MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




Cars 3: In Gara per la Vittoria
copertina

Cars 3: In Gara per la Vittoria - anteprima hands-on

Non paga di averci mostrato in anteprima uno dei sequel più attesi dell’anno, Warner Bros ci ha recentemente invitati a provare due altri titoli in uscita nella stagione autunnale. Il primo di questi, Cars 3: In Gara per la Vittoria, è dedicato principalmente ad un pubblico più giovane ma data la popolarità del brand da cui deriva potrebbe sicuramente interessare anche ai giocatori più “datati”. Siete curiosi di saperne di più? Eccovi le nostre prime impressioni!
Cars 3: In Gara per la Vittoria è il videogioco ufficiale dell'omonimo film d’animazione di Pixar, in uscita il prossimo autunno, che permetterà a grandi e piccini di rivivere nei propri salotti le gesta di Saetta McQueen e di tutti gli altri protagonisti a quattro ruote della celebre serie Disney. Il gioco, il cui sviluppo è stato affidato nuovamente ai ragazzi di Avalanche Studios, si presenta come un classico titolo di corse arcade che strizza ovviamente l’occhio ai grandi nomi del genere, ma che sembra anche in grado di proporre tante idee interessanti. E’ proprio Troy Johnson, Game Designer del gioco, ad illustrarci sul maxischermo predisposto per l’occasione le numerose modalità disponibili e a darci una breve dimostrazione del gioco, prima di lasciarci liberi di giocarlo personalmente. Si parte con le classiche Gare Semplici per poi passare alle Sfide Automobilistiche, gare su percorsi ricchi di power up in stile Mario Kart, agli Show delle Acrobazie, sfide di abilità nelle quali vince chi riesce a guadagnare più punti eseguendo acrobazie e salti folli, alle gare ad Eliminazione, nelle quali bisogna distruggere “ondate” di altre vetture, per arrivare infine agli eventi per esperti, delle speciali boss fight dedicate ai giocatori più abili.

Se ancora non fosse sufficiente, sappiate che praticamente tutte queste modalità possono essere affrontate come singolo evento o all’interno di campionati specifici e che il titolo include anche una tradizionale modalità time-trial, una pista acrobatica dedicata al gioco libero e la possibilità di affrontare le varie modalità in squadra con un alleato in carne ed ossa. Se si considera che Cars 3: In Gara per la Vittoria include 21 tracciati differenti, di cui 15 inediti dedicati alle ambientazioni del nuovo film e 6 versioni aggiornate di piste già esistenti, e che il giocatore potrà gareggiare su ognuna di esse in qualunque modalità utilizzando uno degli oltre 20 personaggi riprodotti nel titolo, è facile farsi un’idea della mole di contenuti presenti in questo nuovo capitolo. Se siete fan della saga saprete inoltre che nei film ognuna delle vetture è caratterizzata alla perfezione, sia da un punto di vista emotivo che per quanto riguarda le abilità e, come prevedibile, entrambe queste caratteristiche sono state riprodotte nel gioco così da renderlo godibile e divertente per un’ampia fetta di pubblico. La presenza di alcuni semplici elementi personalizzabili permette inoltre di modificare quanto basta ognuna delle vetture, sostituendo per esempio il classico rumore del clacson con uno più gradevole o variando il colore delle fiamme che si sprigionano durante l’utilizzo del turbo.

