo successo, e lo studio è continuamente in cerca di nuove idee per espandere il mondo dello Strigo.

Se seguite con attenzione le notizie su The Witcher, ricorderete che l'anno scorso lo studio polacco annunciò una campagna di GWENT chiamata Thronebreaker, per poi farla slittare al 2018. Oggi, nel corso di un report finanziario, la società ha annunciato la decisione di rendere questa campagna un gioco stand-alone dal titolo Thronebreaker: The Witcher Tales: si tratterà in tutto e per tutto di un vero RPG ambientato nel mondo di The Witcher, con una storia lunga e profonda della durata di almeno 30 ore; utilizzando una visuale isometrica potremo esplorare il mondo di gioco, entrare nelle taverne, parlare con molti personaggi e prendere decisioni che impatteranno il mondo di gioco, ma quando sarà il momento di entrare in combattimento lo faremo utilizzando il gioco di carte GWENT, con le carte che avremo guadagnato nel corso della nostra avventura.

Lo studio spiega che questa decisione è stata presa perché la campagna Thronebreaker, dalla quale ci possiamo attendere la stessa profondità narrativa dei titoli di The Witcher, era diventata ormai troppo grossa per essere rilasciata come semplice DLC di GWENT, e doveva quindi diventare un titolo a sé.

Non sono per ora stati rivelati la data d'uscita né il prezzo del nuovo gioco; in attesa di conoscerli vi invitiamo a leggere la seconda parte del nostro articolo dalla Gamescom 2017 in cui vi descrivevamo proprio la struttura e le feature di Thronebreaker.

MX Video - Thronebreaker: The Witcher Tales
headerimage

Altro su MondoXbox e sul web

Amazon Offerte in evidenza

TUTTE LE OFFERTE

L'autore

autore

Classe '72, dall'animo geek e appassionato da sempre di videogiochi e informatica, nel 2002 č cofondatore di MX. Il sito parte per gioco ma diventa una parte sempre pių importante della sua vita insieme a lavoro, famiglia e troppi altri interessi: questo lo costringe a rimandare continuamente i suoi piani di dominio sul mondo.

c

Commenti

caricamento Caricamento commenti...
logo