L'autore

autore

Prima di saper scrivere a mano, sapeva già immettere i comandi DOS per avviare Doom, ma dopo una lunga vita al PC, il mondo di Halo lo avvicina alle console Microsoft. Non si nega i classici giochi tripla-A, specialmente gli FPS competitivi, ma passa la maggior parte del tempo a scovare gemme nascoste, dagli indie insoliti ai folli shmup giapponesi.

  • Articoli (239)
  • News (9)

RECENSIONE - Unit 4

P 24 mag 2017
Unit 4 si presenta come un platform game di stampo decisamente hardcore, che tra livelli complessi e l'originale meccanica di "switch dei personaggi" richiede molta abilità e riflessi prontissimi. Non male anche l'aggiunta della modalità cooperativa e dei minigiochi, seppur solo in locale. Non è un gioco privo di difetti e sa in parte di già visto, ma complessivamente è una delle esperienze platform più divertenti, appassionanti e toste degli ultimi tempi, quindi mi sento di consigliarlo senza troppe riserve agli appassionati del genere. 8.0

RECENSIONE - Embers of Mirrim

P 23 mag 2017
Embers of Mirrim presenta un'idea di gioco davvero intrigante che va a rendere più interessante la classica formula da platformer, permettendoci di sdoppiare il protagonista in forme controllabili indipendentemente con i due stick. Un meccanismo che può dar vita a sezioni estremamente impegnative che metteranno a dura prova la vostra coordinazione motoria, il tutto accompagnato da un look mistico ed affascinante. La varietà non è altissima e la telecamera crea qualche problema, ma poco importa: il nuovo titolo di Creative Bytes Studio è sufficientemente affascinante e originale per intrattenere per diverse ore gli amanti delle sfide platform. 7.8

RECENSIONE - Enter the Gungeon

P 20 mag 2017
Enter the Gungeon riesce ad unire al meglio più generi proponendoci uno sparatutto frenetico, difficile ed estremo, tra dungeon generati casualmente, loot a volontà e nemici che riempiono lo schermo di proiettili da schivare. La tematica delle armi e dei proiettili è interessante, ma il tutto soffre di una certa anonimità nel gameplay: tutto funziona, ma si fatica a trovare un solo elemento di gioco non presente in mille altri titoli roguelike. Per chi vive e muore per i roguelike e che non disdegna le sfide estreme dei bullet hell shooter troverà molto pane per i propri denti, pur non godendo di particolari innovazioni. 7.8

ANTEPRIMA - Raiders of the Broken Planet - provato in Beta

P 15 mag 2017
Gli spagnoli MercurySteam, autori tra le altre cose dell'ottimo Castlevania: Lords of Shadow, si preparano a portare qualcosa di totalmente nuovo in campo: l'action game sci-fi Raiders of The Broken Planet, la cui storia procede attraverso match online dove possiamo decidere di impersonare uno dei quattro eroi o l'unico cattivo. L'abbiamo provato durante la recente Closed Beta, ed eccovi quindi le nostre prime impressioni.

RECENSIONE - Deformers

P 14 mag 2017
Deformers presenta un gameplay sulla carta convincente ed originale, ma purtroppo fallisce nell'essere un prodotto appetibile. Il problema principale è che presenta troppi pochi contenuti ad un prezzo di lancio eccessivamente elevato, e questo gli ha impedito di decollare correttamente rendendo la popolazione online veramente misera. Gli sviluppatori promettono molti contenuti in arrivo, ma stando così le cose non avrebbero comunque molto senso: magari un rilancio free-to-play potrebbe giovare al titolo. Per ora ed in questo stato, però, è impossibile consigliarne l'acquisto. Un vero peccato. 4.5

RECENSIONE - Wonder Boy: The Dragon's Trap

P 13 mag 2017
Wonder Boy: The Dragon's Trap, un po' come DuckTales: Remastered, è uno degli esempi di come dovrebbe essere fatto il remake di un vecchio gioco. Non stravolgendo il gameplay con elementi moderni ma trasportando la giocabilità originale cercando correggendo i pochi problemi presenti, il tutto con un look fumettoso davvero curato e affascinante e una colonna sonora rimodernizzata. Il sistema di salvataggio inedito nonché alcune novità nel bilanciamento rendono il gioco decisamente più godibile, anche se restano alcuni picchi notevoli della difficoltà e spesso parecchia confusione su quale strada prendere. Ma che siate dei grandi appassionati di questo classico uscito in origine nell'ormai lontano 1989 o siate dei novellini della saga, posso sicuramente consigliare questo remake di un gioco che ancora oggi si dimostra essere un platform game di tutto rispetto. 7.8

RECENSIONE - World to the West

P 13 mag 2017
Se Teslagrad era un platform game che si lasciava giocare con piacere grazie soprattutto al suo mondo affascinante, lo stesso può essere detto per questo seguito che ha deciso di diventare una specie di The Legend Of Zelda: A Link Between Worlds. Il mix di visuale dall'alto, mondi colorati pieni di nemici da abbattere ed enigmi da risolvere è simpatico e perlopiù riuscito, anche se gli enigmi sono un po' ripetitivi e l'alternanza tra i protagonisti porta inevitabilmente alla riesplorazione costante di aree già visitate alla ricerca di una soluzione alternativa. Per chi è rimasto incantato dal mondo di Teslagrad, o semplicemente per chi vorrebbe avventure come quelle di Link anche sulla nostra console, World to the West saprà dare qualche ora di sano divertimento. 7.3

