MondoXbox

Live your
passion!

MondoXbox




img South Park: Scontri Di-Retti
copertina

South Park: Scontri Di-Retti - visto all'E3

Dopo il divertentissimo Bastone della Vertià, non vedevamo l'ora all'E3 di apprendere di più su South Park: Scontri Di-Retti, il nuovo dissacrante gioco basato sull'opera di Parker e Stone. Ubisoft ci ha invitati ad una presentazione privata del gioco per mostrarci il gioco, ma le cose non sono andate proprio come ci aspettavamo: ecco il resoconto dell'evento.
Come per il primo titolo della serie, anche South Park: Scontri Di-Retti ci metterà nei panni del Novellino, il nuovo arrivato in città che, dopo aver scalato nella precedente avventura i ranghi dell’ordine cavalleresco del mago Cartman, è stato ora retrocesso al semplice rango di noob. Cartman, Kenny e compagni non sono infatti più interessati al mondo fantasy e cavalleresco: ora è l'era dei supereroi! Butters, nei panni di Dottor Caos, sta seminando il panico in città: in aiuto della popolazione arrivano quindi Il Procione (identità segreta: Cartman) e i suoi Amici, ma qualcosa non va come dovrebbe. Una lotta intestina su come condurre il gruppo supereroistico separa i ragazzi in due fazioni distinte, provocando una vera e propriua… Civil War. Si creano quindi due gruppi: Il Procione e i suoi Amici contro i Compagni della Libertà. Sarà lotta senza quartiere!

Questa è la premessa di South Park: Scontri Di-Retti, che come avrete già capito da soli attinge profondamente al rinnovato interesse del pubblico per i film supereroistici: South Park ha sempre parodiato sui più grandi fenomeni della cultura popolare, e se prima il grande successo de Il Signore degli Anelli aveva ispirato Il Bastone della Verità, stavolta sono le avventure di Capitan America e soci a stuzzicare la fantasia di Cartman e compagnia.

MX Video - South Park: Scontri Di-Retti

Ubisoft ci ha invitati ad una presentazione del gioco presso il proprio stand all'E3, ma non eravamo pronti per quello che ci aspettava! Invece di trovare l'usuale schermo con le sedie per i giornalisti, abbiamo trovato ad attenderci un vero e proprio museo dedicato al Procione e i suoi Amici, con tanto di guida turistica. L’esposizione comprendeva il costume del Procione e di Mysterion, il casco del Dottor Caos, il triciclo del Procione, l’allarme del Procione e i suoi Amici, i fumetti delle origini dei vari supereroi e molto altro. Un modo davvero originale per immergere i visitatori nell’universo di questo gioco.

  • img
  • img
  • img
  • img
  • img
  • img
  • img
  • img

Fortunatamente la presentazione non era limitata solo a questa esposizione, ed abbiamo potuto vedere qualcosa in più anche sul gioco. Per prima cosa ci è stata mostrata la personalizzazione del Novellino, molto profonda e varia come nel primo South Park. Nulla di davvero nuovo sotto il sole a parte il cambio tematico da fantasy a supereroi, anche se fa piacere sapere che uno dei punti cardine dello scorso titolo ritorna anche qui. Tuttavia il punto centrale della presentazione erano i combattimenti, ora completamente rivisti. Troviamo ancora un sistema di scontri a turni di chiara ispirazione JRPG, ma stavolta i ragazzi si possono muovere su delle griglie di combattimento che mostrano la portata dei colpi. Le zone sono divise in verdi e rosse, le prime sono zone raggiungibili, mentre le seconde evidenziano la zona d’effetto dei nostri colpi. Grazie ad un sistema di carte possiamo scegliere i combattenti e attivarli sul campo di gioco. Ci sono ovviamente ancora oggetti utilizzabili in combattimento come i burritos per recuperare punti vita e ritornano i super attacchi, da usare con parsimonia, per dare una svolta agli scontri.

Nonostante tutto l’impegno di Ubisoft per rendere la presentazione di South Park: Scontri Di-Retti memorabile (e in effetti lo è stata), del gioco abbiamo visto poco più di cinque minuti: una piccola lotta tra i ragazzi, interrotta brevemente da un'auto di passaggio sulla strada in cui si trovavano, qualche personalizzazione del giocatore, parecchie battute e scoregge. Non sappiamo ancora nulla sulla durata del gioco o sulle altre novità del titolo, ma il poco che abbiamo visto ci ha convinto che il nuovo RPG ha tutte le carte in regola per divertirci quanto, se non più, del primo episodio: insomma, un nuovo appuntamento da non pedere per tutti i fan di South Park!

c Commenti (6)

copertina

c

Commenti

x Invio commenti disattivato per gli articoli più vecchi di tre mesi.
caricamento Caricamento commenti...