MX Video - Cars 3: In Gara per la Vittoria

Pad alla mano il titolo si è dimostrato veloce, accessibile e divertente, sia in singolo che in split screen, per merito di un sistema di guida estremamente semplice da padroneggiare ma che prevede un utilizzo frequente di turbo, salti, spinte laterali, folli corse in retromarcia e acrobatiche sezioni su due ruote. Oltre ai classici comandi per accelerare e frenare in Cars 3 è infatti fondamentale utilizzare con continuità il turbo, accumulabile eseguendo acrobazie, e sfruttare a dovere i salti e le capacità speciali delle vetture, attivabili utilizzando la levetta analogica destra. Inclinandola lateralmente potremo infatti “spingere” le altre vetture, così da mandarle fuori traiettoria o, perché no, a sbattere contro un ostacolo, mentre inclinandola in avanti o indietro potremo rispettivamente far sollevare su due ruote il nostro bolide o farlo girare rapidamente su se stesso per procedere alla medesima velocità in retromarcia. Queste abilità speciali, oltre a permetterci di mettere in mostra le nostre doti acrobatiche e a farci guadagnare punti, devono necessariamente essere sfruttate durante le corse per accumulare turbo aggiuntivo. Proprio come accade nei titoli della serie Mario Kart le piste saranno infatti disseminate di sezioni luminose e passandoci sopra nella giusta configurazione (in derapata, su due ruote o in retromarcia) sarà possibile riempire più rapidamente la barra del turbo.

Nelle modalità che lo prevedono sarà inoltre possibile raccogliere ed utilizzare armi e power up, così da rendere più difficile la vita ai nostri avversari scagliando su di loro proiettili, missili, barili esplosivi e chi più ne ha più ne metta. Una delle modalità più entusiasmanti da questo punto di vista è sicuramente “Eliminazione”, nella quale il giocatore deve letteralmente polverizzare vere e proprie ondate di anonime vetture avversarie, così da raccogliere più punti prima dello scadere del tempo. Pur trattandosi di un titolo dedicato principalmente ad un pubblico giovane il livello di sfida generale si assesta su un livello medio ma la presenza di numerosi aiuti permette a chiunque di avvicinarsi al gioco e divertirsi già dai primi minuti. Per esempio, se uno dei giocatori dovesse avere difficoltà ad eseguire delle acrobazie o si “dimenticasse” di utilizzare una delle abilità per un po’ di tempo gli verrà ricordato come farlo tramite chiare indicazioni a schermo. Cars 3 include inoltre una interessante Hall of Fame che propone 136 sfide di difficoltà crescente divise per sezioni che spingono il giocatore ad esplorare a fondo tutte le meccaniche così da ottenere il relativo trofeo.

Tecnicamente parlando Cars 3: In Gara per la Vittoria, pur mettendo chiaramente in mostra la sua natura di titolo multipiattaforma e cross-gen, si è dimostrato gradevole e, soprattutto, privo di particolari bug o difetti evidenti. I modelli delle vetture sono riprodotti con dovizia di particolari, per la gioia di tutti i fan, ed il titolo include un doppiaggio completo realizzato con le voci originali del film, caratteristica davvero apprezzabile se si considera che durante le gare i vari personaggi continueranno ininterrottamente a dialogare e a fare battute tra di loro.

Nel complesso il titolo di Avalanche Software sembra quindi in grado di rappresentare degnamente il franchise sulle nostre amate console anche se alcuni aspetti andranno approfonditi meglio in sede di recensione, primo fra tutti il bilanciamento delle varie vetture. Sarà proprio questo aspetto a decretare se Cars 3: In Gara per la Vittoria potrà ritagliarsi un posticino nella libreria anche dei fan più grandi o se sarà un titolo apprezzabile principalmente dai giocatori più piccoli. Per scoprirlo non vi resta che continuare a seguirci in attesa dell’uscita prevista per il 14 settembre 2017, proprio in concomitanza con l’arrivo della pellicola nelle sale cinematografiche.

c Commenti (2)

copertina

L'autore

autore

Classe 1985 e cresciuto a pane, Commodore e Amiga, nel 1991 riceve il suo primo NES e da allora niente è più lo stesso. Attraversa tutte le generazioni di console tra platform, GDR, giochi di guida e FPS fino al 2004, quando approda su Xbox. Ancora oggi, a distanza di anni, vive consumato da questo sentimento dividendosi tra famiglia, lavoro, videogiochi, corsa, cinema e serie TV, nell’attesa che qualcuno scopra come rallentare il tempo per permettergli di dormire almeno un paio d’ore per notte.

c

Commenti

x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...