RECENSIONE - Butcher

P 9 mag 2017
Butcher è più o meno ciò che sarebbe stato lo storico DOOM se invece di essere un FPS fosse stato un metroidvania. Un frenetico, ultraviolento e difficilissimo shooter bidimensionale dove dobbiamo muoverci ad alta velocità e mirare in un istante per disintegrare i nemici tra fonti di lava, seghe rotanti e altre trappole. La frenesia e la velocità sono ben ricompensate, così come l'esplorazione, anche se non ha la profondità di movimento e gameplay dell'acrobatico Quake. Il titolo di Transhuman Design rimane comunque senza ombra di dubbio uno degli shooter 2D più frenetici, precisi e divertenti presenti sullo store di Xbox One. Se anche voi siete cresciuti sugli sparatutto anni '90, fatevi un favore e provatelo! 8.2

RECENSIONE - Human: Fall Flat

P 9 mag 2017
Human: Fall Flat si aggiunge al filone dei puzzle fisici alla Octodad e I Am Bread dove risolvere enigmi apparentemente semplici diventa complesso grazie a una fisica volutamente goffa ed esagerata. I livelli molto aperti e pieni di cose da fare rendono il gioco longevo ben oltre l'apparenza, e risulta spassosissimo soprattutto in cooperativa, dove tra l'altro il gioco è anche nettamente più facile da completare. Ha le solite magagne dei giochi di questo genere e la semplicità dei comandi rende la giocabilità un po' monotona, ma Human: Fall Flat è senza dubbio un gioco spassoso e ben fatto per quello che cerca di ottenere. 7.6

RECENSIONE - The Sexy Brutale

P 30 apr 2017
The Sexy Brutale introduce un concetto molto originale, mettendoci nei panni di un invitato ad una festa in maschera dove per una bizzarra maledizione la giornata apparentemente continua a ripetersi all'infinito, con lo scopo di evitare una serie di omicidi. Il concetto del gioco risulta però più affascinante del gameplay in sé, che solitamente si riduce a trovare oggetti e combinarli al meglio con lo scenario. La durata non elevata e la mancanza dell'italiano affossano ulteriormente il titolo ma si tratta comunque di un'esperienza davvero particolare e sicuramente da provare se state cercando qualcosa di diverso dal solito. 7.2

RECENSIONE - Outlast II

P 29 apr 2017
Sicuramente ha diversi difetti, in primis alcune sezioni che puntano su un trial and error massiccio, ma non fatevi spaventare dai pochi problemi: Outlast II è senza ombra di dubbio uno dei giochi horror più spaventosi, macabri, folli e geniali mai realizzati, e penso che molte delle scene del titolo non le dimenticheremo per tanti anni. Il villaggio di montagna dov'è ambientata l'avventura immerge il protagonista in una spirale di fanatismo religioso accompagnato da violenza sfrenata, una concezione malsana della sessualità, un sistema di doveri e punizioni, malattie, degrado e tantissimo terrore, portando la tensione sempre ai massimi livelli. Una spirale di 7-8 ore di follia, tensione, angoscia e puro terrore che trova il suo culmine con un finale che farà molto discutere e pensare. Se amate gli horror games, non potete perdervelo. 8.8

SPECIALE - ID@Xbox in Italia e non solo: uno sguardo ai nuovi progetti

P 24 apr 2017
A metà aprile si è tenuto a Milano il secondo evento italiano dedicato ad ID@Xbox, il programma di giochi indipendenti di Microsoft. Ospitato stavolta nella nuova e sgargiante Casa Microsoft, l'evento ci ha permesso di dare un nuovo sguardo alle produzioni italiane in arrivo su Xbox One, includendo inoltre qualche importante ospite internazionale. Eccovi tutto quello che abbiamo visto!

RECENSIONE - Crawl

P 21 apr 2017
Crawl propone un gameplay assolutamente unico che combina i giochi di ruolo e roguelike velocissimi alla competizione multigiocatore, seppur solo in locale, offrendoci partite assolutamente frenetiche, divertentissime da giocare con gli amici e godibili anche contro la CPU. Partite rapide, competizione al cardiopalma e un gameplay profondo con livelli generati casualmente: forse è alle volte un po' troppo semplicistico e caotico come gioco, ma se avete amici con cui sfidarvi nei pericolosi dungeon di Crawl, questo potrebbe diventare un vostro passatempo per parecchio tempo. 7.5

ANTEPRIMA - RiME - anteprima hands-on

P 19 apr 2017
Dopo uno sviluppo lungo e travagliato, l'affascinante avventura degli spagnoli Tequila Works RiME è finalmente in arrivo tra poco più di un mese; in occasione di un recente evento dedicato al mondo ID@Xbox abbiamo finalmente potuto provarla e siamo pronti a dirvi se l'attesa sarà ben ripagata!

ANTEPRIMA - GRIDD: Retroenhanced - uno sguardo approfondito

P 19 apr 2017
Ad un recente evento ID@Xbox presso la suggestiva Casa Microsoft di Milano abbiamo potuto provare diversi titoli indie italiani molto interessanti: tra questi c'era GRIDD: Retroenhanced, del quale l'anno scorso provammo un prototipo e che abbiamo ora potuto ammirare e provare in forma praticamente completa. E quel che abbiamo visto ci ha lasciati molto colpiti: scoprite perché!